Irma Testa pugilato femminile italiano Italia boxe campionessa Olimpiadi europei - Kombatnet Wiki

Irma Testa

Irma Testa

Irma Testa è una campionessa di pugilato italiana di Torre Annunziata, Napoli, che combatte nei pesi leggeri. Soprannominata “Butterfly” per la sua agilità ed eleganza in combattimento, è stata la prima atleta italiana a partecipare ad un’Olimpiade nel pugilato ai Giochi di Rio de Janeiro 2016, e la prima a guadagnare una medaglia nel pugilato femminile aggiudicandosi il bronzo ai Giochi di Tokyo 2020. È stata campionessa europea 2019 nei pesi piuma. Irma Testa è considerata tra le pugili under 20 più forti del mondo.

Nata il 28 dicembre 1997, Irma Testa inizia a praticare pugilato all’età di 12 anni: dopo solo due anni, a 14 anni inizia a gareggiare sotto la guida del maestro Lucio Zurlo della palestra “Boxe Vesuviana” di Torre Annunziata.

Nel 2012 vince il Campionato italiano Juniores nei -50 kg e la medaglia di bronzo al Campionato Europeo Junior EUBC di Władysławowo in Polonia.


Nel 2013 vince la medaglia d’argento ai campionati dell’Unione europea di Keszthely in Ungheria ed il Campionato Mondiale Giovanile categoria 52 kg Junior, ad Albena in Bulgaria.

Irma Testa pugilato femminile italiano Italia campionessa boxe Olimpiadi europei - Kombatnet Wiki

È possibile seguire Irma Testa sul suo canale Instagram @iosonoirmatesta e sulla sua pagina Facebook IrmaTestaOfficial

Nel 2014 sempre in Bulgaria, a Sofia, vince la medaglia d’argento ai Campionati mondiali di pugilato dilettanti Youth 2014.

Nello stesso anno ad Assisi vince la medaglia d’oro nella categoria 54 kg al European Women’s Youth Continental Championships. La vittoria di Sofia le garantisce la qualificazione per i Giochi Olimpici Giovanili di Nanchino 2014, dove si aggiudica la medaglia d’argento nella categoria 51 kg.


Nel marzo 2015 vince la Queen’s Women’s Youth Cup di Stralsund in Germania battendo in finale l’armena Ani Hovsepyan, mentre a maggio conquista la medaglia d’oro al Campionato Mondiale Giovanile Youth di Taiwan raddopppiando il successo del 2013. In entrambe le competizioni, combattute nella categoria 57 kg, si fa notare sul ring ricevendo il premio di miglior pugile del torneo.

Il 5 giugno 2015 si arruola nella Polizia di Stato ed entra a far parte del Gruppo Sportivo Fiamme Oro.

Irma Testa medaglia oro Olimpiadi Tokyo - Kombatnet Wiki

Ad aprile 2016 sconfigge la bulgara Svetlana Staneva in semifinale nel torneo di Samsun, Turchia ed ottiene la qualificazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016, diventando così la prima pugile italiana a disputare i Giochi Olimpici.


Arriverà ai quarti di finale, venendo sconfitta dalla campionessa mondiale e futura campionessa olimpica dei pesi leggeri Estelle Mossely.

Irma Testa parteciperà poi ai Campionati dell’Unione europea di Cascia 2017 vincendo la medaglia di bronzo, dopo essere stata sconfitta 5-0 in semifinale dall’irlandese Kellie Anne Harrington. Ai Mondiali di Nuova Delhi 2018 viene eliminata ai sedicesimi di finale dall’inglese Paige Murney.

Irma testa con la cintura di campionessa europea di pugilato femminile - Kombatnet Wiki

Nel 2018 è protagonista del film biografico “Butterfly“, diretto da Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman e presentato in concorso alla Festa del Cinema di Roma nella sezione “Alice nella Città“, dove si racconta la storia dell’atleta dalle origini fino alla qualificazione per le Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 e le seguenti vicissitudine umane e sportive. 


Ad agosto 2019 Irma Testa otterrà la cintura di campionessa europea di pugilato nella categoria 57 kg (pesi piuma) sconfiggendo nella finale dei campionati continentali, svolti ad Alcobendas, in Spagna, l’inglese Karriss Artingstall con verdetto unanime.

Irma Testa pugilato femminile boxe medaglia di bronzo Tokyo 2020 - Kombatnet Wiki

Dopo aver vinto il torneo preolimpico di Parigi Irma Testa si è qualificata per le Olimpiadi di Tokyo 2020 dove, fermata nella scalata al podio dalla filippina Nesthy Petecio, conquisterà la medaglia di bronzo, prima nella storia del pugilato femminile italiano.

