The Shadow Project - Progetto di Gloria Peritore contro la violenza sulle donne - Kombatnet Blog

“The Shadow Project”, il progetto di Gloria Peritore contro la violenza sulle donne

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

“The Shadow Project”, il progetto di Gloria Peritore contro la violenza sulle donne

“The Shadow Project” è un progetto dedicato alle donne vittime di violenza, ideato da tre fighter: la campionessa mondiale di kickboxing Gloria Peritore, la fighter professionista di MMA Sonia Fracassi e Giada Scoccimarro, atleta di sport da combattimento. Tutte e tre hanno precedenti esperienze nell’ambito del contrasto alla violenza sulle donne.

“The Shadow Project” si definisce “una sorta di ‘rete di amiche’, un mezzo che possa semplificare il percorso per uscire da determinate situazioni difficili. Perché a volte, basta poco per rendersi conto di non essere soli e che è possibile uscire dalla violenza, fisica o psicologica che sia”.

L’associazione propone le seguenti attività:


  • Sportello gratuito di ascolto tramite canali social e mail
  • Supporto primo orientamento con professionisti specializzati nel settore;
  • Organizzazione eventi dal vivo, per favorire avviamento allo sport;
  • Attività gratuite per le donne, di carattere sportivo;
  • Eventi in scuole e aziende con alta incidenza femminile;
  • Networking con associazioni antiviolenza;
  • Informazione e sensibilizzazione attraverso canali web TSP
Il logo dell'associazione "The Shadow" Project, progetto di Gloria Peritore contro la violenza sulle donne - Kombatnet Blog
Il logo dell’associazione “The Shadow” Project, progetto di Gloria Peritore contro la violenza sulle donne

The Shadow Project collabora con partner come BeFree, che gestisce diversi centri antiviolenza e case rifugio all’interno della Regione Lazio e in altre regioni, dai servizi diversificati come ascolto, colloqui di sostegno e possibilità di accesso a consulenze psicologiche e legali. Un altro partner di rilievo dell’associazione è Sophia, organizzazione no profit che presta assistenza giuridica, psicologica e medica, alle vittime di violenza.

L’associazione prende il nome dal soprannome sul ring di Gloria Peritore, chiamata “Shadow” proprio per la sua elusività in combattimento: non ultimo, il riferimento è all’ombra dalla quale ogni donna vittima di violenza deve uscire per affrontare e risolvere il proprio problema.

Gloria Peritore ha dedicato la conquista del suo titolo mondiale ISKA proprio “alle donne che non si arrendono mai di fronte al dolore”, mettendo poi all’asta la sera stessa dell’evento i suoi guantoni, il cui ricavato è andato in beneficienza ad una associazione siciliana che opera nel campo.


“Il messaggio che voglio mandare è questo: Non sempre siamo in grado di capire se stiamo subendo degli abusi psicologici quindi leviamoci il dubbio insieme, parliamone e valutiamo” ha detto la Peritore.

Le tre ragazze collaborano con un team di professionisti del settore, come lo psicologo e psicoterapeuta Dott. Rosario Scicolone, già impegnato nel sociale per la lotta contro la violenza di genere e la discriminazione contro le minoranze, il Dottor Onofrio Peritore, medico e psicoterapeuta, ed il coach Manuele Raini, del Team Raini Clan, come consigliere e coordinatore dei progetti sportivi.

La Dottoressa Barbara Felleca, avvocato e consigliere comunale di Firenze, ha ricevuto il primo riconoscimento di socia onoraria per aver avviato Gloria Peritore sul cammino del sociale, nonché per le energie spese in favore di questa causa.


“TSP, oltre che un’associazione in senso tradizionale, vuole rappresentare una community online per sostenere la rinascita individuale” affermano le fondatrici: “L’obiettivo è essere punto di riferimento per tutte le persone che hanno bisogno di essere indirizzate nell’avvio del processo di ricostruzione e denuncia. Anche attraverso i canali web e social, vogliamo creare quella ‘rete di amiche’ che può semplificare il percorso per uscire dalle situazioni difficili. Daremo particolare spazio e attenzione alla violenza psicologica, quella sicuramente più subdola e meno riconoscibile”.

Durante la pandemia di Covid-19 l’associazione è stata attiva con progetti online e videoconferenze, avviando attività di sensibilizzazione ed informazione in rete e preparando progetti per scuole ed imprese, eventi pubblici e collaborazioni con enti del settore.

Di recente il progetto ha ricevuto l’attenzione di testate rilevanti come Vanity Fair, Rai e Repubblica.


Tramite il form presente sul loro sito web è possibile richiedere un consulto gratuito ai professionisti dell’associazione oppure ottenere informazioni sulle loro attività.

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.

Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Mike Tyson e Cus D'Amato - Kombatnet

Cus D'Amato

Constantine "Cus" D'Amato (17 gennaio 19084 novembre 1985) è stato un manager e allenatore di boxe americano che ha guidato e plasmato le carriere di pugili come  Floyd Patterson, José Torres e Mike Tyson, tutti inseriti nell'International Hall of Fame della boxe. Diversi allenatori di boxe di successo, tra cui Teddy Atlas e Kevin Rooney, sono stati istruiti da D'Amato. D'Amato era un sostenitore dello stile di boxe "peek-a-boo", in cui il pugile tiene i guanti al viso con guardia molto chiusa e schiva lateralmente per entrare nella guardia avversaria e connettere alla corta distanza, stile che fu criticato da alcuni perché si credeva che un attacco efficiente non potesse essere lanciato da quella posizione. Leggi tutto l'articolo...
Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...
Suntukan Panantukan Pangamot Pakamot Sumbagay Mano Mano - Kombatnet

Suntukan

Il Suntukan è la componente di striking delle arti marziali filippine. Nella regione insulare centrale delle Filippine di Visayas è conosciuto come Pangamot, Pakamot, Sumbagay o come Mano-mano e spesso indicato nei circoli di arti marziali occidentali della scuola di Dan Inosanto come Panantukan. Sebbene sia chiamata anche boxe filippina, questo articolo riguarda l'arte marziale filippina e non deve essere confuso con lo sport occidentale della boxe praticato nelle Filippine. Leggi tutto l'articolo...