tyson fury pesi massimi campione boxe pugilato - Kombatnet Wiki

Tyson Fury

Tyson Fury

Tyson Luke Fury è un pugile inglese nato a Wythenshawe il 12 agosto 1988. Soprannominato “Il re gitano” (“The Gipsy King”) per via delle origini nomadi, è detentore dei titoli mondiali dei pesi massimi WBC e The Ring dal 2020.


É autore assieme al pugile Deontay Wilder di una nota trilogia, conclusasi nel 2021 con la supremazia di Fury.

È due volte campione del mondo dei pesi massimi, avendo ottenuto i titoli WBC e Ring Magazine dalla vittoria contro Deontay Wilder nel 2020; in precedenza si è guadagnato l’Unified WBA (Super), IBF, WBO, IBO e il titolo “The Ring” dopo aver sconfitto Wladimir Klitschko nel 2015. Con la sconfitta di Wilder nel 2021, Fury diventa il terzo peso massimo, dopo Floyd Patterson e Muhammad Ali, ad ottenere il titolo “The Ring” per ben due volte, ed è considerato da Media Butlets il successore lineare del titolo.


Tyson Fury è alto 216 cm ed al suo match contro Wilder del 9 ottobre 2021 ha segnato un peso sulla bilancia di 125.6 kg.

Secondo ESPN, TBRB e BoxRec è il miglior peso massimo in attività dal dicembre 2020.


Biografia


Tyson Fury nasce a Wythenshawe, un sobborgo del sud di Manchester, da genitori di origini irlandesi da una famiglia di pugili. Il padre, conosciuto come John “Gipsy” Fury, è stato un pugile professionista negli anni ottanta, mentre il cugino Andy Lee ha vinto il titolo 2014 dei pesi medi WBO.


Tyson conobbe sua moglie Paris quando lei aveva 15 anni e lui 17: entrambi provenivano da una famiglia nomade irlandese. Si cominciarono a frequentare l’anno seguente e si sposarono nel 2008 a St.Peter nella Chiesa Cattolica di Chains nel Doncaster, South Yorkshire. La coppia ha sei figli: tre figli, chiamati tutti Prince e tre figlie. Sembra che siano stati chiamati così sia per fare onore al suo soprannome “King” (“Io sono un re e loro sono principi finché non guadagnano legittimamente il loro nome”) sia in riferimento al pugile Prince Naseem Hamed, all’epoca il suo fighter britannico preferito.

La moglie di Fury ha perso due figli prima della nascita, entrambi nei giorni in cui Tyson avrebbe dovuto combattere: prima del match annullato contro Ustinov nel 2014 ed al suo comeback contro Seferi nel 2018.

Fury vive a Morecambe, nel Lancashire. Nel settembre 2015 ha ipotizzato la sua candidatura come candidato indipendente al parlamento britannico per Morecambe e Lunesdale, ritenendo che il governo fosse eccessivamente concentrato sulla fornitura di servizi per gli immigrati e non abbastanza sui senzatetto e su persone con problemi di droga e alcol. i problemi. Ha anche sostenuto pubblicamente la Brexit.


Fury lamenta spesso una discriminazione classista nei suoi confronti a causa delle sue origini zingare e nel 2016 ha detto alla stampa: “Non importa quanto io possa fare bene, per tutti sarò sempre lo zingaro bianco e grasso. Sono un campione ma sarò sempre considerato un barbone“.


Fury debutta come professionista il 6 dicembre 2008 vincendo per KO tecnico contro l’ungherese Bela Gyongyosi: successivamente vincerà 6 match di fila tutti per KO e prima del limite, in soli sette mesi, contro i pugili Marcel Zeller, Daniil Peratyakto, Lee Swaby, Matthew Ellis, Scott Belshaw e Aleksandrs Selezens.

L’11 settembre 2009 Fury ha conquistato il titolo inglese dei pesi massimi contro John McDermott (25-5, 16 KO) vincendo ai punti: pur essendo considerato favorito 6 ad 1 non ha convinto durante il match ed il punteggio 98-92 dell’arbitro Terry O’Connor è stato aspramente criticato. La decisione ha portato il British Boxing Board of Control a bandire i tre giudici da tutti i titoli inglesi, e il consiglio ha ordinato un rematch, avvenuto poi nel 2010, dove Fury ha confermato la vittoria, questa volta vincendo per TKO.


Il 23 luglio 2011, Fury ha affrontato alla Wembley Arena di Londra l’imbattuto Derek Chisora per il titolo dei pesi massimi britannici e quello del Commonwealth.  Sia Chisora che Fury si sono affrontati con un record di 14-0, nonostante il primo avesse 27 anni e Fury 22. Chisora era il favorito, nonostante la differenza di stazza e portata: tuttavia Fury si aggiudicò il match per decisione unanime al termine di 12 round infuocati, con punteggio 117-112, 117-112 e 118-111. Il promoter Mick Hennessy ha affermato che il match (trasmesso anche da Canale 5 in chiaro, in diretta) ha toccato il picco di circa 3 milioni di telespettatori.


Il 17 settembre 2011 Fury ha combattuto contro il trentaduenne Nicolai Firtha in un incontro non valevole per il titolo al King’s Hall di Belfast. Firtha ha accettato l’incontro con un preavviso di solo due settimane. I primi due round sono stati dominati da Fury, che dopo aver rischiato il KO al terzo round ha ripreso il controllo nel round successivo ed al quinto round ha sopraffatto l’avversario, costringendo l’arbitro a interrompere il match per KO tecnico a 2 minuti e 19 secondi. Il match ha avuto una seguito di 1,03 milioni di telespettatori su Channel 5.

