Joanna Jedrzejczyk perde per KO contro Zhang Weili ad UFC 275 ed annuncia il suo ritiro dalle MMA - Kombatnet News

Joanna Jedrzejczyk perde per KO contro Zhang Weili ad UFC 275 ed annuncia il suo ritiro dalle MMA

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Joanna Jedrzejczyk perde per KO contro Zhang Weili ad UFC 275 ed annuncia il suo ritiro dalle MMA

Joanna Jedrzejczyk ha annunciato il suo ritiro, dopo la sconfitta per KO di ieri notte ad UFC 275 contro la campionessa cinese Zhang Weili.

In un match a senso unico la Weili ha gestito con calma e concentrazione gli attacchi di Joanna, mandandola spesso a vuoto e replicando velocemente con colpi precisi che andavano quasi sempre a segno.

La Jedrzejczyk è sembrata lenta, incapace di stare dietro ai movimenti dell’avversaria, rimanendo sempre un passo indietro rispetto alla fighter cinese e subendo numerosi colpi importanti. Ma non è stato fatale per lei il punteggio quanto un terribile spinning back fist (atterrato quasi di gomito) a 2:28 del secondo round che ha “spento la luce” a lei e sulla sua onorata carriera nel mondo delle MMA.


Joanna Jedrzejczyk perde per KO contro Zhang Weili a causa di uno spinning back fist - UFC MMA - Kombatnet News
Joanna Jedrzejczyk perde per KO contro Zhang Weili a causa di uno spinning back fist

Mi ritiro, ragazzi“, ha detto Joanna Jedrzejczyk. “Vi voglio tanto bene. UFC, Dana [White], mi dispiace così tanto di averti deluso. Sono passati 20 anni. Compio 35 anni quest’anno. Voglio essere una mamma. Voglio essere una donna d’affari. Vi ringrazio tutti, vi amo“.

Messaggi di solidarietà sono apparsi sui social per la ex campionessa polacca che è stata un’icona per le arti marziali miste femminili: accompagnata fuori dalla location dell’evento ha ricevuto l’abbraccio di numerosi fan.

Joanna è stata una vera e propria pioniera delle MMA femminili ed ha contribuito a renderle note al grande pubblico, con le sue scenate irriverenti al weigh-in e durante le preparazioni dei match, portando il dissing ed il trash talking a livelli parossistici.


Il giochino ha funzionato finché Joanna è stata la regina della categoria dei pesi paglia, introdotta solo un anno prima con il match di dove Carla Esparza ha battuto Rose Namajunas): il suo regno è durato ben 966 giorni, più di ogni altra fighter finora (ma Zhang Weili la segue a corta misura) e conta difese della cintura contro Jessica Penne, Valérie Létourneau, Cláudia Gadelha, Karolina Kowalkiewicz, Jéssica Andrade.

Il suo stile preciso come striker, proveniente da una certa esperienza nella kickboxing e nella muay thai l’ha portata a diventare la “bestia nera” da battere, grazie anche alle sue doti strategiche in gabbia, il suo footwork e la sua gestione della distanza.

Joanna Jedrzejczyk hot style change - Kombatnet News

Poi Rose Namajunas le ha strappato il titolo battendola durante UFC 217 per TKO il 4 novembre 2017 e qualcosa si è interrotto: il rematch ad UFC 233 non le ha consentito di ritornare a sperare di risalire sul trono e JJ è andata incontro ad un cambiamento radicale, presumibilmente anche strategico (dovendo i fighter UFC contare su un certo seguito sui social per poter sperare di entrare nell’ottagono): si è rifatta il seno, ha abbandonato l’immagine da “dura e pura“, optando per una versione sorridente e ben curata di sé ed ha limitato offese e trash talking a poche occasioni, nelle quali tuttiavia si è fatta più odiare che apprezzare (pessimo il suo post dove ha posato con una maschera antigas, in riferimento alla pandemia di COVID-19 che ha avuto origine in Cina, subito ritirato dopo essere stata “grigliata” sui social e sui media).


