Dana White rimosso da presidente UFC mentre nasce il gigante TKO fusione di UFC e WWE tra dubbi e debiti miliardari - Kombatnet

Dana White rimosso da presidente UFC mentre nasce il gigante TKO, fusione di UFC e WWE, tra dubbi e debiti miliardari

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Dana White rimosso da presidente UFC mentre nasce il gigante TKO, fusione di UFC e WWE, tra dubbi e debiti miliardari

Dana White non è più presidente della UFC: il mondo dello sport assiste oggi ad un evento senza precedenti con la nascita di TKO Group Holdings, una poderosa fusione tra UFC (Ultimate Fighting Championship) e WWE (World Wrestling Entertainment) nella quale Dana verrà integrato con un ruolo non meglio precisato.

Annunciato il 3 aprile 2023 da Endeavor, società di produzione che detiene i diritti di entrambe le compagnie, l’accordo ha portato alla creazione di una nuova entità quotata in borsa chiamata TKO (The King of Sports, con riferimento al Tecnichal Knock Out), un vero e proprio gigante dell’intrattenimento sportivo.

Sono entusiasta del futuro e di ciò che faremo. E lo sono sempre, a prescindere, ma dopo questa fusione siamo molto più potenti di ieri. Tutto quello che succede qui lo determino io. Niente è cambiato. Continueremo a spaccare come facciamo ogni anno. Per le persone che sono combattenti, media o chiunque altro, questo porta l’intera faccenda a un altro livello. È molto più grande e molto più potente. Se pensi a tutte le cose che voglio fare prima che il mio tempo finisca qui, oggi tutto questo lo ha reso molto più semplice e fattibile“, aveva detto White alla conferenza stampa della “Contender SeriesUFC.


Il lancio in borsa al New York Stock Exchange del gigante sportivo TKO a firma Endeavor, fusione di UFC e WWE

Dana White, 54 anni, ricopre incarichi presso l’UFC dal 2001 e durante la sua collaborazione con la promotion ha svolto un enorme lavoro per trasformarla da una azienda sull’orlo della bancarotta ad una azienda leader a livello mondiale. “Non è cambiato nulla” ha detto White riguardo il suo nuovo ruolo.

La questione del CEO… è una mossa laterale per me. Gestisco tutto ciò che accade qui. Tutto quello che succede qui lo stabilisco io, quindi nulla è cambiato. Sono solo tre lettere“, ha detto White a USA Today.

Secondo i media, Vince McMahon sarà il presidente esecutivo di TKO. Ari Emanuel di Endeavour assumerà il ruolo di CEO in TKO. Mark Shapiro, in rappresentanza di Endeavour, sarà il presidente e direttore operativo della nuova società. Parlando con ESPN, il vicepresidente esecutivo senior e direttore operativo dell’UFC Lawrence Epstein aveva precedentemente dichiarato che White gestirà le attività quotidiane in UFC.


L’operazione ha implicato un investimento massiccio, con Endeavor che ha sborsato circa 4 miliardi di dollari per acquisire la WWE. Al termine di questa transazione, Endeavor detiene il controllo del 51% della nuova società, mentre gli attuali azionisti WWE possiedono il restante 49%. Un’operazione di tale portata ha catturato l’attenzione del mondo finanziario e degli appassionati di sport.

TKO Group Holdings gode di una portata globale e di una distribuzione omnicanale senza precedenti. Le due compagnie, UFC e WWE, hanno generato un fatturato combinato di 2,4 miliardi di dollari entro la fine dell’anno fiscale 2022, mostrando un tasso di crescita annuo del 10% a partire dal 2019.

Tuttavia, nonostante le prospettive promettenti, non è tutto oro quel che luccica. L’IPO di TKO ha mostrato un prezzo delle azioni in discesa di 1 dollaro, attestandosi a 101 dollari. Questo movimento ribassista ha sollevato dubbi sul futuro andamento del titolo, alimentando discussioni e valutazioni incerte da parte degli investitori.


Una delle preoccupazioni principali è il debito massiccio di 3,2 miliardi di dollari che TKO ha ereditato, con un supporto di circa 1,2 miliardi di dollari di EBITDA previsti per il 2023. Tuttavia, la vera sfida risiede nel debito da 2,7 miliardi di dollari della UFC che scadrà nel 2026.

La necessità di rifinanziare questa somma rappresenta un costo notevole, soprattutto considerando l’attuale tendenza all’aumento dei tassi d’interesse, un elemento che potrebbe amplificare i rischi finanziari per TKO. Moody’s Investors Service, tuttavia, sta valutando un possibile miglioramento del rating di credito della UFC, riconoscendo l’aumento della scala e della diversificazione aziendale derivante dalla fusione.

Mark Shapiro, presidente e chief operating officer di TKO, ha dichiarato che l’obiettivo della nuova società è espandersi al di là degli sport da combattimento, unificando il meglio del mondo del wrestling con quello delle arti marziali miste. L’azienda prevede inoltre acquisizioni future per potenziare ulteriormente il proprio portafoglio di marchi e ampliare l’offerta di intrattenimento sportivo.


Tuttavia, ci sono voci di dissenso tra i fan delle arti marziali miste, che esprimono preoccupazioni riguardo alla possibile perdita di credibilità dell’UFC. Temono che l’attenzione per lo spettacolo possa sopraffare l’aspetto sportivo genuino. Resta da vedere come TKO riuscirà a bilanciare le esigenze di entrambi i mondi e come i fan reagiranno a questa unione epocale tra due giganti dell’intrattenimento sportivo.

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.

Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Gianfranco Rosi - Kombatnet

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi (nato il 5 agosto 1957 ad Assisi) è un ex pugile italiano, due volte campione del mondo  WBC (1987-1988) e IBF (1989-1994) nei pesi superwelter. Leggi tutto l'articolo...
Mike Tyson e Cus D'Amato - Kombatnet

Cus D'Amato

Constantine "Cus" D'Amato (17 gennaio 19084 novembre 1985) è stato un manager e allenatore di boxe americano che ha guidato e plasmato le carriere di pugili come  Floyd Patterson, José Torres e Mike Tyson, tutti inseriti nell'International Hall of Fame della boxe. Diversi allenatori di boxe di successo, tra cui Teddy Atlas e Kevin Rooney, sono stati istruiti da D'Amato. D'Amato era un sostenitore dello stile di boxe "peek-a-boo", in cui il pugile tiene i guanti al viso con guardia molto chiusa e schiva lateralmente per entrare nella guardia avversaria e connettere alla corta distanza, stile che fu criticato da alcuni perché si credeva che un attacco efficiente non potesse essere lanciato da quella posizione. Leggi tutto l'articolo...
Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...