Gervonta Davis batte per KO Ryan Garcia al settimo round - Kombatnet

Gervonta Davis batte per KO Ryan Garcia al 7° round

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Gervonta Davis batte per KO Ryan Garcia al 7° round

Gervonta Davis ha vinto contro Ryan Garcia per KO al settimo round del loro attesissimo incontro il 22 aprile 2023, proprio come in molti avevano previsto.

Dopo il sesto lo metto giù” aveva previsto Davis, sicuro della sua preparazione tecnica, determinazione e forma fisica.

Il pugile di Baltimora, detentore di tre titoli in tre diverse categorie di peso, ha mandato Garcia al tappeto anche al secondo round prima di mettere fine all’incontro con un perfetto montante alle costole davanti a un pubblico di 20.842 spettatori alla T-Mobile Arena di Las Vegas.


Davis, soprannominato Tank, ha un record di 29 vittorie in altrettanti incontri, con 27 vittorie per KO. Il match, che si è svolto a un peso di 136 libbre, non prevedeva una cintura in palio, ma la posta in gioco erano altissima.

La sfida tra i due contendenti americani imbattuti rappresentava uno degli incontri più attesi nel panorama della boxe mondiale. Garcia, 24enne di Orange County, ha tentato di prendere l’iniziativa del match, sfruttando la sua altezza e la portata del jab ma Davis, un pugile mancino dotato di grande potenza in entrambe le mani, ha invece preso la misura dell’avversario già nei primi minuti, sfoggiando una grande agilità di tronco ed un magistrale footwork, a differenza del pupillo di Oscar De la Hoya, ben più statico e impacciato che ha solo tentato di trovare il colpo del KO con ganci sbracciati e scomposti.

La ottima analisi del match di Erwin Fight Appeal: seguilo su Kombatnet cliccando qui!

Dopo il proficuo secondo round Davis ha continuato a dominare il match nei successivi cinque round, mettendo in mostra il suo repertorio di finte e movimenti del corpo che hanno lasciato Garcia costantemente in difficoltà, tentando anche più volte di imitare (con risultati altalenanti) i movimenti di Lomachenko, capace di “scomparire” e “riapparire” alle spalle dell’avversario.


Nel settimo round, Davis ha colpito Garcia con un potente colpo al fegato che lo ha messo in ginocchio, incapace di rialzarsi per continuare il match. Il colpo è stato talmente rapido che non è stato, sul momento, nemmeno immortalato dalle telecamere in maniera precisa ed in tanti non hanno capito cosa stesse succedendo e perché Garcia si stesse fermando, dato che dopo averlo subito ha continuato a combattere per qualche secondo. Sembrava solo uno dei tanti colpi che aveva subito durante il match, ma quando è stato inquadrato si è visto Davis sanguinante che scuoteva la testa, incapace di rialzarsi al conteggio dell’arbitro, che ha quindi decretato la fine del match.

Non pensavo che quel colpo al corpo sarebbe finito, ma ho visto la sua espressione in viso ed ho capito di aver vinto“, ha detto Davis in seguito, secondo Sky Sports.

È stato un buon colpo, di sicuro. Pensavo che si sarebbe alzato, ma mi piacciono i giochi mentali, quindi quando mi guardava, lo guardavo come per dirgli: ‘Alzati!’, ma ha scosso la testa dicendo di no“.


Mi ha semplicemente preso con un buon colpo e non sono riuscito a recuperare”, ha detto Garcia, secondo PBC. “Non voglio trovare scuse. Mi ha preso con un bel colpo e non sono riuscito a recuperare, tutto qua. È andato a segno con un bel colpo al corpo, è entrato nella guardia e mi ha preso bene. Non riuscivo a respirare. Volevo rialzarmi ma non ce la facevo proprio“.

Pare inoltre che Davis abbia deciso di lasciare a Garcia sua quota di borsa originaria: i due infatti avevano scommesso l’intero ammontare della borsa e chi avesse vinto il match si sarebbe portato a casa anche quella dell’avversario. Così non è stato e Davis ha accettato di dividere la borsa come da contratto originale.

Il pugile di Baltimora ha dimostrato di essere uno dei più grandi fighter del momento, con un record di imbattibilità impressionante. La sua vittoria lo mette in pole position per una possibile sfida con Devin Haney, attuale detentore dei quattro titoli maggiori della categoria dei pesi leggeri.


I due hanno poi sotterrato l’ascia di guerra dimenticando il trash talking degli ultimi anni, entrambi i pugili si sono dimostrati rispettosi l’un l’altro e si sono lasciati immortalare insieme alla fine dell’evento.

Nonostante le questioni legali che lo riguardano, Davis ha dimostrato di avere un enorme potenziale e di poter scrivere la storia del ring.

La sua vittoria contro Garcia rappresenta un passo importante nella sua carriera e lo proietta verso un futuro di successo nella boxe mondiale.


Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.

Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Mike Tyson e Cus D'Amato - Kombatnet

Cus D'Amato

Constantine "Cus" D'Amato (17 gennaio 19084 novembre 1985) è stato un manager e allenatore di boxe americano che ha guidato e plasmato le carriere di pugili come  Floyd Patterson, José Torres e Mike Tyson, tutti inseriti nell'International Hall of Fame della boxe. Diversi allenatori di boxe di successo, tra cui Teddy Atlas e Kevin Rooney, sono stati istruiti da D'Amato. D'Amato era un sostenitore dello stile di boxe "peek-a-boo", in cui il pugile tiene i guanti al viso con guardia molto chiusa e schiva lateralmente per entrare nella guardia avversaria e connettere alla corta distanza, stile che fu criticato da alcuni perché si credeva che un attacco efficiente non potesse essere lanciato da quella posizione. Leggi tutto l'articolo...
Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...
Suntukan Panantukan Pangamot Pakamot Sumbagay Mano Mano - Kombatnet

Suntukan

Il Suntukan è la componente di striking delle arti marziali filippine. Nella regione insulare centrale delle Filippine di Visayas è conosciuto come Pangamot, Pakamot, Sumbagay o come Mano-mano e spesso indicato nei circoli di arti marziali occidentali della scuola di Dan Inosanto come Panantukan. Sebbene sia chiamata anche boxe filippina, questo articolo riguarda l'arte marziale filippina e non deve essere confuso con lo sport occidentale della boxe praticato nelle Filippine. Leggi tutto l'articolo...