Dambe - Kombatnet Wiki

Dambe

Dambe

Il Dambe è un’arte marziale praticata dall’etnia Hausa, principalmente stanziata in Nigeria. La parola “Dambe” significa “pugilato” in lingua Hausa. I combattenti puntano al KO, solitamente in tre round: la componente di wrestling chiamata Kokawa sta scomparendo in favore di match essenzialmente pugilistici con una certa percentuale di clinch. Spesso i combattimenti sono molto violenti e portano a diverse ferite e contusioni. I fighter che praticano il Dambe sono spesso chiamati con la parola Hausadaæmaænga“. In altre lingue, come il Bole, viene chiamata Dembe.

Alcuni studiosi come Edward Powe nel testo “Black Martial Arts Volume I: Combat Games of Northern Nigeria” (Dan Aiki Publications, 1994) sostengono che il Dambe sia correlato alla boxe egizia. Nell’antichità gli Hausa sono probabilmente vissuti più ad est del Sudan rispetto ad oggi e questo potrebbe averli fatto venire a contatto con la pratica pugilistica egiziana.

In origine i tornei di Dambe erano tenuti localmente tra le caste di macellai e pescatori, per poi mutare in tornei itineranti quando la popolazione si è evoluta includendo l’agricoltura: i tornei infatti si tenevano in occasione delle varie feste del raccolto includendo campioni locali sfidati da combattenti provenienti da altre zone.


Inizialmente il Dambe è stata praticata come metodo di preparazione alla guerra e molte delle tecniche vennero nominate riferimenti a terminologie militari.  Oggi le squadre di combattenti viaggiano e combattono all’aperto accompagnati da cerimonie e tamburi attraverso tutta la Nigeria, il sud del Niger ed il sudest del Ciad.

Molti giovani iniziano a praticare il Dambe all’età di dieci anni o meno: è un modo per guadagnare fama, rispetto e relativa ricchezza in contesti sociali molto difficili.

Combattenti Dambe - Kombatnet Wiki

Il Dambe ha ricevuto grande attenzione dal Ministero Federale dello Sviluppo per la Gioventù e lo Sport in Nigeria ed il suo ministro, Sunday Dare, ha promesso a dicembre 2019 di creare una lega nazionale che cooperi con la Dambe Sport Association per formare una federazione che organizzi tornei e competizioni dentro e fuori la Nigeria. Il progetto era già in fase di sviluppo quando l’epidemia di COVID-19 ha colpito la nazione nella prima parte del 2020.


Anche se non ci sono classi di peso formalmente definite normalmente i match di Dambe sono tenuti tra combattenti più o meno dello stesso peso.

Atterramento Dambe - Kombatnet Wiki

I match durano tre round. Non c’è limite di tempo ad ognuno dei round: finiscono semplicemente quando non c’è più azione, quando uno dei due contendenti, quando un arbitro richiama uno stop o quando una mano, un ginocchio o il corpo di un fighter tocca terra. Il KO viene chiamato “uccidere” l’avversario.

Il colpo principale è il diretto, chiamato anche “lancia“. La mano dell’arto principale viene avvolta in un pezzo di stoffa ricoperto da cordini fino all’avambraccio con tanti nodi molto stretti: si narra che, come in una leggenda tipica della Muay Thai poi confutata, alcuni pugili avrebbero imbevuto le mani nella resina mista a pezzi di vetro rotto e che questa pratica sia diventata illegale negli anni.


L’altra mano, quella dell’arto debole, viene chiamata “lo scudo” ed è tenuta con il palmo rivolto verso l’opponente per meglio essere capaci di afferrare o deviare i suoi colpi.

La gamba avanzata è spesso avvolta in una catena, che viene utilizzata sia per parare che per colpire. La gamba non avvolta da una catena viene comunque usata per colpire con calci.

Dambe corde - Kombatnet Wiki

Nel Dambe è consentita la lotta, spesso praticata in forma di clinch, mezzo ampiamente utilizzato per atterrare l’avversario ed “ucciderlo” simbolicamente (ossia, nel gergo, vincere il match).


Oggi i partecipanti ai tornei di Dambe si allenano in palestre (spesso di fortuna) e, pur non combattendo più divisi in caste, preservano l’aspetto comunitario della propria palestra.

