RIP Carl Weathers Kazuki Anaguchi - Kombatnet

È morto Carl Weathers, l’Apollo di Rocky. E come Creed, il ring chiede la vita di Kazuki Anaguchi

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

È morto Carl Weathers, l’Apollo di Rocky. E come Creed, il ring chiede la vita di Kazuki Anaguchi

Due tragiche perdite funestano l’inizio di questo febbraio 2024. È morto il grande attore Carl Weathers, icona degli anni ’80 e noto al pubblico per aver interpretato il pugile Apollo Creed nei primi 4 film della serie Rocky, oltre ad aver dato un volto al Colonnello Al Dillon in Predator ed aver partecipato a numerosi altri film e serie, tra le quali il recente The Mandalorian.

Weathers aveva nondimeno una fisicità incredibile ed ha giocato a football americano come professionista a lungo oltre ad essersi dedicato a numerose altre discipline (ginnastica, judo, calcio e lotta). Il suo fisico scultoreo gli ha aperto le porte di Hollywood, anche se la chiave per entrare a far parte del cast di Rocky I è stato curiosamente proprio il criticare il modo di recitare di Stallone.

La sua fama all’epoca è cresciuta così tanto da essere riconosciuto per strada anche dal grande Muhammad Ali:


Una volta a Beverly Hills ero seduto fuori da un ristorante e Ali stava arrivando lungo la strada e aveva un gruppo di persone intorno a lui… e loro guardano dove sono seduto e Ali dice ‘Apollo Creed!’” ha raccontato Weathers, imitando la voce tonante del campione. “Poi all’improvviso ci siamo trovati io e Muhammad in piedi sul marciapiede a tirare pugni. È stato così strano e così divertente!“, ha raccontato ridendo.

Tante celebrità hanno commemorato la morte di Weathers, da Stallone a Schwarzenegger, che hanno lavorato con lui nei rispettivi iconici film.

Ciao a tutti. Oggi è un giorno incredibilmente triste per me. … Carl Weathers è stato una parte così integrante della mia vita (…). Gli do un credito incredibile…. perché quando è entrato in quella stanza e l’ho visto per la prima volta, ho visto la sua grandezza, ma non mi rendevo conto di quanto fosse grande. Non avrei mai potuto realizzare ciò che abbiamo fatto con Rocky senza di lui. È stato assolutamente fantastico. La sua voce, la sua stazza, la sua potenza, la sua capacità atletica, ma soprattutto, il suo cuore, la sua anima“.


La mia vita è cambiata per sempre in meglio quando ho conosciuto Carl Weathers” ha continuato Sly, “Era magico e sono stato fortunato di aver fatto parte della sua vita. ‘Rest in power and keep punching’.

Carl Weathers and Arnold Schwarzenegger in Predator - Kombatnet
Carl Weathers and Arnold Schwarzenegger in Predator – Kombatnet
Schwarzenegger ricorda Carl Weathers

La morte di Apollo ucciso sul ring dal temibile Ivan Drago è uno dei punti cardine della filmografia di genere degli anni ‘80 e costituisce la base per tutto ciò che viene dopo nel film e nella serie. Si può dire che, pur essendo stato un film, Rocky abbia contribuito ad avvicinare e far appassionare un numero incredibile di persone al pugilato e Weathers è uno dei fautori dell’interesse per la Nobile Arte esploso in quegli anni, pur non avendo mai indossato i guantoni né da dilettante né da professionista.

Purtroppo oltre al grande attore, anche un altro pugile, meno conosciuto, è morto quasi lo stesso giorno: si è spento infatti all’età di 23 anni la promessa del ring Kazuki Anaguchi, in seguito ad un ematoma subdurale conseguente al suo match di dicembre contro Seiya Tsutsumi, nella undercard di Naoya Inoue vs. Marlon Tapales per il titolo mondiale undisputed che unificava le cinture WBA, WBC, IBF e WBO.


Anaguchi (61, 2 KO) è stato mandato al tappeto quattro volte nel match ma è arrivato sulla distanza, perdendo ai punti per split decision: secondo i giudici infatti ha vinto 6 dei 10 round su due cartellini.

Kazuki Anaguchi sul ring con le gambe malferme - Kombatnet
Kazuki Anaguchi sul ring con le gambe malferme – Kombatnet

Secondo la WBC, le gambe di Anaguchi hanno cominciato a tremare all’angolo ed è stato portato a braccia fuori dal ring, per poi essere portato in ospedale dove è stato operato d’urgenza al cervello. Non ha mai ripreso conoscenza.

Kazuki Anaguchi portato via a braccia dal ring - Kombatnet
Kazuki Anaguchi portato via a braccia dal ring – Kombatnet

Il giovane peso gallo si spegne dopo un mese di coma: le sue condizioni sono state considerate disperate sin dall’arrivo in ospedale.


In molti pensano che l’arbitraggio e l’angolo abbiano avuto un peso nella tragedia: al netto di possibili predisposizioni alle lesioni che a volte sono anche difficili da identificare nonostante i severi controlli ai quali i pugili professionisti sono soggetti, bisognerebbe evitare massacri sul ring che possono portare a conseguenze serie o mortali. Gettare la spugna o interrompere un match sono decisioni difficili da prendere ma a volte servono a risparmiare la vita di un giovane atleta.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Ti invieremo una mail di conferma: controlla la tua casella e clicca sul link al suo interno!

Leggi anche:

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.

Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Liam Harrison - Kombatnet

Liam Harrison

Nato il 5 ottobre 1985, Liam Harrison, soprannominato "The Hitman", è un campione di Muay Thai inglese che combatte nella categoria dei pesi welter. Quando si trova nel Regno Unito si allena con la Bad Company, mentre in Thailandia frequenta la Jitti Gym e lo Yokkao Training Center di Bangkok. Al 16 gennaio 2024 Harrison è al quinto posto nella classifica ONE di Muay Thai per la categoria dei pesi gallo. Nel corso della sua carriera ha ottenuto vittorie significative contro atleti del calibro di Muangthai P.K.Saenchai, Tetsuya Yamato, Malaipet Sasiprapa, Mehdi Zatout, Andrei Kulebin, Anuwat Kaewsamrit e Dzhabar Askerov. Leggi tutto l'articolo...
Gianfranco Rosi - Kombatnet

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi (nato il 5 agosto 1957 ad Assisi) è un ex pugile italiano, due volte campione del mondo  WBC (1987-1988) e IBF (1989-1994) nei pesi superwelter. Leggi tutto l'articolo...
Mike Tyson e Cus D'Amato - Kombatnet

Cus D'Amato

Constantine "Cus" D'Amato (17 gennaio 19084 novembre 1985) è stato un manager e allenatore di boxe americano che ha guidato e plasmato le carriere di pugili come  Floyd Patterson, José Torres e Mike Tyson, tutti inseriti nell'International Hall of Fame della boxe. Diversi allenatori di boxe di successo, tra cui Teddy Atlas e Kevin Rooney, sono stati istruiti da D'Amato. D'Amato era un sostenitore dello stile di boxe "peek-a-boo", in cui il pugile tiene i guanti al viso con guardia molto chiusa e schiva lateralmente per entrare nella guardia avversaria e connettere alla corta distanza, stile che fu criticato da alcuni perché si credeva che un attacco efficiente non potesse essere lanciato da quella posizione. Leggi tutto l'articolo...
Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...