Canelo Alvarez boxing belts cinture titoli perché si vince una cintura - Kombatnet Blog

I premi dei fighter: perché si vince una cintura?

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

I premi dei fighter: perché si vince una cintura?

Il mito della cintura di Ercole

La cintura è dalla notte dei tempi un importante simbolo di potere: secondo Omero l’amazzone Ippolita, figlia di Ares, dio della guerra e della regina amazzone Otrera, ricevette dal padre una “cintura magica d’oro” (ζωστὴρ Ἱππολύτης, chiamata “zoster“), come “simbolo della sua superiorità” rispetto alle altre amazzoni. La Cintura di Ippolita divenne poi oggetto della nona fatica di Ercole: Admete, la figlia del re Euristeo, chiese all’eroe di recuperarla per lei.


Nona fatica di Ercole Cintura di Ippolita - Kombatnet Blog
Ercole lotta contro le Amazzoni per recuperare la Cintura di Ippolita

La maggior parte delle versioni del mito indica che Ippolita fu così impressionata da Ercole che ella gli consegnò la cintura di sua spontanea volontà. Ma la dea Era, che detestava Ercole, apparì alle Amazzoni come una di loro, diffondendo la voce che Ercole e il suo equipaggio stessero rapendo la loro regina: così le Amazzoni attaccarono la nave. Nella mischia che seguì, Ercole uccise Ippolita, la spogliò della cintura, respinse l’attacco e salpò riuscendo nell’intento di recuperare il magico artefatto.

La mitologia di questo fantastico oggetto influenzò profondamente la cultura e l’arte: tale cintura era realizzata in pelle e spesso ricoperta di placche di bronzo e sarebbe diventata un vestito tipico della civiltà ellenica per donne e uomini, in uso fino ad oggi.



La cintura dei campioni: la storia

Il campione John Wayne Parr in posa con i numerosi premi e cinture vinte nel corso della sua lunga carriera

Harry Shaffer, titolare del negozio “Antiquities of the Prize Ring” racconta l’origine ed il significato del premio più ambito per pugili, kickboxer, combattenti di MMA, Muay Thai e fighter di ogni epoca.


“La pratica di premiare il vincitore di un torneo o incontro di pugilato risale almeno all’ottavo secolo prima di Cristo: nell’Iliade Omero scrive

… ed Achille presentò premi per il violento incontro di pugilato. Fece arrivare e legò un robusto mulo per il vincitore e per il perdente riservò una coppa con due manici.

Durante il primo secolo, l’imperatore Caligola era noto premiare i pugili vittoriosi con giovani vergini di nobile discendenza. La pratica ebbe vita breve, tuttavia (fortunatamente, NdT)”.


Durante il diciottesimo secolo l’unico premio messo in palio era il denaro: ma in qualche momento attorno agli anni venti del 1800 si cominciò a premiare i combattenti con una cintura.

Lo storico Harold Alderman, membro del British Boxing Board of Control sostiene, come Nigel Collins (editor-in-chief della rivista The Ring) che le cinture risalgano al periodo del bare-knuckle, il pugilato senza guantoni.


Il pugilato cominciò a muovere un importante giro di denaro grazie alle scommesse e spesso i pugili più rinomati avevano dei “patron” (“protettori“) e vestivano i loro colori, rappresentandoli durante il combattimento. Talvolta appendevano drappi colorati o bandiere al loro angolo ed altre volte, dall’iconografia arrivata fino a noi, vestivano delle bande colorate alla cintura. Alcune fonti, sulle quali gli studiosi ancora non sono concordi, sostengono che il vincitore strappasse il drappo dalla cintura dell’avversario per avvolgerselo alla propria in segno di vittoria.


La prima cintura consegnata ufficialmente come trofeo per i risultati ottenuti in un ring fu quella data da Re Giorgio III al pugile bare-knuckle Tom Cribb nel 1811, dopo che ebbe sconfitto l’ex schiavo americano Tom Molineaux. Si trattava di una cintura in pelle di leone decorata con gli artigli dell’animale.

