karate wiki kombatnet

Karate

Karate

Il Karate (karate-dō, 空手道), è una disciplina marziale di origine giapponese nata nell’isola di Okinawa.

L’etimologia del termine Karate è discussa: tuttavia è noto che originariamente venisse scritto come “Mano Cinese“( 唐手, letteralmente “mano della dinastia Tang“) in Kanji: è stato poi cambiato in un omofono “mano vuota” (空手) nel 1935. La dinastia Tang finì nel 907 ma il Kanji che la rappresentava rimase in uso nella lingua giapponese come riferimento alla Cina in senso lato. Di qui la parola “karate” fu originariamente un modo di riferirsi alla “arte marziale dalla Cina“.

Nasce dall’unione tra i metodi di combattimento locali, chiamati te (? lett. “mano”), e il quanfa cinese grazie alle commistioni socioeconomiche tra gli abitanti dell’isola ed i commercianti provenienti dalla Cina.


ISCRIVITI AL GRUPPO
“PASSIONE KARATE”
SU KOMBATNET!

CLICCA QUI

Letteralmente il termine “karate-do” significa “via della mano vuota“, implicando l’assenza di armi nella sua pratica marziale: questo è vero solo in parte.

Quando Okinawa venne dichiarata prefettura del Giappone il Karate ed il Kobudo (termine cappello con il quale si indicavano le discipline marziali giapponesi dell’epoca) vennero ufficializzate come sistemi di combattimento ed i maestri proposero una disciplina che comprendeva anche l’utilizzo delle armi.


Le armi utilizzate erano  il Bo (bastone lungo), i Tonfa (dei bastoni con maniglia), i Nunchaku, Eku, Sai, Kama,  Nunti-bo, Kuruman-bo, Rokushaku-gama, Sansetsukon, Suruchin, Kuwa, Tunkuwa, Tinbei, Nunti, Tekko e Tecchu.

Esistono numerosi stili di Karate:

  • Shotokan
  • Wado ryu
  • Zendokai
  • Goju ryu
  • Uechi ryu
  • Kyokushinkai
  • Daido Juku
  • Isshin-ryū
  • Sanshinkai
  • Shidokan
  • Nanbudo
  • Shōrei ryū
  • Fudokan
  • Kansuiryu
  • Koryu Uchinadi

Secondo Web Japan, sponsorizzato dal Ministero Giapponese degli Affari Esteri il karate può contare su 50 milioni di praticanti in tutto il mondo, mentre la World Karate Federation sostiene che ce ne possano essere addirittura 100 milioni.


Il Karate può essere praticato come un’arte (budō), per autodifesa o come sport da combattimento.

Kihon

Kihon significa “le basi” e costituisce la base per ogni altra cosa nello stile, dalla posizione di guardia, ai calci, pugni, parate. Ogni stile pone moltissima importanza allo studio del Kihon.

Kumite

Il kumite (組手) è una delle tre componenti fondamentali nello studio del karate, assieme a kata e kihon, e consiste nella simulazione di un combattimento con un altro praticante.


Il termine giapponese kumite viene tradotto con la parola combattimento, però tale termine è incompleto, cioè privo degli elementi compresi nel concetto di kumite. La parola Kumite si compone della parola kumi, ossia “mettere insieme”, e della sillaba te, che significa “mano”. Per kumite si intende quindi l'”unione di più mani“, ossia l’allenamento con un avversario. É assimilabile alla pratica dello sparring in altre discipline.

Kata

Kata (型:かた) significa letteralmente “forma” o “modello“. Il Kata è una sequenza formalizzata di movimenti di attacco e difesa, che sintetizza la struttura di un combattimento reale. La dimostrazione pratica delle tecniche del Kata, applicate in un combattimento reale viene detta Bunkai.

Per avanzare di grado il karateka deve dimostrare di essere in grado di eseguire correttamente uno specifico Kata per ogni livello: i criteri richiesti per l’esame di passaggio variano da scuola a scuola.


