Rematch ufficiale tra Anthony Joshua e Oleksandr Usyk - Rage on the Red Sea - Arabia Saudita - Kombatnet News

È ufficiale il rematch tra Anthony Joshua e Oleksandr Usyk

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

È ufficiale il rematch tra Anthony Joshua e Oleksandr Usyk

Anthony Joshua vs Oleksandr Usyk II è ufficiale: il rematch che tutti aspettavano si terrà il 20 agosto 2022 in Arabia Saudita, con il nome altisonante di “Rage on the Red Sea”, “Rabbia sul Mar Rosso”.

Joshua e Usyk si sono rivisti al face-to-face per la prima volta da quando il britannico ha perso le sue cinture WBA (Super), IBF e WBO a Londra il settembre scorso.


Alla conferenza stampa Joshua è apparso particolarmente sicuro di sé e convinto di poter diventare campione del mondo per la terza volta.


“Se conoscete la mia storia sapete che io sono il re dei ritorni” (‘comeback king‘, NdT) ha detto il pugile trentunenne: “puoi mandarmi al tappeto ma è difficile tenermici a lungo”.

Face to face tra Anthony Joshua ed Oleksandr Usyk per il rematch in Arabia Saudita del 20 agosto 2022
Face to face tra Anthony Joshua ed Oleksandr Usyk per il rematch in Arabia Saudita del 20 agosto 2022

La conferenza stampa è stata piena di elogi verso la famiglia reale saudita ed il paese ospitante, complice anche il pieno supporto del Ministero dello Sport: un probabile tentativo di lavare via le critiche per le storiche accuse di violazione dei diritti umani e per la recente operazione militare in Yemen che sta causando una gravissima crisi umanitaria.


L’Arabia Saudita infatti ha speso miliardi di dollari per assicurarsi eventi sportivi di alto livello e rilanciare la propria immagine: questo tuttavia non ha impedito al mondo sportivo di sollevare roventi critiche verso Matchroom Boxing per averla scelta come paese ospitante.


L’evento è sponsorizzato dalla Skills Challenge Entertainment, una compagnia di promozione sportiva e di spettacolo con base a Riyadh: inoltre dalla nazione verrà il supporto colossale di 80 milioni di dollari per questo match, che supera anche la cifra pagata per il rematch tra Joshua ed Andy Ruiz Jr. Sembra tuttavia che Joshua questa volta prenderà una borsa più bassa, anche se le cifre non sono note e voci di corridoio non confermate dicono che la borsa potrebbe essere divisa a metà tra i due contendenti.


Una delle prime novità comunicate dal fighter di Watford è stata il cambio dell’allenatore: il nuovo arrivato Robert Garcia è sicuro di poter portare il campione olimpico a vincere nuovamente il titolo mondiale unificato dei pesi massimi.

“Vedo un Anthony diverso nel modo di pensare, di parlare, di fare ogni cosa in palestra” ha detto Garcia, “penso abbia combattuto il match sbagliato. Tutto ciò appartiene al passato. Usyk è stato il migliore, a lui vanno i nostri complimenti, ma il 20 agosto faremo tutto quello che è in nostro potere per riprenderci quei titoli. So che [Joshua] può farcela. È più grosso, più forte. Ha il vantaggio dell’allungo, quindi lo sfrutteremo” ha concluso Garcia.



“Sono una persona capace di ammettere i propri errori ed alzare la testa quando ho ragione. Nel match di settembre io ero tutto sbagliato e Usyk era quello giusto”, ha detto Joshua, aggiungendo: “ho dovuto prendere quella sconfitta da uomo, dovevo essere responsabile”.

“La fame è ancora lì. Accadono momenti negativi, succedono cose, ma poi prevalgono sempre la resilienza, la robustezza mentale e la tenacia”, ha affermato il pugile britannico.

Usyk dal canto suo ha impiegato del tempo in Ucraina aiutando i suoi concittadini a combattere contro la Russia ed all’inizio dell’estate sembrava che il match dovesse venire rimandato, tuttavia il trentacinquenne ucraino ha ottenuto il permesso di lasciare la nazione a marzo per allenarsi per il suo rematch contro Joshua.



Usyk, pugile imbattuto con 19 match da professionista, non ha detto molto durante la conferenza stampa, se non che sta combattendo per l’Ucraina.