Bare Knuckle boxing - The Police Gazette Richard Fox - Kombatnet Blog
Copertina della rivista The Police Gazette di Richard K.Fox che rappresenta un incontro di bare-knuckle boxing

Dal 1850 circa la nomina del campione americano di boxe fu responsabilità di una rivista, la National Police Gazette. Nel 1880 Richard Kyle Fox, direttore della rivista, fu insultato nella bottega di un barbiere dal pugile John Sullivan, il più grande combattente dell’epoca. Offeso dalle sue parole, Richard decidette di nominare Jake Kilrain come campione dei pesi massimi regalandogli una cintura. I tifosi di Sullivan risposero donandone una al loro beniamino, riccamente decorata e con incisa la scritta “il nostro campione dei campioni“.

Cintura The Ring dei pesi massimi Rocky Marciano - Kombatnet Blog
Il campione Rocky Marciano in posa con la cintura dei pesi massimi della rivista The Ring

Nel pugilato moderno le singole organizzazioni come il World Boxing Council, la World Boxing Association, la International Boxing Federation e la World Boxing Organization propongono ognuna le proprie cinture rappresentative del titolo nelle varie divisioni di peso. Tipicamente i pugili lottano per tentare di unificare le vittorie ottenendo le cinture di tutte le organizzazioni nella loro categoria.


Joe Louis cintura pesi massimi - Kombatnet Blog
La cintura dei pesi massimi di Joe Louis

Nel 1922, anno della morte di Richard Kyle Fox, la rivista The Ring, fondata dal membro della International Boxing Hall of Fame Nat Fleischer realizzò in suo onore una cintura da regalare ai campioni di ogni categoria. Da quell’anno la rivista realizzerà un campionato proprio con regole rigide che ricalcano quelle degli organismi federali mettendo in palio una cintura a suo nome.

I campioni normalmente continuano a detenere il possesso della cintura anche quando il titolo gli è stato strappato ed una nuova cintura viene realizzata per il nuovo campione in carica.

Ad oggi il pugile Manny Pacquiao detiene il record del maggior numero di cinture vinte nel pugilato, con 12 titoli mondiali in ben otto differenti categorie di peso: nove di queste vengono dalle federazioni principali (WBA, WBC, IBF, WBO) e tre sono della rivista The Ring.


Manny Pacquiao octuple world champion campione dodici cinture - Kombatnet Blog
Manny Pacquiao è l’unico pugile ad aver vinto 12 titoli mondiali in 8 differenti categorie di peso

Per l’incontro tra Manny Pacquiao e Floyd Mayweather Jr. è stata messa in palio dalla WBC una cintura riempita di smeraldi chiamata “Emerald Belt” del valore di oltre un milione di dollari, con raffigurazioni dei due contendenti e di Muhammad Ali. Dall’organizzazione venne commissionata anche una cintura in onice dello stesso valore, ma venne scelta la prima da una votazione popolare.

Floyd Mayweather Jr WBC Emerald Belt - Kombatnet Blog
La Emerald Belt vinta da Floyd Mayweather Jr. nell’incontro con Manny Pacquiao, del valore di oltre un milione di dollari

Per l’incontro tra Floyd Mayweather Jr. e Conor McGregor è stata presentata una cintura ad hoc, sempre dalla WBC, chiamata “Money Belt“, realizzata in maniera artigianale da orafi messicani contenente 1,5 kg di oro 24 carati, 3360 diamanti, 600 zaffiri, 160 smeraldi montati su una base di pelle di coccodrillo. Anche questa cintura ha un valore superiore al milione di dollari.

Conor McGregor Floyd Mayweather Jr WBC Money Belt - Kombatnet Blog
La Money Belt per l’incontro tra Conor McGregor e Floyd Mayweather Jr, del valore di oltre un milione di dollari

Le cinture nelle MMA


Le cinture UFC costano attorno ai 333.000 dollari e sono fatte di pelle ed oro: una cintura tipica UFC è lunga 1.5 m, pesa circa 2.5 kg ed ha 16 ganci in ottone. La UFC vende anche repliche placcate in oro al pubblico, al prezzo di circa 1000 dollari. Dal 2019 la UFC ha smesso di creare una cintura nuova di zecca per ogni difesa del titolo ed ha introdotto un nuovo design. I campioni che difendono la cintura oggi ricevono una nuova pietra nella placca per ogni volta che il titolo è stato difeso con successo.


Nuova cintura UFC MMA per la difesa del titolo

Le cinture nella kickboxing

La pluricampionessa di Kickboxing e Muay Thai Martine Michieletto – Ph. Andrea Celestino

La promotion di Singapore ONE Championship ha messo in palio fino al 2021 una cintura di pelle nera placcata in argento con il logo dell’organizzazione del peso di ben 12 kg, il che la rendeva la cintura più pesante tra tutti gli sport da combattimento.

