Solo Marsili puo battere Marsili titolo a Gwynne per infortunio ma l eroe italiano vince su tutti i fronti - Kombatnet

Solo Marsili può battere Marsili: titolo a Gwynne per infortunio, ma l’eroe italiano vince su tutti i fronti

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Solo Marsili può battere Marsili: titolo a Gwynne per infortunio, ma l’eroe italiano vince su tutti i fronti

Emiliano Marsili ha chiuso la sua carriera pugilistica a Londra venerdì 1 dicembre 2023 lasciando la cintura europea dei pesi leggeri al gallese Gavin Gwynne ma conquistando i cuori di tutti gli appassionati di pugilato in tutto il mondo.

Solo una spalla lussata all’ottavo round ha impedito a “Tizzo” di infliggere una ancor più severa punizione all’avversario: nonostante l’incredibile differenza di altezza (quasi 15 cm) e di età, un fantastico Marsili ha danzato attorno all’avversario, di 14 anni più giovane di lui, spiegandogli che cosa significhi essere un vero campione ancora a 47 anni.

Alla York Hall di Londra, nell’evento targato Queensberry Promotions e trasmesso live su DAZN, il mancino di Civitavecchia (grande tifoso della Roma) arrivava da ex campione mondiale ed europeo, con 36 vittorie, 0 sconfitte ed un pareggio, a caccia del titolo vacante dei pesi leggeri EBU. Sia l’età che la ruggine (Marsili ha combattuto il suo ultimo match contro Fabrizio Ferreri il 10 dicembre 2022) giocavano a sfavore, ma il nostro campione era salito sul ring con la consueta grinta.


Voglio regalarmi un’ultima grande notte. So di non essere il favorito, ma so di avere l’esperienza e le qualità per dire la mia. Ci tengo tantissimo a ritirarmi da imbattuto e questa sarà certamente una delle sfide più probanti di tutta la mia carriera. Cosa mi aspetto? Un match duro, sia perché Gwynne è un gran bell’atleta, sia perché il pubblico sarà tutto dalla sua parte. Ma io mi sono allenato benissimo e mi sento pronto per una nuova battaglia.

E così è stato, grazie anche alla preparazione eccezionale confermata anche dal maestro Mario Massai, che sostiene di non averlo mai visto così pronto e preparato prima d’ora.

Solo alla settima ripresa Emiliano ha mostrato qualche segno di stanchezza, pur rimanendo efficace e mobile sulle gambe. All’ottavo round, poi, l’infortunio e l’arbitro Anssi Perajoki che alza la mano di Gwynne, segnando per Marsili il primo match perso in carriera.


Una sconfitta che ha scatenato i fan di tutto il mondo: su X (ex Twitter), Facebook, Instagram ogni appassionato di pugilato del pianeta ha sottolineato come se non fosse stato per colpa della spalla, Marsili avrebbe sicuramente vinto l’incontro (probabilmente per abbandono dell’avversario), essendo anche in vantaggio sulla maggioranza dei cartellini dei giudici Smail Alitouche, Olena Pobyvailo e Zvonko Rukavina.

Un grande Marsili quello di stasera, che ha confermato al mondo la sua stoffa di campione: grazie Emiliano per quello che hai regalato al mondo della nobile arte.

Leggi anche:

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.


Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Gianfranco Rosi - Kombatnet

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi (nato il 5 agosto 1957 ad Assisi) è un ex pugile italiano, due volte campione del mondo  WBC (1987-1988) e IBF (1989-1994) nei pesi superwelter. Leggi tutto l'articolo...
Mike Tyson e Cus D'Amato - Kombatnet

Cus D'Amato

Constantine "Cus" D'Amato (17 gennaio 19084 novembre 1985) è stato un manager e allenatore di boxe americano che ha guidato e plasmato le carriere di pugili come  Floyd Patterson, José Torres e Mike Tyson, tutti inseriti nell'International Hall of Fame della boxe. Diversi allenatori di boxe di successo, tra cui Teddy Atlas e Kevin Rooney, sono stati istruiti da D'Amato. D'Amato era un sostenitore dello stile di boxe "peek-a-boo", in cui il pugile tiene i guanti al viso con guardia molto chiusa e schiva lateralmente per entrare nella guardia avversaria e connettere alla corta distanza, stile che fu criticato da alcuni perché si credeva che un attacco efficiente non potesse essere lanciato da quella posizione. Leggi tutto l'articolo...
Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...