Tutti i libri su Muhammad Ali - Kombatnet

Tutti i libri su Muhammad Ali

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Tutti i libri su Muhammad Ali

Muhammad Ali è stato il più grande pugile di tutti i tempi: questo è ciò che molti esperti ed appassionati della nobile arte pensano di Cassius Clay, sostenendo che nessun altro abbia mai avuto una carriera altrettanto sfolgorante (con alcune mirabolanti eccezioni, come Rocky Marciano) unita ad una importanza quasi trascendentale come personaggio nell’epoca in cui è vissuto.

Sono stati scritti molti testi sulla sua vita che hanno raccontato da vari angoli le molteplici sfaccettature di una personalità enorme, a tratti ingombrante, sicuramente fuori dal comune. Ecco qui di seguito una raccolta di tutti i testi che potrete acquistare su Amazon riguardanti la vita di Muhammad Ali, con una chicca finale di altissimo livello (non per tutte le tasche).

Guarda il video su Youtube ed iscriviti al canale di Kombatnet!

Appena dodicenne, Cassius Clay è entrato in lacrime in una palestra per imparare a tirare di boxe e farla pagare al ladro della sua bicicletta. Poco tempo dopo si è affermato sulla scena mondiale alle Olimpiadi di Roma con un oro, iniziando a cambiare la storia.


Nei decenni a venire ha segnato la storia del ring con la sua grazia sul quadrato (“Vola come una farfalla, pungi come un’ape“) e le sue vittorie intelligenti e mirabolanti, con tecniche, stile e movenze tutte sue (basti pensare all’eccezionale footwork ed al “rope-a-dope” dello storico match “Rumble in the Jungle” contro George Foreman). La sua rivalità con Patterson e Liston, ampiamente descritta nel testo di David RemnickIl re del mondo“, modificherà radicalmente il concetto di pugilato.

La sua figura ha segnato un’epoca, sia come sportivo che come personaggio in sé e come portavoce dei diritti dei neri e del pacifismo, valori per i quali ha speso tutto sé stesso ed ha rinunciato ad un titolo mondiale oltre che alla sua licenza sportiva: “Nessun vietcong mi ha mai chiamato negro” ha detto, rifiutando di andare a combattere in Vietnam. A distanza di decenni, ispira ancora artisti e menti creative, come testimonia il libro di Barilli impreziosito dalle illustrazioni di Lele Corvi.

Il suo nome è stato associato ad importanti personaggi suoi amici come Malcolm X e Martin Luther King: Cassius Clay è così diventato Muhammad Ali, diventando icona e dispensando saggezza a fianco delle spavalderie davanti alle telecamere e sul ring: “Chi a 50 anni vede il mondo come a 20 ha sprecato 30 anni di vita“, diceva il campione. Una personalità dirompente che non ha risparmiato a sé stesso ed a chi gli stava vicino (soprattutto le sue donne) problemi e contraddizioni, come raccontato sapientemente dal testo di Jonathan Eig e riportato accuratamente anche dal capolavoro


Campione anche nel costruire la sua immagine, Ali ha rivoluzionato anche la storia della fotografia diventando soggetto di scatti eccezionali come quello famosissimo nella piscina di Flip Schulke o le immagini iconiche sul ring come quelle di Neil Leifer, che ha consegnato alla storia i suoi scatti (come il KO del “pugno fantasma” contro Liston) o la grandiosa immagine dall’alto nel momento della vittoria contro Cleveland Williams. Il testo in lingua inglese di Sports Illustrated riporta molte di queste imperdibili fotografie.

Ali uscirà di scena, ancora una volta, da campione, rifiutandosi di nascondersi anche quando il suo corpo, devastato dal Parkinson, non rispondeva più ai suoi comandi. La malattia aveva distrutto la macchina perfetta che era una volta ma l’orgoglio ed il coraggio del grande pugile non potevano essere attaccati. Ha così deciso di mostrarsi al pubblico così com’era, una notte del 1996 ad Atlanta, provato dalla malattia ma con gli occhi di chi non si sarebbe mai arreso, percorrendo con la torcia olimpica in mano l’ultimo chilometro dando avvio alla cerimonia inaugurale dei Giochi Olimpici.

