Andy Ruiz Jr vs Deontay Wilder - Kombatnet News

Andy Ruiz VS Deontay Wilder è realtà… o no?

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Andy Ruiz VS Deontay Wilder è realtà… o no?

Il match tra i due pesi massimi Andy Ruiz Jr. e Deontay Wilder si farà: Ruiz ha postato una foto di lui e Wilder sul ring insieme confermando i rumors che hanno anticipato il loro scontro nelle ultime settimane.

“Accetto tutte le sfide, avete capito?” ha detto Wilder.

“Il 15 ottobre ho da fare a Brooklin al Barclays Center. Una volta sbrigrata quella pratica, sono sicuramente disponibile per combattere contro Ruiz”.


Wilder (42-2-1, 41 KOs), fuori dalle scene da più di un anno, infatti dovrà prima affrontare il 15 ottobre il pericoloso Robert Helenius (31-3, 20 KOs) in un match da headliner al Barclays Center in Brooklyn, New York trasmesso su FOX Sports pay-per-view. Se “The Bronze Bomber” riuscirà a prevalere sull’avversario potrà combattere contro Ruiz (35-2, 22 KOs).

“Se Dio vorrà Wilder otterrà quella vittoria ad ottobre, dopodiché sarò pronto, sia a dicembre che il prossimo anno. Sono felice di andare avanti, voglio essere di nuovo campione del mondo e voglio riportare quelle cinture in Messico” ha detto Andy Ruiz in una intervista ad ESPN.

Helenius, dal canto suo, conosce bene Wilder e se non fosse per il match a venire potrebbero quasi dichiararsi “amici”: sono stati infatti compagni di allenamento durante la preparazione di Wilder ai match contro Fury, e Robert dice di conoscere bene il destro micidiale di Wilder.


“Ne ho provati un paio e non ho intenzione di ripetere l’esperienza. Sono delle bombe. Abbiamo fatto molto in questo campo per cercare di evitare di essere colpiti da uno dei suoi colpi di cannone e, ad essere onesti, sono diventato molto bravo a schivarli. Abbiamo lavorato molto sul movimento della testa, sui tempi di reazione e sul gioco di gambe. Questo è ciò che mi ha permesso di avere così tanto successo come dilettante, quindi mi viene abbastanza naturale”.

“Deontay è un bravo ragazzo” continua Helenius, “abbiamo condiviso molti bei momenti nel camp, ma lui sa bene quanto me che ora si tratta di lavoro. Non sono il tipo da trash talking ma ora sono felice di lasciar da parte le emozioni e tirar fuori la grinta sul ring. Lo presserò e non gli lascerò dettare il ritmo”.

Wilder ha comunque dichiarato anche di non essere del tutto sicuro di combattere contro Ruiz, qualora si aprisse uno spiraglio per affrontare Joshua con una borsa più corposa, magari nel 2023. Tuttavia Joshua ha ben altri problemi ai quali pensare: reduce da due sconfitte contro Oleksandr Usyk ha risvegliato il dormiente Tyson Fury nel tentativo di ridare vita alla sua carriera pugilistica, accettando quello che sarà probabilmente il match più difficile della sua carriera sportiva.


Ruiz, d’altro canto, sta scalando nuovamente le vette della boxe mondiale dopo la sconfitta al rematch contro Joshua che l’ha visto riconsegnare tutte le cinture guadagnate nel loro primo incontro: dopo aver battuto due veterani del ring come Chris Arreola e Luis Ortiz, pare pronto per rimettersi in gioco ai massimi livelli.

Secondo gli esperti di pugilato Ruiz avrebbe poche chances di battere Wilder, considerando come è uscito dal match contro Ortiz: il quarantatreenne cubano, soprannominato “King Kong” non a caso, ha inflitto una dura lezione a Ruiz, nonostante la sconfitta ai punti, facendolo scendere dal ring con gli occhi pesti.