Guanti di corda Dambe - Kombatnet Wiki

Gli eventi si tengono all’interno di festival, proprio come all’epoca durante i festeggiamenti per il raccolto, e sono correlati da elaborate presentazioni pre-match, musica ed installazioni. Le musiche ed i canti sono diverse per ogni partecipante e vengono suonate all’ingresso dei fighter nello spazio di combattimento come durante il match, spesso con strumenti tradizionali a percussione (tamburi tribali) e strumenti tipici. I partecipanti ricevono compensi derivanti da borse messe in premio dall’organizzazione e parte delle quote delle scommesse che avvengono durante l’evento.

Nei villaggi i match si svolgono in arene chiamate “campo di battaglia“, dove gli spettatori delimitano l’area di combattimento. Nei contesti urbani i match si tengono su ring temporanei, spesso delimitati da sacchi ripieni usati per imballare le carni, a memoria dell’antica casta dei macellai; a differenza dei match nei contesti rurali i partecipanti nelle città utilizzano pantaloncini sportivi al posto dei classici perizomi.


Combattimento Dambe Africa - Kombatnet Wiki

Durante i match tradizionali vengono utilizzati, come in altre discipline marziali (vedi la Muay Thai) degli amuleti come forma di protezione soprannaturale, avvolti tra le corde. Nei match in contesti urbani questa pratica è proibita per questioni di sicurezza. Alcune squadre praticano un consumo rituale di Marijuana o Canapa prima degli incontri.

 

Leggi anche:

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Collar-and-elbow - Kombatnet Wiki

Collar-and-elbow

Lo stile di lotta denominato Collar-and-elbow (in Irlandese "Coiléar agus Uille" o "Brollaidheacht") è uno stile di lotta nato in Irlanda, caratterizzato dall'utilizzo di una giacca tipica durante il combattimento. È stato praticato in varie zone del mondo con una forte componente etnica irlandese conseguente alla diaspora dall'isola nordeuropea, come gli Stati Uniti e l'Australia. Recentemente gode di una rinnovata attenzione grazie a campionati organizzati da neonate federazioni che ne ripropongono tecniche e regolamenti aggiornati. Leggi tutto l'articolo...
Mattia Faraoni - Kombatnet Wiki

Mattia Faraoni

Mattia Faraoni è un kickboxer e pugile italiano che combatte nei pesi massimi, pluricampione italiano e medaglia di bronzo sia ai mondiali che agli europei WAKO. Leggi tutto l'articolo...
Adimurai - Kombatnet Wiki

Adimurai

L'Adimurai è una antica arte marziale indiana che ha origine a Kanyakumari, conosciuta anche come Capo Comorin, regione nel sud dell'India. È stata praticata in origine nel distretto Kanyakumari dell'antico Tamilakam (l'attuale stato indiano del Tamil Nadu) così come nella Provincia Settentrionale dello Sri Lanka in altre aree vicine nel sudest del Kerala ed è considerata una delle discipline marziali più significative dell'India. Leggi tutto l'articolo...
Che cosa è lo Judo - Arti marziali - Sport da combattimento - Kombatnet Wiki

Judo

Lo Judo (柔道) è un'arte marziale e sport da combattimento giapponese, disciplina olimpica dal 1964, creato nel 1882 da Kanō Jigorō per distinguersi dai suoi predecessori (principalmente il Tenjin Shinyo-ryu jujutsu ed il Kitō-ryū jujutsu) con una enfasi sul "randori" (ossia il combattimento libero) al posto del "kata" (le forme) eliminando poi le tecniche di percussione (striking) e l'utilizzo delle armi. Lo Judo è salito alla ribalta per la sua superiorità in combattimento sopra le precedenti scuole di jujutsu nei tornei tenuti dal Tokyo Metropolitan Police Department (警視庁武術大会, Keishicho Bujutsu Taikai) diventando così l'arte marziale primaria adottata dal dipartimento. Un praticante di Judo si chiama Judoka (柔道家) e veste una uniforme tipica chiamata Judogi (柔道着). L'obiettivo dello Judo da competizione è proiettare un avversario, immobilizzarlo con una presa o sottometterlo con una leva o uno strangolamento. Mentre i colpi e l'utilizzo delle armi erano inclusi in alcune forme (kata) non sono comunemente utilizzate e sono considerate illegali nella pratica competitiva dello Judo. L'organismo che regola lo Judo a livello internazionale è la International Judo Federation ed i praticanti competono nel circuito internazionale professionale IJF. Leggi tutto l'articolo...
Engolo NGolo arte marziale africana - Kombatnet Wiki