Ai mondiali di Instanbul (IBA Women’s World Boxing Championships) Irma Testa sconfigge in semifinale nel -57 kg l’uzbeka Sitora Turdibekova. Il 18 maggio surclassa l’indiana Manisha battendola per verdetto unanime (5-0) e si pone l’obiettivo di conquistare la medaglia d’oro contro la taiwanese Lin Yu-Ting. Si tratta della sua prima medaglia in carriera nei mondiali di pugilato.


Dichiarerà alla stampa:

 «Sono felicissima perché mi sentivo bene sul ring, ero concentrata sin dalle prime battute. E questo capita raramente perché ci metto molto a carburare. Invece sono salita concentrata e sentivo che nulla si potesse mettere tra me e la finale. Domani c’è l’ultimo atto: sono contenta di sfidarla perché lei è sempre sul podio ed è competitiva. Sarà una bella finale».

Nel 2021 Irma Testa ha fatto coming out dichiarando la propria omosessualità. 

“L’ho detto a mia mamma quando avevo 15 anni. Ho fatto fatica perché nella mia famiglia non avevamo mai affrontato questo tipo di tematiche, l’amore per me era l’unione tra un uomo e una donna. Invece, ho scoperto che ci si può innamorare di chiunque e mia madre è stata una roccia anche in quell’occasione”

Nel 2022 Irma Testa è stata testimonial della campagna #IoLotto contro la violenza sulle donne ideata e realizzata dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Napoli.


Irma Testa ha vinto la sua seconda medaglia d’oro ai campionati Europei di pugilato a Budva in Montenegro a ottobre 2022 battendo in finale la bulgara Svetlana Staneva.

Leggi anche:

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Michelle Manu Lua Kapu Kuialua - Kombatnet Wiki

Lua (Kapu Kuialua)

Il Kapu Kuialua, chiamato anche Kapu Kuʻialua, Kuʻialua o Lua è un'antica arte marziale hawaiana basata sulla rottura delle ossa, leve articolari, proiezioni, pressioni e striking (calci, pugni, gomitate, ginocchiate). Comprende anche l’utilizzo di varie armi, analisi della strategia sul campo di battaglia, combattimento in mare aperto e uso delle armi da fuoco introdotte dagli europei. Leggi tutto l'articolo...
Trainer Gae Ajarn Gae Muay Thai Thailandia - Kombatnet Wiki

Trainer Gae

Suthat Muangmun, meglio noto come Trainer Gae (Ajarn Gae in thailandese)  è un noto allenatore thailandese di Muay Thai, conosciuto per aver preparato campioni da tutto il mondo, molti dei quali hanno vinto importanti cinture internazionali e mondiali. Tra i suoi allievi si annoverano nomi come Superbon, Marvin Vettori, Ramazan Ramazanov, Dzhabar Askerov, Madsua Lamai Gym. Suthat Muangmun è stato per sei anni l'head trainer e matchmaker per la Elite Boxing in Thailandia. Leggi tutto l'articolo...
Collar-and-elbow - Kombatnet Wiki

Collar-and-elbow

Lo stile di lotta denominato Collar-and-elbow (in Irlandese "Coiléar agus Uille" o "Brollaidheacht") è uno stile di lotta nato in Irlanda, caratterizzato dall'utilizzo di una giacca tipica durante il combattimento. È stato praticato in varie zone del mondo con una forte componente etnica irlandese conseguente alla diaspora dall'isola nordeuropea, come gli Stati Uniti e l'Australia. Recentemente gode di una rinnovata attenzione grazie a campionati organizzati da neonate federazioni che ne ripropongono tecniche e regolamenti aggiornati. Leggi tutto l'articolo...
Mattia Faraoni - Kombatnet Wiki

Mattia Faraoni

Mattia Faraoni è un kickboxer e pugile italiano che combatte nei pesi massimi, pluricampione italiano e medaglia di bronzo sia ai mondiali che agli europei WAKO. Leggi tutto l'articolo...
Adimurai - Kombatnet Wiki