Dal 2022 è stata introdotta una nuova cintura destinata ai campioni del mondo, sempre in pelle nera ma questa volta con placche d’oro, assemblata a mano e con 7 gemme rosse che rappresentano i valori di “integrità, umiltà, onore, rispetto, coraggio, disciplina e compassione” in aggiunta alle 42 gemme installate su ognuna delle placche laterali.

Nuova cintura ONE Championship 2022 con placche d’oro e gemme

Attualmente le cinture vengono realizzate da aziende specializzate in tutto il mondo per ogni tipo di disciplina da combattimento a contatto pieno e per vari livelli che vanno dai titoli regionali o di federazione a titoli internazionali o mondiali.



Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Duilio Loi pugile - Kombatnet Wiki

Duilio Loi

Duilio Loi è stato un pugile italiano, inserito nella International Boxing Hall of Fame assieme a Nino Benvenuti nella lista dei più grandi pugili di sempre. In 14 anni di carriera come pugile professionista è stato campione d'Italia, campione d'Europa e campione del mondo. Nato a Trieste il 19 aprile 1929 da padre sardo proveniente da Cagliari, capo macchinista di navi mercantili, e madre di Trieste, Loi ha trascorso la sua vita fino all'adolescenza a Genova ed a 16 anni ha cominciato a frequentare la palestra di Dario Bensi. Leggi tutto l'articolo...
Andy Ruiz Jr campione pesi massimi pugilato - Kombatnet News

Andy Ruiz Jr.

Andrés Ponce Ruiz Jr. è un pugile professionista americano, già campione indiscusso dei pesi massimi avendo sconfitto Anthony Joshua e avendo vinto i titoli WBA (Super), IBF, WBO ed IBO nel 2019 diventando il primo pugile maschio di origini messicane a vincere un campionato del mondo dei pesi massimi. A ottobre 2021 era considerato il quinto peso massimo migliore del mondo da ESPN, il sesto secondo la Transnational Boxing Rankings Board e BoxRec, il settimo da The Ring magazine. Leggi tutto l'articolo...
Ernesto Hoost kickboxing K-1 kickboxer heavyweight champion - Kombatnet Wiki

Ernesto Hoost

Ernesto Hoost è un ex kickboxer olandese, 4 volte campione del mondo di K-1. È considerato uno dei più grandi kickboxer di tutti i tempi. Ha debuttato nel 1993 al K-1 World Grand Prix arrivando secondo. Si è ritirato 13 anni dopo, il 2 dicembre 2006 dopo la finale del K-1 World Grand Prix al Tokyo Dome, in Giappone per poi tornare nel 2014 con due vittorie incredibili a 48 anni. Hoost ha battuto giganti del combattimento com'è Peter Aerts,  Francisco Filho, Sam Greco, Jérôme Le Banner, Mark Hunt, Mirko Cro Cop, Andy Hug, Ray Sefo, Musashi, Mike Bernardo, Stefan Leko. Leggi tutto l'articolo...
Francisco Filho Karate Kickboxing K-1 - Kombatnet Wiki

Francisco Filho

Francisco "Chiquinho" Alves Filho è un karateka e kickboxer brasiliano considerato tra i più grandi fighter del pianeta. Ha battuto campioni di livello mondiale come Andy Hug, Sam Greco, Stefan Leko, Ernesto Hoost, Peter Aerts e Remy Bonjasky. Leggi tutto l'articolo...
Andy Hug karate kickboxing kickboxer heavyweight champion - Kombatnet Wiki

Andy Hug

Andreas "Andy" Hug è stato un karateka e kickboxer svizzero, considerato uno dei più grandi pesi massimi di sempre. Hug era rinomato per la sua abilità ed agilità nel calciare, difficilmente riscontrabile nei pesi massimi ad alti livelli. Ha affrontato numerose volte degli avversari molto più pesanti e alti di lui: con un peso di poco meno di un quintale ed alto "solo" 1.80 m ha sopperito con velocità e preparazione atletica alla massa mancante. Andy Hug era mancino e questo spesso causava problemi ai suoi avversari, che subivano uno dei suoi tipici calci ad ascia, tra i quali si ricorda il suo marchio di fabbrica chiamato "Hug Tornado" che consisteva in un calcio girato basso dove il tallone colpiva la coscia. Leggi tutto l'articolo...
Ippon Judo Karate Jiujitsu Kendo Kumite - Kombatnet Wiki

