Devin Haney vs Lomachenko - Kombatnet

Haney VS. Lomachenko alla MGM Grand Arena il 20 maggio 2023: l’incontro del secolo?

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Haney VS. Lomachenko alla MGM Grand Arena il 20 maggio 2023: l’incontro del secolo?

Sul ring dell’MGM Grand Garden Arena di Las Vegas, il 20 maggio 2023, si terrà “Checkmate“, scontro epico nella categoria dei pesi leggeri, tra il campione indiscusso WBA (Super), WBC, IBF, WBO e The Ring, Devin “The Dream” Haney e l’ex campione unificato dei pesi leggeri nonché tre volte campione del mondo Vasiliy Lomachenko.

L’eccezionale evento pugilistico nasce da una rivalità accesa nel 2019, quando Lomachenko conquistò il titolo WBC vacante sconfiggendo Luke Campbell ed aggiungendolo alle cinture già in suo possesso. Due settimane dopo Haney mandò al tappeto Zaur Abdullaev e si aggiudicò il titolo WBC ad interim, diventando così lo sfidante obbligatorio per il titolo WBC. Lomachenko preferì essere nominato “franchise championWBC, e Haney fu promosso da interim a campione del mondo. Questa mossa fece infuriare Haney, che accusò Lomachenko di “evitarlo“.

Il 27 marzo 2022 Haney siglò un accordo per sfidare il campione unificato dei pesi leggeri George Kambosos Jr. per il titolo indiscusso. Lomachenko declinò l’offerta di combattere contro Kambosos, scegliendo di restare a difendere la sua terra in seguito all’invasione russa in Ucraina. Haney trionfò su Kambosos, diventando il primo campione indiscusso dei pesi leggeri dai tempi di Pernell Whitaker, e mantenne i titoli nella rivincita disputata il 16 ottobre 2022.


Le trattative per l’incontro con Lomachenko presero il via subito dopo la vittoria su Kambosos. Haney, praticante musulmano, chiese che il match si tenesse prima di marzo, per non interferire con il Ramadan. Accusò anche il suo promoter Top Rank di favoritismo nei confronti di Lomachenko, sostenendo che Top Rank e il team di Lomachenko volessero posticipare il combattimento a maggio per costringerlo a mantenere il peso più a lungo. Alla fine, si giunse a un accordo per il match all’MGM Grand Arena il 20 maggio.

Il match promette di essere uno degli eventi più significativi nel mondo della boxe. Devin Haney, nativo di San Francisco, California, vanta un record di 29-0 con 15 KOs ed è già campione WBA (Super), WBC, IBF, WBO e The Ring dei pesi leggeri.

Dall’altra parte del ring, Vasiliy Lomachenko, originario di Bilhorod-Dnistrovskyi, Ucraina, ha un record di 17-2 con 11 KOs. ed una quantità incredibile di match da dilettante. È “southpaw” (mancino) dotato di un bagaglio tecnico mai visto prima (nonostante l’età si stia facendo sentire) ed attualmente si posiziona al settimo posto nella classifica mondiale pound-for-pound stilata dalla rivista The Ring.


Entrambi i fighter si stanno preparando intensamente per questo scontro e gli appassionati di boxe si stanno già preparando per assistere a uno spettacolo di altissimo livello. Con una posta così alta in palio si prevede che questo incontro sarà uno dei più memorabili nella storia recente della boxe.

La rivalità tra Haney e Lomachenko è stata alimentata anche dalla decisione di Lomachenko di evitare Haney quando quest’ultimo aveva vinto il titolo WBC interim. Haney ha accusato Lomachenko di “evitarlo” e il confronto tra i due pugili è diventato sempre più acceso. Il match di maggio rappresenta l’occasione perfetta per decidere una volta per tutte chi sia il migliore.

Ad aprile 2020 Haney ha affermato di poter battere Lomachenko in una intervista con 78SportsTV. Quando gli è stato chiesto se avrebbe “posto fine all’hype di Loma“, Haney ha detto: “Ti dirò questo: non perderò mai contro un bianco nella mia vita. Non mi interessa quello che altri hanno ha da dire. Se combatterò contro un bianco 10 volte, lo batterò 10 volte“. Haney è stato criticato per il tono razzista del commento. Poco dopo si è spiegato su Twitter: “Non sono razzista e non lo sarò mai. Sto inseguendo la grandezza“. Ha anche detto di aver parlato con il presidente della WBC Mauricio Sulaimán: “Gli ho confermato direttamente il mio impegno a essere un modello e il mio assoluto rifiuto di qualsiasi tipo di discriminazione“. I commenti di Haney sono stati paragonati alla dichiarazione di Bernard Hopkins che “non avrebbe mai lasciato che un ragazzo bianco lo picchiasse” prima del suo match con Joe Calzaghe, che Hopkins perse.


L’incontro si svolgerà all’MGM Grand Garden Arena di Las Vegas, uno dei palcoscenici più iconici del mondo dello sport, il 20 maggio 2023. Entrambi i pugili hanno molto da dimostrare e la posta in gioco è elevatissima. Haney cercherà di difendere i suoi titoli contro uno dei pugili più rispettati del panorama internazionale, mentre Lomachenko tenterà di dimostrare di essere ancora uno dei migliori pugili al mondo.

Nessuno batte Lomachenko: nessuno“, ha detto Teofimo Lopez ad ES News. Lopez in realtà è, assieme ad Orlando Salido, una delle uniche due persone al mondo ad aver battuto finora “The MatrixLomachenko.

Sono stato sul ring con lui, è intelligente, ha così tante tecniche diverse che non avrei mai pensato fossero possibili. Ha tecniche sporche, ha tecniche pulite ed in generale ha una enorme esperienza. Non credo che nessuno sia pronto per lui“.


Sarà un incontro spettacolare che nessun fan della boxe vorrà perdere. Il 20 maggio 2023, il mondo della boxe sarà in attesa di scoprire chi avrà la meglio tra Devin Haney e Vasiliy Lomachenko, in un confronto che promette di essere emozionante e ricco di colpi di scena.

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.

Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Mike Tyson e Cus D'Amato - Kombatnet

Cus D'Amato

Constantine "Cus" D'Amato (17 gennaio 19084 novembre 1985) è stato un manager e allenatore di boxe americano che ha guidato e plasmato le carriere di pugili come  Floyd Patterson, José Torres e Mike Tyson, tutti inseriti nell'International Hall of Fame della boxe. Diversi allenatori di boxe di successo, tra cui Teddy Atlas e Kevin Rooney, sono stati istruiti da D'Amato. D'Amato era un sostenitore dello stile di boxe "peek-a-boo", in cui il pugile tiene i guanti al viso con guardia molto chiusa e schiva lateralmente per entrare nella guardia avversaria e connettere alla corta distanza, stile che fu criticato da alcuni perché si credeva che un attacco efficiente non potesse essere lanciato da quella posizione. Leggi tutto l'articolo...
Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...
Suntukan Panantukan Pangamot Pakamot Sumbagay Mano Mano - Kombatnet

Suntukan

Il Suntukan è la componente di striking delle arti marziali filippine. Nella regione insulare centrale delle Filippine di Visayas è conosciuto come Pangamot, Pakamot, Sumbagay o come Mano-mano e spesso indicato nei circoli di arti marziali occidentali della scuola di Dan Inosanto come Panantukan. Sebbene sia chiamata anche boxe filippina, questo articolo riguarda l'arte marziale filippina e non deve essere confuso con lo sport occidentale della boxe praticato nelle Filippine. Leggi tutto l'articolo...