Nel Karate-Do Kyohan, Funakoshi cita riprendendo dal Sutra del Cuore, centrale nel Buddismo Shingon: “La forma è vuoto, il vuoto è la forma stessa” (shiki zokuze kū kū zokuze shiki). Funakoshi interpreta il “kara” del Karate-dō come il “purificarsi dai pensieri egoistici e malvagi… poiché solo con una mente e una coscienza chiare il praticante può comprendere la conoscenza che riceve“. Funakoshi sosteneva che si dovesse essere “interiormente umili ed esteriormente gentili“. Solo comportandosi umilmente si può essere aperti ai molti insegnamenti offerti dal Karate e questo avviene solo ascoltando ed essendo ricettivi alle critiche. Funakoshi considerava fondamentale la cortesia: “il karate viene applicato correttamente solo in quelle rare situazioni in cui uno deve davvero abbattere un altro o essere abbattuto da lui“. Funakoshi sosteneva che l’utilizzo del Karate in un vero confronto fisico non dovesse avvenire più di una volta nella vita. Era un fermo oppositore delle risse, anche perché era ben consapevole che un colpo di un vero esperto poteva portare alla morte dell’avversario e reputava disonorevole l’abuso di tale potere.

Dōjō Kun

Nel bushidō il dōjō kun costituisce una serie di regole guida che il karateka deve seguire. Queste linee guida si applicano sia nel dōjō (il luogo dove ci si allena) sia nella vita di tutti i giorni.

Il condizionamento

Il karate di Okinawa include un tipo di allenamento chiamato hojo undo che prevede il condizionamento dell’atleta sotto il profilo muscolare, osseo e psicologico per aumentare la resistenza al dolore, alla stanchezza, allo stress e migliorare potenza, agilità, flessibilità e resistenza aerobica ed anaerobica. Tra gli attrezzi utilizzati si ricordano il makiwara, un colpitore ed il nigiri game, un vaso utilizzato per migliorare la presa delle mani.


Vedi anche:

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Michelle Manu Lua Kapu Kuialua - Kombatnet Wiki

Lua (Kapu Kuialua)

Il Kapu Kuialua, chiamato anche Kapu Kuʻialua, Kuʻialua o Lua è un'antica arte marziale hawaiana basata sulla rottura delle ossa, leve articolari, proiezioni, pressioni e striking (calci, pugni, gomitate, ginocchiate). Comprende anche l’utilizzo di varie armi, analisi della strategia sul campo di battaglia, combattimento in mare aperto e uso delle armi da fuoco introdotte dagli europei. Leggi tutto l'articolo...
Trainer Gae Ajarn Gae Muay Thai Thailandia - Kombatnet Wiki

Trainer Gae

Suthat Muangmun, meglio noto come Trainer Gae (Ajarn Gae in thailandese)  è un noto allenatore thailandese di Muay Thai, conosciuto per aver preparato campioni da tutto il mondo, molti dei quali hanno vinto importanti cinture internazionali e mondiali. Tra i suoi allievi si annoverano nomi come Superbon, Marvin Vettori, Ramazan Ramazanov, Dzhabar Askerov, Madsua Lamai Gym. Suthat Muangmun è stato per sei anni l'head trainer e matchmaker per la Elite Boxing in Thailandia. Leggi tutto l'articolo...
Collar-and-elbow - Kombatnet Wiki

Collar-and-elbow

Lo stile di lotta denominato Collar-and-elbow (in Irlandese "Coiléar agus Uille" o "Brollaidheacht") è uno stile di lotta nato in Irlanda, caratterizzato dall'utilizzo di una giacca tipica durante il combattimento. È stato praticato in varie zone del mondo con una forte componente etnica irlandese conseguente alla diaspora dall'isola nordeuropea, come gli Stati Uniti e l'Australia. Recentemente gode di una rinnovata attenzione grazie a campionati organizzati da neonate federazioni che ne ripropongono tecniche e regolamenti aggiornati. Leggi tutto l'articolo...
Mattia Faraoni - Kombatnet Wiki

Mattia Faraoni

Mattia Faraoni è un kickboxer e pugile italiano che combatte nei pesi massimi, pluricampione italiano e medaglia di bronzo sia ai mondiali che agli europei WAKO. Leggi tutto l'articolo...
Adimurai - Kombatnet Wiki

Adimurai

L'Adimurai è una antica arte marziale indiana che ha origine a Kanyakumari, conosciuta anche come Capo Comorin, regione nel sud dell'India. È stata praticata in origine nel distretto Kanyakumari dell'antico Tamilakam (l'attuale stato indiano del Tamil Nadu) così come nella Provincia Settentrionale dello Sri Lanka in altre aree vicine nel sudest del Kerala ed è considerata una delle discipline marziali più significative dell'India. Leggi tutto l'articolo...
Che cosa è lo Judo - Arti marziali - Sport da combattimento - Kombatnet Wiki

