Saenchai Muay Thai fighter champion - Kombatnet Wiki

Saenchai

Saenchai

Saenchai è un thaiboxer thailandese mancino considerato una leggenda vivente ed uno dei migliori combattenti della storia.

Combatte nella categoria under 66 kg ma ha accettato match contro fighter ben più pesanti ed alti di lui, vincendoli sempre. Più volte campione del Lumpinee Stadium in differenti categorie, ha al suo attivo anche qualche match di pugilato.


Saenchai, il cui nome alla nascita è Suphachai Saenpong, viene alla luce il 30 luglio 1980 nel Kosum Phisai District, provincia di Maha Sarakham in Thailandia.


Saenchai ha iniziato a imparare la Muay Thai all’età di 8 anni presso la palestra Jockey Gym quando il fratello maggiore di un suo amico ha ricevuto un premio dopo un incontro: solo una settimana dopo ha vinto il suo primo incontro ai punti ricevendo 30 Baht (circa un dollaro).

Ha iniziato a combattere a Bangkok a 14 anni poi si è trasferito nella palestra di Kamsing gestita da Somluck Kamsing, il quale ha pagato 300.000 baht come “tassa di trasferimento” per avere con lui il futuro campione.


Come è uso in Thailandia per i fighter, durante la sua carriera ha preso il nome delle palestre presso le quali si allenava:


Sangpetch Patanakangym
Sanchai Sor. Khamsing
Saenchai Sor. Kingstar
Saenchai Sinbimuaythai
Saenchai P.K. Saenchai Muaythai Gym

A soli 16 anni Saenchai è diventato Campione dello Stadio Lumpinee nei pesi mosca (super flyweight) ed a 18 anni ha nuovamente vinto il titolo di Campione Lumpinee, nella categoria pesi gallo (bantamweight).

Nel 2002, Saenchai si è dato momentaneamente alla boxe. Ha debuttato nella categoria pesi piuma con il nome di “Suphachai Saenpong“. Ha vinto ai punti per decisione unanime il titolo vacante PABA contro il pugile filippino Rud 4K Kevkatchewon il 27 novembre 2003. Nel gennaio 2004 è avvenuto il rematch per il titolo contro lo stesso fighter, difeso con successo.



Nel 2004, ha deciso di tornare di nuovo alla Muay Thai.

Saenchai in seguito combatté in Giappone due volte ma alla terza Khamsing si oppose; nonostante la sua contrarietà Saenchai andò comunque a combattere, assieme ai fighter di un’altra palestra. Questo causò la rottura del rapporto con Saenchai ed il conseguente trasferimento nella palestra Kingstar. Come in precedenza, venne pagato un “fee di trasferimento” dalla nuova palestra a Khamsing pari a 300.000 baht. Il 3 luglio 2006 Saenchai combatté contro il coreano Sang-Soo Lim in Giappone, che sostituiva l’infortunato Shinya Ishige. Lim era 21 cm più alto e 10 kg più pesante, ma Saenchai accettò comunque il match, battendolo al secondo round per KO con un gancio destro.

Il 3 luglio 2009 Saenchai ha combattuto contro due avversari in un singolo match al Lumpinee Stadium: dal primo al terzo round ha combattuto contro Petchboonchu ed i restanti due round ha combattuto contro Sagetdao Petpayathai. Saenchai è stato dichiarato vincitore ai punti per decisione unanime al quinto round.


Il 14 marzo 2010, Saenchai ha combattuto contro il giapponese Tetsuya Yamato per il titolo mondiale vacante dei pesi leggeri della Muay Thai Association of America (MTAA) a Los Angeles. Saenchai ha mandato KO Yamato con un calcio alto sinistro al primo round e ha vinto così il titolo MTAA.


Nel 2011 Saenchai è stato contattato dal fondatore di Yokkao Philip Villa per proporgli un contratto come come fighter sponsorizzato dello Yokkao Fight Team. Nello stesso anno, Saenchai ha partecipato al Muay Thai Combat Fan Expo a Rimini con Buakaw Banchamek, Sudsakorn Sor Klinmee, Dzhabar Askerov e molti altri nomi di spicco.