Il testo di Mario DonniniIl buio del declino di Muhammad Ali – Gli ultimi anni di una leggenda” racconta proprio l’ultimo periodo sua vita, spesso poco enfatizzato nelle altre biografie per timore reverenziale ma che completa in maniera solida l’immagine del campione senza nulla togliere (anzi) alla sua grandezza nel periodo di attività.


Nel 1975 Ali farà un discorso storico per la televisione inglese, intitolato “Mi preparo ad incontrare Dio” e riportato integralmente nel libro “Muhammad Ali L’immortale” con la prefazione della vedova Lonnie Ali, chiudendo una vita ed una carriera che da sole dimostrano come un solo uomo possa cambiare il mondo.

Il testo di Massimo Cecchini, “Il guerriero che sapeva volare” riporta che il giorno del funerale, Belinda (una delle sue ex mogli) ha dichiarato di Ali: “aveva un disperato bisogno di essere amato“. E lo è stato, sia in vita che dopo, fino ad oggi, da generazioni di appassionati di pugilato e non solo.

Come degna conclusione di questa carrellata di testi su Muhammad Ali, ecco quindi un tributo a “The Greatest” in consueto stile Taschen, perfetto per un regalo ricercato ed impreziosito da immagini di alto livello impaginate in un formato elegante in copertina rigida, con centinaia di fotografie, memorabilia e due gatefold.


Prezzo importante quanto il contenuto: per pochi.

Libro Muhammad Ali - Greatest of all Time - Taschen - Kombatnet
Muhammad Ali – Greatest of all Time – Taschen
Libro Muhammad Ali - Greatest of all Time - Taschen libro - Kombatnet
Muhammad Ali – Greatest of all Time – Taschen
Libro Muhammad Ali - Greatest of all Time - Taschen libro aperto - Kombatnet
Muhammad Ali – Greatest of all Time – Taschen
Libro Muhammad Ali - Greatest of all Time - Taschen libro aperto foto - Kombatnet
Muhammad Ali – Greatest of all Time – Taschen
Libro Muhammad Ali - Greatest of all Time - Taschen libro interno - Kombatnet
Muhammad Ali – Greatest of all Time – Taschen
Libro Muhammad Ali - Greatest of all Time - Taschen libro interno storia - Kombatnet
Muhammad Ali – Greatest of all Time – Taschen
Libro Muhammad Ali - Greatest of all Time - Taschen libro interno ring - Kombatnet
Muhammad Ali – Greatest of all Time – Taschen

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.

Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...
Suntukan Panantukan Pangamot Pakamot Sumbagay Mano Mano - Kombatnet

Suntukan

Il Suntukan è la componente di striking delle arti marziali filippine. Nella regione insulare centrale delle Filippine di Visayas è conosciuto come Pangamot, Pakamot, Sumbagay o come Mano-mano e spesso indicato nei circoli di arti marziali occidentali della scuola di Dan Inosanto come Panantukan. Sebbene sia chiamata anche boxe filippina, questo articolo riguarda l'arte marziale filippina e non deve essere confuso con lo sport occidentale della boxe praticato nelle Filippine. Leggi tutto l'articolo...
Chi è Sean O Malley campione UFC - Kombatnet

Sean O'Malley

Sean O'Malley è un fighter americano di MMA, attuale campione dei pesi gallo UFC. Nato il 24 ottobre 1994 ad Helen, Montana, O'Malley è stato cresciuto da suo padre Dan O'Malley, un ufficiale della narcotici in pensione. Non si hanno molte notizie riguardo sua madre. È noto che sua nonna sia di origini irlandesi e di etnia mista. O'Malley si allena a Glendale, in Arizona, presso il MMA Lab di John Crouch ed è allenato dal suo amico di lunga data, Tim Welch. Ad O'Malley è stato dato il soprannome di "Sugar" da uno dei suoi allenatori di MMA nel Montana all'inizio della sua carriera. Leggi tutto l'articolo...