Come scrivere un post perfetto su Kombatnet

Come scrivere un post perfetto su Kombatnet

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Come scrivere un post perfetto su Kombatnet, il social network per i fighter dedicato alle arti marziali ed agli sport da combattimento

Scrivere un post su un social network è semplice: scrivere un post di qualità invece non è scontato. 

La differenza tra un post scritto bene ed uno scritto di getto senza pensare è enorme: un post scritto bene ha molte più possibilità di essere letto, di far capire al volo di cosa si sta parlando, di essere condiviso, di ottenere like e di aumentare l’engagement, di essere capito.

Un post scritto bene non richiede sforzo per essere compreso, è scorrevole e rimane impresso nella mente di chi lo legge.

Scrivere post di qualità è possibile per chiunque: basta avere un minimo di pazienza e seguire i suggerimenti elencati qui di seguito.


come scrivere un post perfetto su un social network


TITOLO

Pur non essendo sempre necessario, un post particolarmente lungo dovrebbe contenere un titolo. 

A volte anche se si tratta di un post corto un titolo aiuta sin da subito a capire di cosa si parli ed entrare nel contesto. Attenzione! Evitare titoli troppo lunghi che siano difficili da leggere… rischiano di generare l’effetto contrario e spaventare il lettore! L’ideale è mantenersi su titoli brevi, incisivi (o anche d’effetto) e che descrivano in poche parole quello che si sta per leggere.



Può essere scritto maiuscolo o minuscolo: ricordatevi che su Kombatnet avete la possibilità di utilizzare la formattazione Markdown (vedi in seguito il paragrafo “formattazione”).

Mi raccomando: evitate come la peste gli errori grammaticali! Non c’è cosa peggiore che un titolo sgrammaticato: è peggio che presentarsi trasandati e puzzolenti ad un appuntamento. Vedi in seguito il paragrafo “grammatica e sintassi”. 


CONTENUTI

Kombatnet, come tutti i social, consente di postare numerosi contenuti:

  • Semplice testo
  • Post con background
  • Immagini singole
  • Gallerie di immagini
  • Audio
  • Video
  • Sondaggi

Ogni volta che volete fare un post pensate prima a quale sia il suo scopo. Volete fare una battuta? Stupire? Informare? Promuovere? Richiedere informazioni? Ognuno di questi scopi può utilizzare un tipo di contenuto differente.



Non limitatevi al semplice post testuale per richiedere opinioni: a volte vedere che altre persone hanno votato al proprio sondaggio può essere di stimolo per interagire, anche tra i commenti.

È risaputo inoltre che i post accompagnati da immagini o video hanno una maggior probabilità di essere letti, commentati, condivisi. Anche le interazioni, normalmente, aumentano rispetto allo stesso post solo testuale.

Nel caso di immagini singole o gallerie di immagini assicuratevi che il taglio sia corretto e che non vengano tralasciate parti importanti (ad esempio di una locandina del prossimo vostro evento).

Su Kombatnet esiste un archivio delle ultime 100 immagini postate dagli utenti, che si aggiorna dinamicamente: assicuratevi di stare postando le vostre immagini migliori, finiranno in vetrina assieme a quelle di tantissimi altri!


Su Kombatnet potete caricare video linkandoli da Youtube: il software è abbastanza intelligente da capire quando state postando un video e vi farà così vedere l’anteprima (come accade per tutti i link a pagine esterne o interne) ma se volete fare le cose per bene utilizzate l’apposita funzione: cliccate sul menu a tendina, selezionate “video” ed incollate lì il link al vostro video. Così facendo verranno anche generati tutti i meta tag necessari per un eventuale repost su altri social, compresa l’importantissima anteprima dell’immagine di copertina del video linkato.

Trovate qui un esempio al riguardo.



I post testuali hanno su Kombatnet un limite di 4000 caratteri: questo non significa che dobbiate usarli tutti! Il “wall of text” è da utilizzarsi solo se effettivamente necessario. Ricordatevi inoltre di separare i paragrafi con degli spazi e non abusare di frasi troppo lunghe ed arzigogolate.