Il 21 gennaio 2012, Saenchai ha combattuto all’evento Yokkao Extreme davanti a 12.000 partecipanti perdendo per la prima volta ai punti per decisione unanime contro un europeo, il francese Fabio Pinca, sotto le “Muay Thai rules“. Saenchai aveva già battuto Pinca nel 2007. Nonostante la differenza di peso di 12 kg Saenchai ha prevalso per i primi due round, ma al terzo la differenza di peso si è cominciata a sentire, soprattutto nel clinch: a questo si aggiunge una testata di Pinca valutata come accidentale dall’arbitro.


Ha vinto ai punti contro Singdam Kiatmoo9 nel rematch del 4 ottobre 2012 al Rajadamnern Stadium.

Ha battuto Pakorn Sakyothin per decisione unanime al Super Showdown 4 a Glasgow, in Scozia, il 10 novembre 2012, per poi poi ottenere una vittoria a punti su Damian Alamos solo dodici giorni dopo al Best of Siam 2 a Parigi, in Francia. Poco dopo Saenchai ha sconfitto Liam Harrison per la terza volta al Muay Thai Warriors di Macao il 9 dicembre 2012, vincendo ai punti per decisione unanime.


Ha vinto ai punti contro Diesellek Aoodonmuang durante Yokkao Extreme il 26 gennaio 2013 a Milano ed il 9 marzo 2013 ha battuto Houcine Bennoui al Siam Warriors di Cork, in Irlanda con le stesse modalità.


Ha incredibilmente perso ai punti contro il fenomeno Yodwicha Por Boonsit, all’epoca solo diciassettenne, allo stadio Lumpinee il 10 maggio 2013. La rivincita prevista per il 7 giugno successivo non si è fatta a causa di infortunio al collo di Saenchai.

Ha debuttato con le regole della kickboxing orientale alla Hoost Cup: Kings a Nagoya, in Giappone, il 16 giugno 2013, battendo Yosuke Mizuochi ai punti per decisione unanime sui tre round.

Ha battuto Rafi Bohic ai punti per decisione unanime al Muay Thai Warriors: Dabble a Chiang Mai, in Thailandia, il 28 giugno 2013.


Ha perso contro Petchboonchu FA Group ai punti nell’ultimo evento tenutosi al vecchio Lumpinee Stadium il 7 febbraio 2014.

Ha poi sconfitto Victor Nagbe ai punti per decisione unanime in un match nei -65 kg alla Yokkao 7 a Pattaya, in Thailandia, il 19 febbraio 2014.

In seguito venne chiamato a confrontarsi contro l’irlandese Stephen Hodgers nell’evento Origins IV nei pesi welter (-64 kg) a Perth, in Australia, l’8 marzo 2014 ma il match saltò per alcuni cavilli legali della Western Australia Combat Sports Commission e Saenchai fu rimpiazzato da Komkit Chanaw.


Saenchai poi batterà Nong-O ai punti in un match sui tre round al Grand Opening del nuovo Lumpinee Stadium il 28 febbraio 2014.

Sconfiggerà poi Shota Sato per decisione unanime all’evento Hoost Cup: Legend a Nagoya, in Giappone, il 23 marzo 2014.

Batterà Kamen Picken per decisione unanime al Combat Banchamek in Surin, Thailandia, il 14 aprile 2014.


Sconfiggerà Bertrand Lambert ai punti per decisione unanime il 6 giugno 2014 al Muay Thai in Macau. 

Il rematch contro Yetkin Özkul avrà luogo in un combattimento per il titolo WMC dei pesi leggeri (-61.2 kg) al Monte Carlo Fighting Masters a Monte Carlo, Monaco, il 14 giugno 2014.

Il 24 settembre 2014 Saenchai farà il suo debutto al Thai Fight sconfiggendo lo scozzese Craig Dickson con le regole del Kard Chuek (corde di canapa al posto dei guantoni).