Adimurai

L'Adimurai è una antica arte marziale indiana che ha origine a Kanyakumari, conosciuta anche come Capo Comorin, regione nel sud dell'India. È stata praticata in origine nel distretto Kanyakumari dell'antico Tamilakam (l'attuale stato indiano del Tamil Nadu) così come nella Provincia Settentrionale dello Sri Lanka in altre aree vicine nel sudest del Kerala ed è considerata una delle discipline marziali più significative dell'India. Leggi tutto l'articolo...
Che cosa è lo Judo - Arti marziali - Sport da combattimento - Kombatnet Wiki

Judo

Lo Judo (柔道) è un'arte marziale e sport da combattimento giapponese, disciplina olimpica dal 1964, creato nel 1882 da Kanō Jigorō per distinguersi dai suoi predecessori (principalmente il Tenjin Shinyo-ryu jujutsu ed il Kitō-ryū jujutsu) con una enfasi sul "randori" (ossia il combattimento libero) al posto del "kata" (le forme) eliminando poi le tecniche di percussione (striking) e l'utilizzo delle armi. Lo Judo è salito alla ribalta per la sua superiorità in combattimento sopra le precedenti scuole di jujutsu nei tornei tenuti dal Tokyo Metropolitan Police Department (警視庁武術大会, Keishicho Bujutsu Taikai) diventando così l'arte marziale primaria adottata dal dipartimento. Un praticante di Judo si chiama Judoka (柔道家) e veste una uniforme tipica chiamata Judogi (柔道着). L'obiettivo dello Judo da competizione è proiettare un avversario, immobilizzarlo con una presa o sottometterlo con una leva o uno strangolamento. Mentre i colpi e l'utilizzo delle armi erano inclusi in alcune forme (kata) non sono comunemente utilizzate e sono considerate illegali nella pratica competitiva dello Judo. L'organismo che regola lo Judo a livello internazionale è la International Judo Federation ed i praticanti competono nel circuito internazionale professionale IJF. Leggi tutto l'articolo...
Engolo NGolo arte marziale africana - Kombatnet Wiki

Engolo

L'Engolo, o N'Golo, è una disciplina da combattimento rituale diffusa in vari gruppi etnici attorno al fiume Cunene nel sud dell'Angola, principalmente legata alla popolazione Mucupe. La parola Kikongo "Engolo" significa "forza", "potenza". Lo stile di combattimento dell'Engolo include calci, schivate, spazzate, con enfasi su posizioni acrobatiche con una o entrambe le mani a sorreggere il corpo mentre sferra un calcio. Leggi tutto l'articolo...
Chi è il pugile Saul Canelo Alvarez - Kombatnet Wiki

Saul "Canelo" Álvarez

Santos Saúl Álvarez Barragán, noto come Canelo Álvarez o Saúl Álvarez, è un pugile professionista messicano considerato uno dei più grandi pugili viventi. Nato il 18 luglio 1990, Canelo ha vinto più volte il titolo di campione del mondo in più classi, dai pesi medi ai massimi leggeri, oltre ad aver unificato i titoli in tre classi di peso ed essere stato campione lineare in due di esse. Álvarez è il primo e l'unico pugile della storia a diventare campione indiscusso nei pesi supermedi, avendo detenuto le cinture WBA (Super), WBC e The Ring magazine dal 2002 e quelle IBF e WBO dal 2021. Leggi tutto l'articolo...
Duilio Loi pugile - Kombatnet Wiki

Duilio Loi

Duilio Loi è stato un pugile italiano, inserito nella International Boxing Hall of Fame assieme a Nino Benvenuti nella lista dei più grandi pugili di sempre. In 14 anni di carriera come pugile professionista è stato campione d'Italia, campione d'Europa e campione del mondo. Nato a Trieste il 19 aprile 1929 da padre sardo proveniente da Cagliari, capo macchinista di navi mercantili, e madre di Trieste, Loi ha trascorso la sua vita fino all'adolescenza a Genova ed a 16 anni ha cominciato a frequentare la palestra di Dario Bensi. Leggi tutto l'articolo...
Andy Ruiz Jr campione pesi massimi pugilato - Kombatnet News

Andy Ruiz Jr.

Andrés Ponce Ruiz Jr. è un pugile professionista americano, già campione indiscusso dei pesi massimi avendo sconfitto Anthony Joshua e avendo vinto i titoli WBA (Super), IBF, WBO ed IBO nel 2019 diventando il primo pugile maschio di origini messicane a vincere un campionato del mondo dei pesi massimi. A ottobre 2021 era considerato il quinto peso massimo migliore del mondo da ESPN, il sesto secondo la Transnational Boxing Rankings Board e BoxRec, il settimo da The Ring magazine. Leggi tutto l'articolo...