Sarà in grado il pugile di origini messicane di farsi strada attraverso i potenti colpi di Wilder, che ha un allungo incredibilmente maggiore di Ortiz? Ruiz non possiede il “peek-a-boo” di un Mike Tyson ed a quei livelli un colpo a segno può fare la differenza. Come Iron Mike inoltre Ruiz soffre le lunghe distanze e dovrà sbrigare la pratica alle prime riprese: ma Wilder non ha la mandibola di cristallo di un Joshua ed è stato in grado di reggere (fino ad un certo punto) le bordate di un Fury.


Insomma, per Ruiz la strada verso la cima è estremamente impervia: chissà se sarà in grado di stupire nuovamente il mondo del pugilato.

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.

Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Kira Makogonenko - Kombatnet Wiki

Kira Makogonenko

Kira "Pink Panther" Makogonenko, nata a Kharkov, Ukraina nel 2008, è una giovane promessa del pugilato ucraino, campionessa nazionale e medaglia d'oro europea, con un impressionante record di 58 vittorie e 0 sconfitte a soli 15 anni. Leggi tutto l'articolo...
Shuai Jiao - Lotta Cinese - Kombatnet

Shuai Jiao

Lo Shuai Jiao è uno stile di lotta cinese che ha avuto origine circa 6000 anni fa, durante l'era della Dinastia Zhou. Questo stile di lotta era originariamente chiamato "jǐao dǐ" (角抵), ovvero "scontro con le corna", poiché i soldati dell'esercito imperiale cinese indossavano elmi con le corna per combattere i loro nemici. Ad oggi è studiato da molti praticanti di altre discipline (MMA, BJJ) per integrarlo all'interno del proprio stile oltre ad avere un proprio seguito di nicchia con tornei e federazioni che ne tengono in vita la tradizione e ne curano lo sviluppo moderno. Leggi tutto l'articolo...
Il pankration o pancrazio - Kombatnet

Il Pankration, o Pancrazio

Il Pankration, o Pancrazio  era uno sport da combattimento a mani nude introdotto alle Olimpiadi greche nel 648 a.C. Gli atleti utilizzavano tecniche di pugilato e wrestling ma anche altre, come calci, prese, bloccaggi articolari e strangolamenti a terra, rendendolo simile alle moderne arti marziali miste. Il termine deriva dal greco παγκράτιον che significa 'tutto il potere', da πᾶν (pan) 'tutto' e κράτος (kratos) 'forza, potenza'. Leggi tutto l'articolo...
Matteo Signani Il Giaguaro Pugile Campione Pesi Medi - Kombatnet

Matteo Signani

Matteo Signani, soprannominato "Il Giaguaro", è un pugile italiano di Savignano sul Rubicone, considerato uno dei più grandi campioni italiani dei pesi medi. Oltre ad essere pugile è Sottocapo del Corpo delle Capitanerie di PortoGuardia CostieraItaliana. Leggi tutto l'articolo...
Gloria Peritore - Kombatnet

Gloria Peritore

Gloria Peritore è una kickboxer, pugile e artista marziale mista italiana nata il 29 novembre 1988 a Licata. Soprannominata "The Shadow" per la sua elusività in combattimento. È l'attuale campionessa ISKA World Flyweight Kickboxing e Oriental Rules. A partire da ottobre 2022 è classificata come la decima miglior kickboxer femminile pound-for-pound al mondo da Beyond Kick. Leggi tutto l'articolo...
Anyhony Joshua - Kombatnet Wiki