“Non siamo nelle migliori condizioni in questo momento lì a casa”, ha detto. “Non sono un tipo da grandi discorsi altisonanti, tutto quello che faccio è lavorare sodo nel mio camp, in palestra, punto. Questo è quello che farò fino alla data dell’incontro”.

Anthony Joshua vs Oleksandr Usyk campioni nella vita oltre che sul ring - Kombatnet News

I due pugili hanno dimostrato, come già accaduto in precedenza, di essere persone rispettabili e con un cervello dentro la testa, non solo muscolose macchine da soldi ma anche ottimi rappresentanti di un pugilato pulito e rispettoso, degno di essere chiamato “nobile arte”, dove sia lo sport in sé che ognuno dei contententi, a prescindere dai risultati, ne esce vincente.


Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Duilio Loi pugile - Kombatnet Wiki

Duilio Loi

Duilio Loi è stato un pugile italiano, inserito nella International Boxing Hall of Fame assieme a Nino Benvenuti nella lista dei più grandi pugili di sempre. In 14 anni di carriera come pugile professionista è stato campione d'Italia, campione d'Europa e campione del mondo. Nato a Trieste il 19 aprile 1929 da padre sardo proveniente da Cagliari, capo macchinista di navi mercantili, e madre di Trieste, Loi ha trascorso la sua vita fino all'adolescenza a Genova ed a 16 anni ha cominciato a frequentare la palestra di Dario Bensi. Leggi tutto l'articolo...
Andy Ruiz Jr campione pesi massimi pugilato - Kombatnet News

Andy Ruiz Jr.

Andrés Ponce Ruiz Jr. è un pugile professionista americano, già campione indiscusso dei pesi massimi avendo sconfitto Anthony Joshua e avendo vinto i titoli WBA (Super), IBF, WBO ed IBO nel 2019 diventando il primo pugile maschio di origini messicane a vincere un campionato del mondo dei pesi massimi. A ottobre 2021 era considerato il quinto peso massimo migliore del mondo da ESPN, il sesto secondo la Transnational Boxing Rankings Board e BoxRec, il settimo da The Ring magazine. Leggi tutto l'articolo...
Ernesto Hoost kickboxing K-1 kickboxer heavyweight champion - Kombatnet Wiki

Ernesto Hoost

Ernesto Hoost è un ex kickboxer olandese, 4 volte campione del mondo di K-1. È considerato uno dei più grandi kickboxer di tutti i tempi. Ha debuttato nel 1993 al K-1 World Grand Prix arrivando secondo. Si è ritirato 13 anni dopo, il 2 dicembre 2006 dopo la finale del K-1 World Grand Prix al Tokyo Dome, in Giappone per poi tornare nel 2014 con due vittorie incredibili a 48 anni. Hoost ha battuto giganti del combattimento com'è Peter Aerts,  Francisco Filho, Sam Greco, Jérôme Le Banner, Mark Hunt, Mirko Cro Cop, Andy Hug, Ray Sefo, Musashi, Mike Bernardo, Stefan Leko. Leggi tutto l'articolo...
Francisco Filho Karate Kickboxing K-1 - Kombatnet Wiki

Francisco Filho

Francisco "Chiquinho" Alves Filho è un karateka e kickboxer brasiliano considerato tra i più grandi fighter del pianeta. Ha battuto campioni di livello mondiale come Andy Hug, Sam Greco, Stefan Leko, Ernesto Hoost, Peter Aerts e Remy Bonjasky. Leggi tutto l'articolo...
Andy Hug karate kickboxing kickboxer heavyweight champion - Kombatnet Wiki

Andy Hug

Andreas "Andy" Hug è stato un karateka e kickboxer svizzero, considerato uno dei più grandi pesi massimi di sempre. Hug era rinomato per la sua abilità ed agilità nel calciare, difficilmente riscontrabile nei pesi massimi ad alti livelli. Ha affrontato numerose volte degli avversari molto più pesanti e alti di lui: con un peso di poco meno di un quintale ed alto "solo" 1.80 m ha sopperito con velocità e preparazione atletica alla massa mancante. Andy Hug era mancino e questo spesso causava problemi ai suoi avversari, che subivano uno dei suoi tipici calci ad ascia, tra i quali si ricorda il suo marchio di fabbrica chiamato "Hug Tornado" che consisteva in un calcio girato basso dove il tallone colpiva la coscia. Leggi tutto l'articolo...
Ippon Judo Karate Jiujitsu Kendo Kumite - Kombatnet Wiki