Engolo

L'Engolo, o N'Golo, è una disciplina da combattimento rituale diffusa in vari gruppi etnici attorno al fiume Cunene nel sud dell'Angola, principalmente legata alla popolazione Mucupe. La parola Kikongo "Engolo" significa "forza", "potenza". Lo stile di combattimento dell'Engolo include calci, schivate, spazzate, con enfasi su posizioni acrobatiche con una o entrambe le mani a sorreggere il corpo mentre sferra un calcio. Leggi tutto l'articolo...
Chi è il pugile Saul Canelo Alvarez - Kombatnet Wiki

Saul "Canelo" Álvarez

Santos Saúl Álvarez Barragán, noto come Canelo Álvarez o Saúl Álvarez, è un pugile professionista messicano considerato uno dei più grandi pugili viventi. Nato il 18 luglio 1990, Canelo ha vinto più volte il titolo di campione del mondo in più classi, dai pesi medi ai massimi leggeri, oltre ad aver unificato i titoli in tre classi di peso ed essere stato campione lineare in due di esse. Álvarez è il primo e l'unico pugile della storia a diventare campione indiscusso nei pesi supermedi, avendo detenuto le cinture WBA (Super), WBC e The Ring magazine dal 2002 e quelle IBF e WBO dal 2021. Leggi tutto l'articolo...
Duilio Loi pugile - Kombatnet Wiki

Duilio Loi

Duilio Loi è stato un pugile italiano, inserito nella International Boxing Hall of Fame assieme a Nino Benvenuti nella lista dei più grandi pugili di sempre. In 14 anni di carriera come pugile professionista è stato campione d'Italia, campione d'Europa e campione del mondo. Nato a Trieste il 19 aprile 1929 da padre sardo proveniente da Cagliari, capo macchinista di navi mercantili, e madre di Trieste, Loi ha trascorso la sua vita fino all'adolescenza a Genova ed a 16 anni ha cominciato a frequentare la palestra di Dario Bensi. Leggi tutto l'articolo...
Andy Ruiz Jr campione pesi massimi pugilato - Kombatnet News

Andy Ruiz Jr.

Andrés Ponce Ruiz Jr. è un pugile professionista americano, già campione indiscusso dei pesi massimi avendo sconfitto Anthony Joshua e avendo vinto i titoli WBA (Super), IBF, WBO ed IBO nel 2019 diventando il primo pugile maschio di origini messicane a vincere un campionato del mondo dei pesi massimi. A ottobre 2021 era considerato il quinto peso massimo migliore del mondo da ESPN, il sesto secondo la Transnational Boxing Rankings Board e BoxRec, il settimo da The Ring magazine. Leggi tutto l'articolo...
Ernesto Hoost kickboxing K-1 kickboxer heavyweight champion - Kombatnet Wiki

Ernesto Hoost

Ernesto Hoost è un ex kickboxer olandese, 4 volte campione del mondo di K-1. È considerato uno dei più grandi kickboxer di tutti i tempi. Ha debuttato nel 1993 al K-1 World Grand Prix arrivando secondo. Si è ritirato 13 anni dopo, il 2 dicembre 2006 dopo la finale del K-1 World Grand Prix al Tokyo Dome, in Giappone per poi tornare nel 2014 con due vittorie incredibili a 48 anni. Hoost ha battuto giganti del combattimento com'è Peter Aerts,  Francisco Filho, Sam Greco, Jérôme Le Banner, Mark Hunt, Mirko Cro Cop, Andy Hug, Ray Sefo, Musashi, Mike Bernardo, Stefan Leko. Leggi tutto l'articolo...
Francisco Filho Karate Kickboxing K-1 - Kombatnet Wiki

Francisco Filho

Francisco "Chiquinho" Alves Filho è un karateka e kickboxer brasiliano considerato tra i più grandi fighter del pianeta. Ha battuto campioni di livello mondiale come Andy Hug, Sam Greco, Stefan Leko, Ernesto Hoost, Peter Aerts e Remy Bonjasky. Leggi tutto l'articolo...