Se il vostro post è veramente corto (a volte basta una parola per dire tutto!) potete anche pensare di utilizzare uno tra gli sfondi disponibili, per poterla incorniciare adeguatamente ed ottenere più interesse del semplice testo su sfondo bianco. 

TAG


Su Kombatnet, come su tutti i social, è possibile taggare una persona digitando @nickname , dove “nickname” è ovviamente il nome utente utilizzato dal nostro contatto. È possibile taggare solamente persone tra i nostri contatti quindi se volete taggare qualcuno dovete prima farvelo diventare amico. Potete farlo andando nella sezione utenti, cercandolo tramite il motore di ricerca interno ed aggiungendolo ai vostri contatti.


Il tag crea una notifica alla persona taggata e fa capire all’utente che altri account sono correlati a questo post: se è vero che non bisogna abusarne (può essere fastidioso per gli utenti taggati ricevere continue notifiche) è altrettanto vero che è un modo quasi certo per ottenere una qualche interazione con essi.

HASHTAGS

Su Kombatnet è possibile aggiungere degli hashtag, come in tanti altri post: oltre a categorizzare meglio il post, gli hashtag costituiscono un rapido metodo di ricerca dei contenuti relativi. Ad esempio se taggate ogni vostro post con il nome della vostra palestra, semplicemente cliccandoci sopra andrete ad un archivio contenente tutti i post contenenti quel tag: sarà più facile per voi e per gli altri trovare tutti i vostri contenuti. Inoltre è possibile navigare la “tag cloud” presente in fondo alla pagina (da mobile) o nella colonna di destra (da desktop). Le pagine archivio di Kombatnet sono ottimamente indicizzate e la possibilità di poter apparire in cima ai risultati su Google con un post sulla vostra attività o brand è legata a quanto sarete bravi ad utilizzarli nei vostri post. Provate a cliccare sul tag “karate” e vedere cosa succede.




Normalmente è buona logica mettere gli hashtag in fondo a tutto il contenuto testuale del post: nessuno tuttavia vi vieta di inserirli all’interno del testo, in stile Twitter. Andrete un po’ a peggiorare la leggibilità in favore di una scrittura più dinamica e (per alcuni) più interessante.

Attenzione: evitate come la peste di elencare gli hashtag uno dopo l’altro, in colonna. È una pratica pessima: nessuno vuole scorrere a lungo per leggere un elenco! Inoltre considerate che spesso Kombatnet effettua dei repost nelle storie di Instagram costituiti da screenshot della versione mobile dei post degli utenti contenenti immagini o video: avere troppo testo o troppi hashtag implica il far scorrere l’immagine o il video sotto lo spazio utile… e rendere così inutile il repost (che infatti viene saltato). Attenzione quindi a non abusarne! 


DOVE PUBBLICARE

Su Kombatnet è possibile pubblicare sulla propria bacheca, sulla bacheca di un amico o in un gruppo: inoltre è possibile commentare i post e gli articoli del blog. Per commentare o postare in un gruppo bisogna esservi iscritto. Potete trovare qui l’elenco dei gruppi.

GRAMMATICA E SINTASSI

Chiariamo una cosa: quando scrivete un post è perché volete che qualcuno, in giro per il mondo, lo legga. Tuttavia non saprete se le persone che lo leggeranno lo faranno in piedi sull’autobus in movimento, in bagno sul… “trono”, al lavoro in pausa caffé o a letto prima di dormire. Non sapete quanta attenzione metteranno nella sua lettura né conoscete a priori la loro conoscenza dell’argomento né il livello culturale.




Se scrivete un post sgrammaticato, pieno di errori e formattato male costringete il lettore ad uno sforzo aggiuntivo per capire cosa volete dire e per “colmare” eventuali lacune logiche. Poiché il vostro scopo è che gli altri vi leggano, bisognerebbe fare il possibile per rendere il post scorrevole, comprensibile e leggibile.

