Gloria Peritore - Kombatnet

Gloria Peritore

Gloria Peritore

Gloria Peritore è una kickboxer, pugile e artista marziale mista italiana nata il 29 novembre 1988 a Licata. Soprannominata “The Shadow” per la sua elusività in combattimento. È l’attuale campionessa ISKA World Flyweight Kickboxing e Oriental Rules. A partire da ottobre 2022 è classificata come la decima miglior kickboxer femminile pound-for-pound al mondo da Beyond Kick.

Gloria Peritore inizia a praticare sport all’età di 9 anni, giocando a pallamano a Licata, la sua città natale, con la Polisportiva Guidotto. Prosegue l’attività sportiva agonistica fino ai 18 anni ottenendo vari importanti riconoscimenti ma una volta approdata a Firenze per motivi di studio si appassiona alla kickboxing entrando al Kickboxing Club sotto il M° Morelli.

Debutta nel light contact nel 2011 dopo soli 6 mesi di allenamento e dopo soli 6 match passa al full contact.


Gloria Peritore - Kombatnet

Gloria Peritore – Kombatnet

Carriera nella kickboxing

Gloria Peritore ha fatto il suo debutto professionale all’inizio del 2013 a Ferrara, battendo l’esperta Sara Falchetti. Ha accumulato un record di 8-0 nei due anni successivi, ottenendo due importanti vittorie su Marzia Vadalà per decisione unanime.

Grazie ad una lunga sequenza di match consecutivi vinti Gloria Peritore ha avuto la possibilità di sfidare la campionessa europea dei pesi mosca ISKA Full Contact Kickboxing Lizzie Largillière a La Nuit de l’Impact il 16 maggio 2015. Ha perso tuttavia l’incontro per split decision.

Gloria Peritore ha vinto 3 volte Oktagon ed ha fatto il suo debutto in Bellator Kickboxing contro Li Mingrui al Bellator Kickboxing 1 il 16 aprile 2001, vincendo l’incontro per KO tecnico al terzo round.


Dopo una sconfitta per split decision contro Jleana Valentino a La Notte dei Campioni il 14 maggio 2016, Gloria Peritore ha affrontato l’ex campionessa di Enfusion Denise Kielholtz al Bellator 157 il 24 giugno 2016 ed ha vinto la battaglia per split decision.

Gloria Peritore in allenamento - Kombatnet

Gloria Peritore in allenamento – Kombatnet

A causa della natura ravvicinata del loro primo incontro, il 10 dicembre 2016 è stata prenotata una rivincita immediata tra Peritore e Denise Kielholtz per Bellator 168. Kielholtz ha avuto più successo nel rematch, vincendo per split decision.

Il seguente match di Gloria Peritore si è svolto fuori Bellator, quando ha affrontato la campionessa pound-for-pound Anissa Meksen a La Nuit De L’Impact III il 20 maggio 2017. Ha subito tuttavia la sua quarta sconfitta da professionista perdendo per decisione unanime.


Ha poi affrontato Lara Fernandez a War of Titans il 23 settembre 2017 ed in seguito Lizzie Largillière in un rematch al Bellator 190 il 9 dicembre 2017, vincendo entrambi per decisione unanime.

Gloria Peritore ha poi affrontato Martine Michieletto al Bellator 203 il 14 luglio 2018, perdendo il suo quinto ed ultimo match con la promotion.

Nel 2019 si trasferisce a Roma per allenarsi con il Raini Clan, di Manuele e Milo Raini, con il quale conquista la sua prima cintura mondiale.


Gloria Peritore ai Pao - Kombatnet

Gloria Peritore ai Pao – Kombatnet

Dopo quasi un anno di assenza dalle scene è tornata per affrontare Ilaria Pizzuti al Fight Clubbing il 4 maggio 2019, vincendo il match per KO al secondo round.

Dopo aver battuto Eleni Katsimicha con decisione unanime il 23 ottobre 2019, Peritore è stata chiamata ad affrontare la campionessa dei pesi mosca femminili K-1 Kana Morimoto in un match non valido per il titolo al K’Festa 3 il 22 marzo 2020. Ha perso l’incontro per KO al primo round, dopo essere stata colpita da un gancio destro a 18 secondi dalla fine del round.

