Fury vs Ngannou - Battle of the baddest - Kombatnet

Fury vs Ngannou: dove e quando vedere il match live

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Fury vs Ngannou: dove e quando vedere il match live

Sarà il palcoscenico di Riyadh ad ospitare il 28 ottobre 2023 uno degli incontri più attesi degli ultimi anni, denominato “Battle of the Baddest“, che unirà le strade del pugilato e delle MMA in un titanico scontro trasmesso su ESPN+ PPV ed in Live Streaming su DAZN alle 2 p.m. (ore 20.00 in Italia). Ad affrontarsi saranno Tyson Fury, imbattuto e indomito campione WBC dei pesi massimi, e Francis Ngannou, devastante ex re indiscusso UFC nonché uno degli striker più potenti di sempre, per un match non valido per il titolo.

Per il camerunense sarà la concretizzazione di un sogno coltivato fin da bambino, quando in patria si allenava ispirandosi ai grandi del pugilato. Costretto a lasciare il Camerun a 26 anni, intraprende un viaggio da incubo verso la Francia: “L’inferno in terra, il rischio di morire in mare era enorme“. Senza casa e soldi, trova rifugio nelle arti marziali che lo portano poi in UFC, dove si impone subito nella sua scalata alla cintura grazie al suo fisico da quasi 2 metri e al temuto “gancio da 96 cavalli“, per conquistare poi il titolo di campione del mondo di MMA UFC.

Live Streaming Tyson Fury vs Francis Ngannou - Guarda su DAZN - 28 ottobre - Battle of the Baddest - Kombatnet
Live Streaming Tyson Fury vs Francis Ngannou – Guarda su DAZN – 28 ottobre – Battle of the Baddest – Kombatnet

Dopo aver lasciato la promotion UFC inseguendo il sogno della boxe, si materializza l’opportunità della vita contro Fury. “La boxe è il mio primo amore da sempre“, dichiara Ngannou, motivato a scrivere l’ennesima pagina di riscatto nel libro della sua vita. Di fronte avrà però un avversario imbattuto, dominatore per KO su pugili come Wilder, Whyte, Chisora, Klitschko. Per il “Gipsy King” sarà l’occasione per confermarsi contro un striker di livello mondiale ma avrà tutto da perdere: se dovesse finire al tappeto rischierebbe la faccia e la carriera.


In palio comunque non solo la gloria sportiva ma anche un assegno faraonico da 8 milioni di sterline per Ngannou (secondo quanto affermato dal suo avversario) ed una impressionante borsa da 50 milioni di dollari per Fury. Di sicuro il camerunense scenderà dal ring ben più ricco di quando usciva dalla gabbia negli eventi UFC. Le polemiche sulla strategia saudita di organizzare grandi eventi per distrarre dalle ripetute violazioni dei diritti umani non si placano, ma Ngannou è concentrato solo sul ring: “Sono passato da nessuno a qualcuno, a volte è surreale“.

Secondo l’ex fighter di MMA Michael Bisping, Fury sicuramente partirà avvantaggiato dal punto di vista tecnico ma dovrà stare attento perché non ha mai incontrato finora un pugile dal colpo forte come Francis Ngannou. “Ne basta uno” ha detto Bisping: “Francis colpisce molto più forte di Deontay Wilder, senza ombra di dubbio“.

Durante gli “open workout” i due sono saliti sul ring per deliziare i presenti con una sorta di “allenamento pubblico” che non ha convinto gli esperti. Il gigantesco Tyson Fury sembrava rilassato e tranquillo, al punto di passare sopra le corde come se scavalcasse una piccola staccionata. Sul quadrato, accompagnato da una soundtrack alquanto bizzarra, ha cominciato subito a danzare e dare sfoggio della sua tecnica.


Ngannou, d’altro canto, ha confermato la sua completa impreparazione in ambito pugilistico: seppure atleta fantastico, non ha un briciolo (e non si vede come potrebbe essere altrimenti) della tecnica, del movimento, dell’occhio, del footwork né la velocità del suo avversario. I primi dubbi erano nati dopo aver visto i video pubblicati in rete da Mike Tyson, che lo segue nella preparazione, pesantemente editati e adatti a coinvolgere i fan ma che non possono ingannare un occhio esperto.

Le cose sono due: o Ngannou sta facendo finta di non saper boxare (cosa che appare improbabile e lo renderebbe, oltre che grande fighter, anche grande attore) per poi stupirci sul ring il giorno del match, oppure dovrà fare veramente di tutto per non farsi punire da Fury e dovrà trovare un varco nella lunga guardia del colossale britannico per riuscire ad andare a segno con il suo micidiale sinistro, che è riuscito a mandare a dormire colossi come Alistair Overeem.

Con tutto il rispetto per Ngannou, che dal punto di vista umano incarna l’emblema del riscatto nel corpo di un gigante buono ed educato e si merita sicuramente tutte le soddisfazioni sportive possibili, quella contro Fury sembra davvero una impresa impossibile.


Entrambi i fighter ci hanno abituato a match prodigiosi: vediamo se anche questo bizzarro crossover ne sarà all’altezza.

Live Streaming Tyson Fury vs Francis Ngannou - Guarda su DAZN - 28 ottobre - Battle of the Baddest - Kombatnet
Live Streaming Tyson Fury vs Francis Ngannou – Guarda su DAZN – 28 ottobre – Battle of the Baddest – Kombatnet

Leggi anche:

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.


Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Gianfranco Rosi - Kombatnet

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi (nato il 5 agosto 1957 ad Assisi) è un ex pugile italiano, due volte campione del mondo  WBC (1987-1988) e IBF (1989-1994) nei pesi superwelter. Leggi tutto l'articolo...
Mike Tyson e Cus D'Amato - Kombatnet

Cus D'Amato

Constantine "Cus" D'Amato (17 gennaio 19084 novembre 1985) è stato un manager e allenatore di boxe americano che ha guidato e plasmato le carriere di pugili come  Floyd Patterson, José Torres e Mike Tyson, tutti inseriti nell'International Hall of Fame della boxe. Diversi allenatori di boxe di successo, tra cui Teddy Atlas e Kevin Rooney, sono stati istruiti da D'Amato. D'Amato era un sostenitore dello stile di boxe "peek-a-boo", in cui il pugile tiene i guanti al viso con guardia molto chiusa e schiva lateralmente per entrare nella guardia avversaria e connettere alla corta distanza, stile che fu criticato da alcuni perché si credeva che un attacco efficiente non potesse essere lanciato da quella posizione. Leggi tutto l'articolo...
Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...