Non c’è bisogno di essere Umberto Eco quando si scrive: basta, nel migliore dei casi, non scrivere di getto e rileggere il post per evitare orrori grammaticali e di sintassi che rendano il post illeggibile e diano una pessima impressione sul livello culturale dell’autore.

Se poi scappa una “e” senza accento o una “a” senz’acca, pace, non staremo qui a puntarvi il dito contro.



Riporto qui di seguito alcuni tip per evitare strafalcioni comuni visti quotidianamente sui social.

  • Le frasi iniziano con una lettera maiuscola. I nomi iniziano con una maiuscola. 
  • I concetti no! Non ha senso scrivere “Importante” con la maiuscola! Utilizzate piuttosto il grassetto (vedi qui di seguito la sezione “formattazione”).
  • I puntini di sospensione sono tre e sono attaccati alla fine della parola…
  • Si scrive “ce n’è”!
  • Per favore, ricontrollate i nomi… non esiste nessun Maik Taison, Connor Macgregor, Paquiao o Senciai! 
  • Gli spazi! Non esiste, in italiano, un doppio spazio. Eliminate gli spazi non necessari, fanno lo stesso effetto di una mattonella incollata storta.
  • Gli a capo sono utili: usateli per separare i paragrafi ed agevolare la lettura. È difficile leggere del testo tutto appiccicato.
  • Le virgole sono importanti: gli esseri umani respirano e tendono ad avere la sensazione di soffocamento se leggono post senza virgole. Fate respirare anche gli occhi di chi vi legge.

Ricordatevi: non si tratta di essere “grammar nazi” ma di essere educati nei confronti di chi vi rivolgete. 



FORMATTAZIONE

Su Kombatnet è possibile utilizzare i seguenti caratteri per generare codice Markdown e formattare il proprio post in maniera tale da renderlo più leggibile:

# per gli header (h1, h2, h3 eccetera) 


**grassetto**

*italico*

`codice`


~~barrato~~

[link](https://www.kombatnet.com)

VISIBILITÀ


È possibile settare la visibilità di un post su Kombatnet su diversi livelli: “pubblico”, “membri del sito”, “solo amici” e “solo io”. Tralasciando il “solo io”, considerate che la visibilità del post influenza il numero di visualizzazioni, ovviamente. Valutate attentamente quale scelta compiere!



RUBA

Se è pur vero che i contenuti originali sono fondamentali per la crescita di un profilo social, è vero che nessuno ha mai imparato nulla senza copiare. Prendete ispirazione dalle pagine di successo sugli altri social e guardate come fanno ad accalappiare utenti, consensi e commenti. Seguite gli ultimi trend in fatto di hashtag, contenuti e stile e cercate di integrarli nel vostro stile di scrittura.

Attenzione alle citazioni! Controllate sempre su Google la veridicità delle citazioni incluse nel vostro post… Se la citazione sulla boxe è a firma “Jim Morrison”, probabilmente c’è qualcosa che non va. Occhio!



RILEGGERE, RILEGGERE, RILEGGERE


Se è pur vero che i post su Kombatnet, come su tanti altri social (non Twitter, ad esempio) possono essere modificati, è vero anche che la loro durata e visibilità dura per il tempo in cui rimarranno visibili in bacheca, grazie anche ad eventuali repost. Quindi, a meno che non si tratti di post “epocali” che rimangono linkati e ricercati, magari anche al di fuori di Kombatnet, è possibile che nessuno legga eventuali correzioni. Di conseguenza è bene essere sicuri prima di cliccare sul pulsante “POST”! Rileggete quanto avete scritto, se serve anche più di una volta, per essere sicuri di aver taggato correttamente tutti (non vorrete aver dimenticato il vostro main sponsor, vero?), di aver inserito i giusti hashtag, di aver utilizzato la giusta formattazione e di non aver fatto strafalcioni, di contenuto o lessicali.



Una volta sicuri di quanto scritto, cliccate pure il fatidico pulsante e guardate felici la vostra nuova creazione navigare sicura nel mare della rete!

Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Sherlock Holmes Bartitsu arte marziale autodifesa Barton-Wright - Kombatnet Wiki

Bartitsu

Il Bartitsu è un metodo di autodifesa ed arte marziale sviluppato in Inghilterra tra il 1898 ed il 1902 che combina elementi di pugilato, Jujutsu, combattimento con il bastone e Savate (boxe francese). Nel 1903 è stata resa nota come "Baritsu" da Sir Arthur Conan Doyle, autore dei racconti su Sherlock Holmes. Sostanzialmente scomparsa lungo tutto il ventesimo secolo, il Bartitsu sta conoscendo un revival dal 2001 circa. Nel 1898, Edward William Barton-Wright, un ingegnere inglese che aveva trascorso i tre anni precedenti in Giappone, tornò in Inghilterra e annunciò la creazione di una "Nuova Arte dell'Autodifesa". Questa arte, sosteneva, combinava i migliori elementi di una gamma di stili di combattimento in un insieme unificato, da lui chiamato Bartitsu. Leggi tutto l'articolo...
Young Corbett III Ralph Giordano Raffale Giordano - Kombatnet Wiki

Young Corbett III

Ralph Giordano (nato Raffaele Giordano, 27 maggio 1905 - 15 luglio 1993), meglio conosciuto come Young Corbett III, fu un pugile italo-americano che conquistò la cintura di campione del mondo dei pesi welter nel 1933 e divenne campione del mondo dei pesi medi NYSAC nel 1938. Mancino, non aveva "il colpo del KO" ma era noto per la sua grande velocità e determinazione sul ring. Corbett è considerato uno dei più grandi mancini di tutta la storia del pugilato ed uno dei più grandi "counterpunchers". Verrà inserito nella Fresno County Athletic Hall of Fame nel 1959, nella Italian American Sports Hall of Fame nel 1982 e nella International Boxing Hall of Fame nel 2004. Leggi tutto l'articolo...
Irma Testa pugilato femminile italiano Italia boxe campionessa Olimpiadi europei - Kombatnet Wiki

Irma Testa

Irma Testa è una campionessa di pugilato italiana di Torre Annunziata, Napoli, che combatte nei pesi leggeri. Soprannominata "Butterfly" per la sua agilità ed eleganza in combattimento, è stata la prima atleta italiana a partecipare ad un'Olimpiade nel pugilato ai Giochi di Rio de Janeiro 2016, e la prima a guadagnare una medaglia nel pugilato femminile aggiudicandosi il bronzo ai Giochi di Tokyo 2020. È stata campionessa europea 2019 nei pesi piuma. Irma Testa è considerata tra le pugili under 20 più forti del mondo. Leggi tutto l'articolo...
Dambe - Kombatnet Wiki

Dambe

Il Dambe è un'arte marziale praticata dall'etnia Hausa, principalmente stanziata in Nigeria. La parola "Dambe" significa "pugilato" in lingua Hausa. I combattenti puntano al KO, solitamente in tre round: la componente di wrestling chiamata Kokawa sta scomparendo in favore di match essenzialmente pugilistici con una certa percentuale di clinch. Spesso i combattimenti sono molto violenti e portano a diverse ferite e contusioni. I fighter che praticano il Dambe sono spesso chiamati con la parola Hausa "daæmaænga". In altre lingue, come il Bole, viene chiamata Dembe. Leggi tutto l'articolo...
gouging rough and tuble virginia combattimento cavare occhi - kombatnet wiki

Gouging (Rough-and-Tumble)

Il Gouging (letteralmente "scriccatura"), chiamato anche Rough-and-tumble è stata una forma di combattimento diffusa nelle zone rurali degli Stati Uniti d'America principalmente nel diciottesimo e diciannovesimo secolo. La sua caratteristica principale era l'obiettivo di cavare l'occhio dell'avversario ma includeva anche altre tecniche brutali e deturpanti come i morsi. Veniva utilizzata tipicamente per sedare dispute. Leggi tutto l'articolo...
Primo Carnera campione del mondo pesi massimi 1900 - Kombatnet Wiki