Ippon

Ippon (一本, letteralmente "Un punto pieno") è il punteggio più alto che un combattente possa ottenere nei contest di arti marziali giapponesi basate sul punteggio (Ippon/Waza-ari), solitamente Kendo, Judo, Karate o Jiujitsu. Nello Judo, un Ippon può essere ottenuto per un atterramento perfetto o per l'immobilizzazione a terra con o senza sottomissione. Per le proiezioni, i quattro criteri per garantire un Ippon sono forza, velocità, atterramento sulla schiena e controllo tecnico del movimento fino all'atterraggio. Leggi tutto l'articolo...
Il Gouren lotta tradizionale bretone - Kombatnet Wiki

Gouren

Il Gouren è uno stile di lotta popolare francese molto diffuso in Bretagna soprattutto all'inizio del ventesimo secolo e che gode oggi di un revival internazionale. Oggi il Gouren è presieduto dalla Fédération de Gouren che ha un accordo con la Fédération Française de Lutte (French Wrestling Federation): viene inoltre praticato in incontri internazionali organizzati dalla FILC (Fédération Internationale des Luttes Celtiques) in Cornovaglia, in Scozia ed in New Orleans (USA). In Francia è possibile ottenere tramite la Federazione Gouren un Diploma Statale per facilitatori sportivi e dal 1998 è consentito portare il Gouren come disciplina facoltativa al diploma di maturità. Leggi tutto l'articolo...
Sherlock Holmes Bartitsu arte marziale autodifesa Barton-Wright - Kombatnet Wiki

Bartitsu

Il Bartitsu è un metodo di autodifesa ed arte marziale sviluppato in Inghilterra tra il 1898 ed il 1902 che combina elementi di pugilato, Jujutsu, combattimento con il bastone e Savate (boxe francese). Nel 1903 è stata resa nota come "Baritsu" da Sir Arthur Conan Doyle, autore dei racconti su Sherlock Holmes. Sostanzialmente scomparsa lungo tutto il ventesimo secolo, il Bartitsu sta conoscendo un revival dal 2001 circa. Nel 1898, Edward William Barton-Wright, un ingegnere inglese che aveva trascorso i tre anni precedenti in Giappone, tornò in Inghilterra e annunciò la creazione di una "Nuova Arte dell'Autodifesa". Questa arte, sosteneva, combinava i migliori elementi di una gamma di stili di combattimento in un insieme unificato, da lui chiamato Bartitsu. Leggi tutto l'articolo...
Young Corbett III Ralph Giordano Raffale Giordano - Kombatnet Wiki

Young Corbett III

Ralph Giordano (nato Raffaele Giordano, 27 maggio 1905 - 15 luglio 1993), meglio conosciuto come Young Corbett III, fu un pugile italo-americano che conquistò la cintura di campione del mondo dei pesi welter nel 1933 e divenne campione del mondo dei pesi medi NYSAC nel 1938. Mancino, non aveva "il colpo del KO" ma era noto per la sua grande velocità e determinazione sul ring. Corbett è considerato uno dei più grandi mancini di tutta la storia del pugilato ed uno dei più grandi "counterpunchers". Verrà inserito nella Fresno County Athletic Hall of Fame nel 1959, nella Italian American Sports Hall of Fame nel 1982 e nella International Boxing Hall of Fame nel 2004. Leggi tutto l'articolo...
Irma Testa pugilato femminile italiano Italia boxe campionessa Olimpiadi europei - Kombatnet Wiki

Irma Testa

Irma Testa è una campionessa di pugilato italiana di Torre Annunziata, Napoli, che combatte nei pesi leggeri. Soprannominata "Butterfly" per la sua agilità ed eleganza in combattimento, è stata la prima atleta italiana a partecipare ad un'Olimpiade nel pugilato ai Giochi di Rio de Janeiro 2016, e la prima a guadagnare una medaglia nel pugilato femminile aggiudicandosi il bronzo ai Giochi di Tokyo 2020. È stata campionessa europea 2019 nei pesi piuma. Irma Testa è considerata tra le pugili under 20 più forti del mondo. Leggi tutto l'articolo...