Gloria Peritore ha sfidato per il titolo ISKA World Oriental Rules al Road to Lion Fight: Sofokleus vs. Carrara nell’agosto 2020, all’epoca detenuto da Ludivine Lasnier ed è riuscita a strapparle la cintura vincendo il match ai punti per decisione unanime.


Ha poi battuto ai punti Sonia Dinh all’Arena 3 il 27 marzo 2021 per poi essere chiamata ad affrontare Mariza Korogiannou per il titolo WKU FCR 55kg all’Arena: No Surrender il 26 marzo 2022. Anche qui Gloria ha vinto la battaglia per decisione unanime.

Il 17 giugno 2022 ha difeso con successo il suo titolo ISKA World Oriental Rules contro Mireia García a Superfights II ottenendo un pareggio.

Gloria Peritore ha partecipato ad eventi di importanza mondiale in tutto il mondo, combattendo in Cina, America, Giappone, Spagna, Francia ed Inghilterra.


Carriera nelle arti marziali miste

Gloria Peritore si è preparata nelle arti marziali miste con il coach Lorenzo Borromeo ed ha fatto il suo debutto contro Claudia Archir al Luctor Cage Fight – Luctor 2017 l’8 luglio 2017, vincendo per submission al primo round.

Ha poi affrontato Giulia Chinello al Fight1 – Iron Fighter 20 il 10 novembre 2018, quindici mesi dopo il suo precedente incontro, perdendo per KO tecnico al primo round.

Carriera nel pugilato

Il 24 marzo 2023 Gloria Peritore farà il suo debutto nel pugilato professionistico nei pesi gallo contro Chiara Insarrualde all’Allianz Cloud Arena di Milano.


Da Ivan Zucco a Gloria Peritore, il grande pugilato italiano targato OPI Since 82 all’Allianz Cloud di Milano

The Shadow Project

Gloria Peritore è titolare assieme alla fighter di MMA Sonia Fracassi e Giada Scoccimarro di “The Shadow Project“, progetto contro la violenza sulle donne che propone diverse attività: dallo sportello gratuito di ascolto, all’organizzazione di eventi ed attività per sensibilizzare sull’argomento, sino ad eventi dal vivo e networking.

“The Shadow Project”, il progetto di Gloria Peritore contro la violenza sulle donne

Leggi anche:

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.


Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Mike Tyson e Cus D'Amato - Kombatnet

Cus D'Amato

Constantine "Cus" D'Amato (17 gennaio 19084 novembre 1985) è stato un manager e allenatore di boxe americano che ha guidato e plasmato le carriere di pugili come  Floyd Patterson, José Torres e Mike Tyson, tutti inseriti nell'International Hall of Fame della boxe. Diversi allenatori di boxe di successo, tra cui Teddy Atlas e Kevin Rooney, sono stati istruiti da D'Amato. D'Amato era un sostenitore dello stile di boxe "peek-a-boo", in cui il pugile tiene i guanti al viso con guardia molto chiusa e schiva lateralmente per entrare nella guardia avversaria e connettere alla corta distanza, stile che fu criticato da alcuni perché si credeva che un attacco efficiente non potesse essere lanciato da quella posizione. Leggi tutto l'articolo...
Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...
Suntukan Panantukan Pangamot Pakamot Sumbagay Mano Mano - Kombatnet

Suntukan

Il Suntukan è la componente di striking delle arti marziali filippine. Nella regione insulare centrale delle Filippine di Visayas è conosciuto come Pangamot, Pakamot, Sumbagay o come Mano-mano e spesso indicato nei circoli di arti marziali occidentali della scuola di Dan Inosanto come Panantukan. Sebbene sia chiamata anche boxe filippina, questo articolo riguarda l'arte marziale filippina e non deve essere confuso con lo sport occidentale della boxe praticato nelle Filippine. Leggi tutto l'articolo...