Ippon

Ippon (一本, letteralmente "Un punto pieno") è il punteggio più alto che un combattente possa ottenere nei contest di arti marziali giapponesi basate sul punteggio (Ippon/Waza-ari), solitamente Kendo, Judo, Karate o Jiujitsu. Nello Judo, un Ippon può essere ottenuto per un atterramento perfetto o per l'immobilizzazione a terra con o senza sottomissione. Per le proiezioni, i quattro criteri per garantire un Ippon sono forza, velocità, atterramento sulla schiena e controllo tecnico del movimento fino all'atterraggio. Leggi tutto l'articolo...
Il Gouren lotta tradizionale bretone - Kombatnet Wiki

Gouren

Il Gouren è uno stile di lotta popolare francese molto diffuso in Bretagna soprattutto all'inizio del ventesimo secolo e che gode oggi di un revival internazionale. Oggi il Gouren è presieduto dalla Fédération de Gouren che ha un accordo con la Fédération Française de Lutte (French Wrestling Federation): viene inoltre praticato in incontri internazionali organizzati dalla FILC (Fédération Internationale des Luttes Celtiques) in Cornovaglia, in Scozia ed in New Orleans (USA). In Francia è possibile ottenere tramite la Federazione Gouren un Diploma Statale per facilitatori sportivi e dal 1998 è consentito portare il Gouren come disciplina facoltativa al diploma di maturità. Leggi tutto l'articolo...
Sherlock Holmes Bartitsu arte marziale autodifesa Barton-Wright - Kombatnet Wiki

Bartitsu

Il Bartitsu è un metodo di autodifesa ed arte marziale sviluppato in Inghilterra tra il 1898 ed il 1902 che combina elementi di pugilato, Jujutsu, combattimento con il bastone e Savate (boxe francese). Nel 1903 è stata resa nota come "Baritsu" da Sir Arthur Conan Doyle, autore dei racconti su Sherlock Holmes. Sostanzialmente scomparsa lungo tutto il ventesimo secolo, il Bartitsu sta conoscendo un revival dal 2001 circa. Nel 1898, Edward William Barton-Wright, un ingegnere inglese che aveva trascorso i tre anni precedenti in Giappone, tornò in Inghilterra e annunciò la creazione di una "Nuova Arte dell'Autodifesa". Questa arte, sosteneva, combinava i migliori elementi di una gamma di stili di combattimento in un insieme unificato, da lui chiamato Bartitsu. Leggi tutto l'articolo...
Young Corbett III Ralph Giordano Raffale Giordano - Kombatnet Wiki

Young Corbett III

Ralph Giordano (nato Raffaele Giordano, 27 maggio 1905 - 15 luglio 1993), meglio conosciuto come Young Corbett III, fu un pugile italo-americano che conquistò la cintura di campione del mondo dei pesi welter nel 1933 e divenne campione del mondo dei pesi medi NYSAC nel 1938. Mancino, non aveva "il colpo del KO" ma era noto per la sua grande velocità e determinazione sul ring. Corbett è considerato uno dei più grandi mancini di tutta la storia del pugilato ed uno dei più grandi "counterpunchers". Verrà inserito nella Fresno County Athletic Hall of Fame nel 1959, nella Italian American Sports Hall of Fame nel 1982 e nella International Boxing Hall of Fame nel 2004. Leggi tutto l'articolo...
Irma Testa pugilato femminile italiano Italia boxe campionessa Olimpiadi europei - Kombatnet Wiki

Irma Testa

Irma Testa è una campionessa di pugilato italiana di Torre Annunziata, Napoli, che combatte nei pesi leggeri. Soprannominata "Butterfly" per la sua agilità ed eleganza in combattimento, è stata la prima atleta italiana a partecipare ad un'Olimpiade nel pugilato ai Giochi di Rio de Janeiro 2016, e la prima a guadagnare una medaglia nel pugilato femminile aggiudicandosi il bronzo ai Giochi di Tokyo 2020. È stata campionessa europea 2019 nei pesi piuma. Irma Testa è considerata tra le pugili under 20 più forti del mondo. Leggi tutto l'articolo...