Il 21 aprile 2018 ha sconfitto ai punti l’italiano Luca Roma al THAI FIGHT Italy 2018, battendolo per decisione unanime. Il 12 maggio 2018 ha sconfitto un altro italiano, Andrea Serra, sempre per decisione unanime al THAI FIGHT Samui 2018.

A YOKKAO 45 e 46, il 25 gennaio 2020, Saenchai ha battuto Shan Cangelosi vincendo il titolo YOKKAO Diamond Welterweight ai punti per decisione unanime.

Il primo match di Saenchai nel 2021 è stato il 3 aprile al Thai Fight Nan contro Seth Grande, dove Saenchai ha vinto ai punti per decisione unanime.



Leggi anche:

  • Il canale Telegram di Kombatnet
    Vi siete iscritti al canale Telegram di Kombatnet? È il modo più semplice per rimanere sempre aggiornati su tutte le notizie del network, con news dal mondo dei fighter! Un canale, a differenza di un gruppo, è […]
  • La dieta dei combattenti nell’epoca greco romana
    La dieta dei gladiatori, degli atleti e dei combattenti nell’epoca greco romana Gli atleti di oggi sono spesso seguiti da nutrizionisti, dietologi, medici e preparatori che ne curano in maniera metodica e sistematica l’alimentazione per garantire il […]
  • Primi su Google grazie a Kombatnet!
    Primi su Google grazie a Kombatnet! Da oggi i vostri profili sono perfettamente indicizzati su Google! Abbiamo infatti migliorato tantissimo la SEO dei vostri profili Kombatnet apportando numerose modifiche al codice ed altre migliorie arriveranno nei prossimi giorni.  Condividi […]
  • Quanto guadagna un fighter?
    Quanto guadagna un fighter? Quanto si può guadagnare con gli sport da combattimento e le arti marziali in Italia e nel mondo? Un fighter in Italia può guadagnare cifre che vanno da rimborsi spese di 50-100 euro […]
  • Arti marziali e sport da combattimento: due facce di una stessa medaglia?
    Arti marziali e sport da combattimento: due facce di una stessa medaglia? Su Quora, noto social network dove gli utenti possono chiedere risposte a persone competenti in materia, mi hanno chiesto di rispondere alla seguente domanda: Perché […]
  • Tecnica vs forza bruta: chi vince?
    Tecnica vs forza bruta: chi vince? Su Quora, noto social network improntato su domande e risposte, è stata fatta da un utente la seguente domanda: “Nelle arti marziali, è vero che la tecnica può battere i muscoli?” […]
  • Le differenze tra Muay Thai, Kickboxing, K1
    Le differenze tra Muay Thai, Kickboxing, K1 La Muay Thai, o Boxe Thailandese è una disciplina molto diversa dalla Kickboxing: analizziamone insieme differenze e strategie di combattimento utilizzate dagli atleti sul ring e durante la preparazione in […]
  • Come scrivere un post perfetto su Kombatnet
    Scrivere un post su un social network è semplice: scrivere un post di qualità invece non è scontato. La differenza tra un post scritto bene ed uno scritto di getto senza pensare è enorme: un post scritto bene ha molte più possibilità di essere letto, di far capire al volo di cosa si sta parlando, di essere condiviso, di ottenere like e di aumentare l’engagement, di essere capito.Un post scritto bene non richiede sforzo per essere compreso, è scorrevole e rimane impresso nella mente di chi lo legge. Scrivere post di qualità è possibile per chiunque: basta avere un minimo di pazienza e seguire i suggerimenti elencati qui di seguito.
  • Come guadagnare con Kombatnet
    Come guadagnare con Kombatnet Kombatnet è un social network dedicato al mondo delle arti marziali e degli sport da combattimento. Essendo un social network tematico è possibile iscriversi unicamente se si fa parte del mondo dei fighter: […]
  • La perfezione inefficace
    La perfezione inefficace Perché la tecnica non è tutto, in un match Come fighter amatoriale mi sono trovato davanti poche sfide (quasi nessuna direi, esclusi i miei obiettivi personali) rispetto ai miei compagni di allenamento professionisti: non […]