Anthony Joshua

Anthony Oluwafemi Olaseni Joshua OBE è un pugile professionista britannico nato il 15 ottobre 1989, due volte campione del mondo dei pesi massimi, due volte unificatore dei titoli WBA (Super), IBF, WBO e IBO tra il 2016 e il 2021. A livello regionale, ha detenuto i titoli dei pesi massimi britannici e del Commonwealth dal 2015 al 2016. Da dilettante Joshua ha rappresentato l'Inghilterra ai Campionati del Mondo 2011 nei pesi massimi vincendo una medaglia d'argento ed ha vinto l'oro alle Olimpiadi del 2012. Nel 2014, un anno dopo essere diventato professionista, è stato nominato Prospect of the Year dalla rivista The Ring. Nel 2017 il suo match contro Wladimir Klitschko (dal quale è uscito vittorioso) è stato nominato Fight of the Year da The Ring e dalla Boxing Writers Association of America. Joshua è il secondo pugile britannico dopo James DeGale a vincere sia una medaglia d'oro alle Olimpiadi che un titolo mondiale, nonché il primo dei pesi massimi britannici a riuscire nell'impresa. Da ottobre 2021 Joshua è classificato come il terzo miglior pugile attivo al mondo da BoxRec, Transnational Boxing Rankings Board e The Ring e quarto da ESPN, nonché il settimo miglior pugile attivo pound-for-pound da BoxRec. È stato classificato da BoxRec tra i primi 10 pesi massimi del mondo dal 2014 ed è stato classificato al numero 1 alla fine del 2016 e del 2017. La percentuale di vittorie per KO di Joshua è del 91,67%, con una percentuale di KO complessiva del 63,64 % nei match valevoli per il titolo mondiale dei massimi. Leggi tutto l'articolo...
La Savate o Boxe Francese - Kombatnet Wiki

Savate

La Savate è uno sport da combattimento di origine francese che prevede l'uso di calci e pugni. La parola "savate" significa "scarpa" in francese e si riferisce alle calzature speciali che gli atleti indossano per proteggere i loro piedi durante il combattimento. Queste scarpe hanno suole rigide e punte rinforzate, che consentono ai combattenti di tirare calci più potenti e precisi rispetto a quelli che sarebbero possibili a piedi nudi. La storia della Savate risale al XVIII secolo, quando i marinai francesi iniziarono a mescolare tecniche di combattimento di diverse culture, inclusi i calci del sudest asiatico e le tecniche di pugilato inglesi. Nel XIX secolo, la Savate divenne uno sport popolare tra i parigini, che lo praticavano nei numerosi club della città. La Savate moderna è un'evoluzione di quella tradizionale e prevede un sistema di punteggio simile a quello della boxe. In un match di Savate gli atleti cercano di colpire il loro avversario con tecniche di pugilato e calci ben controllati e precisi.  Un praticante di Savate maschio viene chiamato tireur, mentre una praticante di sesso femminile viene chiamata tireuse. Leggi tutto l'articolo...
Ramla Ali - Kombatnet Wiki

Ramla Ali

Ramla Said Ahmed Ali, nata il 16 settembre 1989, è una pugile e modella professionista di origine somala. È stata la prima pugile somala a rappresentare il proprio paese ai Giochi Olimpici e attualmente ricopre il ruolo di ambasciatrice globale per i marchi Cartier e Christian Dior. Ramla è stata la prima donna della storia a partecipare a un incontro di boxe professionistico in Arabia Saudita. Leggi tutto l'articolo...
Chi è Ryan Garcia - Kombatnet Wiki

Ryan Garcia

Ryan Garcia è un pugile americano, già detentore del titolo WBC Interim dei pesi leggeri nel 2021. A maggio 2022 era considerato il sesto miglior pugile al mondo tra i pugili attivi nei pesi leggeri dalla rivista The Ring, dalla Transnational Boxing Rankings Board ed ESPN, mentre BoxRec lo considerava il decimo. Leggi tutto l'articolo...
Waza-ari Judo Karate punteggio scoring Ippon - Kombatnet

Waza-ari

Il Waza-ari (in giapponese 技あり) è il secondo punteggio più alto che un fighter possa ottenere nelle arti marziali giapponesi basate su ippon o waza-ari, tipicamente Judo, Karate o JuJutsu. Leggi tutto l'articolo...