Fury è tornato sul ring il 12 novembre all’Event City di Trafford Park, Manchester per difendere il suo titolo Commonwealth dei pesi massimi contro l’imbattuto campione canadese dei pesi massimi Neven Pajkic. Il match fu un susseguirsi di colpi da KO e lo stesso Fury è stato atterrato al secondo round con un destro, riuscendo a rialzarsi e rischiando il KO al terzo round, dove però riuscì a mettere a segno ben due colpi da KOT che infatti portarono all’interruzione del match da parte dell’arbitro, nonostante le proteste di Pajkic che si riteneva capace di continuare il match. Il verdetto venne aspramente criticato ed in tanti pensarono che l’interruzione del match fosse inadeguata. L’evento ha avuto una media di 1,72 milioni di telespettatori su Channel 5.


Fury ha rinunciato alla cintura nazionale britannica e del Commonwealth, nonostante il parere contrario di molti, per prepararsi ad un titolo mondiale e per conquistare quello Irlandese.

Dirà ai media “Ho lasciato i titoli britannici e del Commonwealth, che alcune persone dicono essere più prestigiosi del titolo irlandese, ma non per me. Ho lasciato quelle cinture per una title shot irlandese perché significava di più per me. Tutta la mia gente viene dall’Irlanda. Sono nato a Manchester ma sono irlandese“.

Il 14 aprile 2012 Fury ha combattuto a Belfast, all’Odissey Arena, per il titolo irlandese dei pesi massimi contro Martin Rogan, un veterano del ring a fine carriera. Fury è riuscito a mandarlo al tappeto al terzo round con un gancio sinistro e l’incontro è stato interrotto dal suo angolo. Il match ha radunato 1.33 milioni di utenti su Channel 5.



Leggi anche:

  • Il canale Telegram di Kombatnet
    Vi siete iscritti al canale Telegram di Kombatnet? È il modo più semplice per rimanere sempre aggiornati su tutte le notizie del network, con news dal mondo dei fighter! Un canale, a differenza di un gruppo, è […]
  • La dieta dei combattenti nell’epoca greco romana
    La dieta dei gladiatori, degli atleti e dei combattenti nell’epoca greco romana Gli atleti di oggi sono spesso seguiti da nutrizionisti, dietologi, medici e preparatori che ne curano in maniera metodica e sistematica l’alimentazione per garantire il […]
  • Primi su Google grazie a Kombatnet!
    Primi su Google grazie a Kombatnet! Da oggi i vostri profili sono perfettamente indicizzati su Google! Abbiamo infatti migliorato tantissimo la SEO dei vostri profili Kombatnet apportando numerose modifiche al codice ed altre migliorie arriveranno nei prossimi giorni.  Condividi […]
  • Quanto guadagna un fighter?
    Quanto guadagna un fighter? Quanto si può guadagnare con gli sport da combattimento e le arti marziali in Italia e nel mondo? Un fighter in Italia può guadagnare cifre che vanno da rimborsi spese di 50-100 euro […]
  • Arti marziali e sport da combattimento: due facce di una stessa medaglia?
    Arti marziali e sport da combattimento: due facce di una stessa medaglia? Su Quora, noto social network dove gli utenti possono chiedere risposte a persone competenti in materia, mi hanno chiesto di rispondere alla seguente domanda: Perché […]
  • Tecnica vs forza bruta: chi vince?
    Tecnica vs forza bruta: chi vince? Su Quora, noto social network improntato su domande e risposte, è stata fatta da un utente la seguente domanda: “Nelle arti marziali, è vero che la tecnica può battere i muscoli?” […]
  • Le differenze tra Muay Thai, Kickboxing, K1
    Le differenze tra Muay Thai, Kickboxing, K1 La Muay Thai, o Boxe Thailandese è una disciplina molto diversa dalla Kickboxing: analizziamone insieme differenze e strategie di combattimento utilizzate dagli atleti sul ring e durante la preparazione in […]
  • Come scrivere un post perfetto su Kombatnet
    Scrivere un post su un social network è semplice: scrivere un post di qualità invece non è scontato. La differenza tra un post scritto bene ed uno scritto di getto senza pensare è enorme: un post scritto bene ha molte più possibilità di essere letto, di far capire al volo di cosa si sta parlando, di essere condiviso, di ottenere like e di aumentare l’engagement, di essere capito.Un post scritto bene non richiede sforzo per essere compreso, è scorrevole e rimane impresso nella mente di chi lo legge. Scrivere post di qualità è possibile per chiunque: basta avere un minimo di pazienza e seguire i suggerimenti elencati qui di seguito.
  • Come guadagnare con Kombatnet
    Come guadagnare con Kombatnet Kombatnet è un social network dedicato al mondo delle arti marziali e degli sport da combattimento. Essendo un social network tematico è possibile iscriversi unicamente se si fa parte del mondo dei fighter: […]
  • La perfezione inefficace
    La perfezione inefficace Perché la tecnica non è tutto, in un match Come fighter amatoriale mi sono trovato davanti poche sfide (quasi nessuna direi, esclusi i miei obiettivi personali) rispetto ai miei compagni di allenamento professionisti: non […]