Judo

Lo Judo (柔道) è un'arte marziale e sport da combattimento giapponese, disciplina olimpica dal 1964, creato nel 1882 da Kanō Jigorō per distinguersi dai suoi predecessori (principalmente il Tenjin Shinyo-ryu jujutsu ed il Kitō-ryū jujutsu) con una enfasi sul "randori" (ossia il combattimento libero) al posto del "kata" (le forme) eliminando poi le tecniche di percussione (striking) e l'utilizzo delle armi. Lo Judo è salito alla ribalta per la sua superiorità in combattimento sopra le precedenti scuole di jujutsu nei tornei tenuti dal Tokyo Metropolitan Police Department (警視庁武術大会, Keishicho Bujutsu Taikai) diventando così l'arte marziale primaria adottata dal dipartimento. Un praticante di Judo si chiama Judoka (柔道家) e veste una uniforme tipica chiamata Judogi (柔道着). L'obiettivo dello Judo da competizione è proiettare un avversario, immobilizzarlo con una presa o sottometterlo con una leva o uno strangolamento. Mentre i colpi e l'utilizzo delle armi erano inclusi in alcune forme (kata) non sono comunemente utilizzate e sono considerate illegali nella pratica competitiva dello Judo. L'organismo che regola lo Judo a livello internazionale è la International Judo Federation ed i praticanti competono nel circuito internazionale professionale IJF. Leggi tutto l'articolo...
Engolo NGolo arte marziale africana - Kombatnet Wiki

Engolo

L'Engolo, o N'Golo, è una disciplina da combattimento rituale diffusa in vari gruppi etnici attorno al fiume Cunene nel sud dell'Angola, principalmente legata alla popolazione Mucupe. La parola Kikongo "Engolo" significa "forza", "potenza". Lo stile di combattimento dell'Engolo include calci, schivate, spazzate, con enfasi su posizioni acrobatiche con una o entrambe le mani a sorreggere il corpo mentre sferra un calcio. Leggi tutto l'articolo...
Chi è il pugile Saul Canelo Alvarez - Kombatnet Wiki

Saul "Canelo" Álvarez

Santos Saúl Álvarez Barragán, noto come Canelo Álvarez o Saúl Álvarez, è un pugile professionista messicano considerato uno dei più grandi pugili viventi. Nato il 18 luglio 1990, Canelo ha vinto più volte il titolo di campione del mondo in più classi, dai pesi medi ai massimi leggeri, oltre ad aver unificato i titoli in tre classi di peso ed essere stato campione lineare in due di esse. Álvarez è il primo e l'unico pugile della storia a diventare campione indiscusso nei pesi supermedi, avendo detenuto le cinture WBA (Super), WBC e The Ring magazine dal 2002 e quelle IBF e WBO dal 2021. Leggi tutto l'articolo...
Duilio Loi pugile - Kombatnet Wiki

Duilio Loi

Duilio Loi è stato un pugile italiano, inserito nella International Boxing Hall of Fame assieme a Nino Benvenuti nella lista dei più grandi pugili di sempre. In 14 anni di carriera come pugile professionista è stato campione d'Italia, campione d'Europa e campione del mondo. Nato a Trieste il 19 aprile 1929 da padre sardo proveniente da Cagliari, capo macchinista di navi mercantili, e madre di Trieste, Loi ha trascorso la sua vita fino all'adolescenza a Genova ed a 16 anni ha cominciato a frequentare la palestra di Dario Bensi. Leggi tutto l'articolo...
Andy Ruiz Jr campione pesi massimi pugilato - Kombatnet News

Andy Ruiz Jr.

Andrés Ponce Ruiz Jr. è un pugile professionista americano, già campione indiscusso dei pesi massimi avendo sconfitto Anthony Joshua e avendo vinto i titoli WBA (Super), IBF, WBO ed IBO nel 2019 diventando il primo pugile maschio di origini messicane a vincere un campionato del mondo dei pesi massimi. A ottobre 2021 era considerato il quinto peso massimo migliore del mondo da ESPN, il sesto secondo la Transnational Boxing Rankings Board e BoxRec, il settimo da The Ring magazine. Leggi tutto l'articolo...