Primo Carnera

Primo Carnera, soprannominato "La montagna che cammina", fu un pugile e wrestler italiano che regnò come campione del mondo dei pesi massimi dal 29 giugno 1933 al 14 giugno 1934. Vinse più combattimenti per KO di ogni altro campione dei pesi massimi nella storia del pugilato. Leggi tutto l'articolo...
Vitali Klitschko e Wladimir Klitschko fratelli boxe boxing pugilato campioni pesi massimi - Kombatnet Wiki

Vitali e Wladimir Klitschko

Vitali Klitschko (nato il 19 luglio 1971) e Wladimir Klitschko (nato il 25 marzo 1976), conosciuti come Klitschko Brothers ("i fratelli Klitschko"), sono ex pugili professionisti ucraini. Hanno dominato durante la loro carriera pugilistica la categoria dei pesi massimi nel periodo che va dal 2004 al 2015 e sono considerati tra i campioni che hanno avuto più successo in tutta la storia del pugilato. Nel 2011 sono entrati nel Guinnes dei Primati come la coppia di fratelli con il maggior numero di titoli vinti (nella categoria dei pesi massimi): all'epoca erano 30 titoli, sono diventati 40 nel 2020. Negli anni che hanno seguito il ritiro del campione "undisputed" Lennox Lewis nel 2004, i fratelli Klitschko hanno ottenuto tutti e quattro i titoli principali dei pesi massimi. Noti per la loro enorme stazza, hanno sviluppato entrambi uno stile particolare che utilizzava la loro prestanza atletica e le lunghe leve per abbattere ogni opponente. Leggi tutto l'articolo...
Pygmachia - Il pugilato nella Grecia Antica - Kombatnet Wiki

Pygmachia - Il pugilato dell'Antica Grecia

Articolo riveduto e corretto grazie a Sirio Altomare, Referente Commissione Storica dell'APS Simmachia Ellenon - www.simmachia.eu Il pugilato dell'Antica Grecia, chiamato Pygmachia (in greco πυγμαχία, "combattimento con i pugni") risale almeno all'ottavo secolo prima di Cristo, stando quanto scritto nell'Iliade di Omero, ed era praticato in numerosi contesti sociali in varie città stato della Grecia. Molti reperti esistenti al riguardo sono frammentari o frutto di leggende, rendendone difficile così la ricostruzione delle regole, dei costumi e della storia nel dettaglio. Tuttavia è certo che degli incontri sportivi e delle esibizioni dove due combattenti si affrontavano a mani bendate erano parte della cultura atletica dell'Antica Grecia per tutto il periodo classico. Leggi tutto l'articolo...
ring da combattimento boxe boxing kickboxing savate muay thai thai boxe - Kombatnet Wiki

Ring da combattimento

Il ring da combattimento, chiamato normalmente ring da pugilato, ring da boxe o semplicemente "quadrato" è lo spazio dove avviene un match sportivo di discipline da combattimento a contatto pieno o leggero come pugilato, kickboxing, muay thai, savate. Il termine "ring" viene dala passato quando i match si tenevano su un'area grezzamente delimitata da un cerchio disegnato a terra. La parola "ring" continuò ad essere usata con le London Prize Ring Rules nel 1743, questa volta utilizzandola per indicare un piccolo cerchio all'interno dello spazio da combattimento dove i pugili si incontravano all'inizio di ogni round. Leggi tutto l'articolo...
Rocky Marciano boxe boxing champion legend - Kombatnet Wiki

Rocky Marciano

Rocco Francis Marchegiano, meglio conosciuto come Rocky Marciano è stato un pugile americano professionista che ha combattuto dal 1947 al 1955, detentore del titolo dei pesi massimi dal 1952 al 1956 e considerato unanimemente uno dei più grandi pugili della storia e da qualcuno addirittura il più grande pugile mai esistito. Leggi tutto l'articolo...