Dopo due vittorie contro Tecia Torres e Michelle Waterson ed una sconfitta contro Valentina Shevchenko, è arrivata Zhang Weili a sigillare definitivamente la carriera di Joanna, con due vittorie di seguito che hanno segnato la fine di una invidiabile carriera in UFC.

Zhang Weili dovrebbe ora affrontare Carla Esparza per il campionato dei pesi paglia femminile.

Carla Esparza, ho sentito che c’è un evento ad Abu Dhabi“, ha detto Zhang Weili. “Ti invito a venirmi a trovare lì“.


Share this page

Partecipa!

Welcome to Kombatnet!
Join the world's largest community of combat disciplines!

Commenti

No comments yet

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Chi è Ryan Garcia - Kombatnet Wiki

Ryan Garcia

Ryan Garcia è un pugile americano, già detentore del titolo WBC Interim dei pesi leggeri nel 2021. A maggio 2022 era considerato il sesto miglior pugile al mondo tra i pugili attivi nei pesi leggeri dalla rivista The Ring, dalla Transnational Boxing Rankings Board and ESPN, mentre BoxRec lo considerava il decimo. Leggi tutto l'articolo...
Waza-ari Judo Karate punteggio scoring Ippon - Kombatnet

Waza-ari

Il Waza-ari (in giapponese 技あり) è il secondo punteggio più alto che un fighter possa ottenere nelle arti marziali giapponesi basate su ippon o waza-ari, tipicamente Judo, Karate o JuJutsu. Leggi tutto l'articolo...
Michelle Manu Lua Kapu Kuialua - Kombatnet Wiki

Lua (Kapu Kuialua)

Il Kapu Kuialua, chiamato anche Kapu Kuʻialua, Kuʻialua o Lua è un'antica arte marziale hawaiana basata sulla rottura delle ossa, leve articolari, proiezioni, pressioni e striking (calci, pugni, gomitate, ginocchiate). Comprende anche l’utilizzo di varie armi, analisi della strategia sul campo di battaglia, combattimento in mare aperto e uso delle armi da fuoco introdotte dagli europei. Leggi tutto l'articolo...
Trainer Gae Ajarn Gae Muay Thai Thailandia - Kombatnet Wiki

Trainer Gae

Suthat Muangmun, meglio noto come Trainer Gae (Ajarn Gae in thailandese)  è un noto allenatore thailandese di Muay Thai, conosciuto per aver preparato campioni da tutto il mondo, molti dei quali hanno vinto importanti cinture internazionali e mondiali. Tra i suoi allievi si annoverano nomi come Superbon, Marvin Vettori, Ramazan Ramazanov, Dzhabar Askerov, Madsua Lamai Gym. Suthat Muangmun è stato per sei anni l'head trainer e matchmaker per la Elite Boxing in Thailandia. Leggi tutto l'articolo...
Collar-and-elbow - Kombatnet Wiki

Collar-and-elbow

Lo stile di lotta denominato Collar-and-elbow (in Irlandese "Coiléar agus Uille" o "Brollaidheacht") è uno stile di lotta nato in Irlanda, caratterizzato dall'utilizzo di una giacca tipica durante il combattimento. È stato praticato in varie zone del mondo con una forte componente etnica irlandese conseguente alla diaspora dall'isola nordeuropea, come gli Stati Uniti e l'Australia. Recentemente gode di una rinnovata attenzione grazie a campionati organizzati da neonate federazioni che ne ripropongono tecniche e regolamenti aggiornati. Leggi tutto l'articolo...
Mattia Faraoni - Kombatnet Wiki

Mattia Faraoni

Mattia Faraoni è un kickboxer e pugile italiano che combatte nei pesi massimi, pluricampione italiano e medaglia di bronzo sia ai mondiali che agli europei WAKO. Leggi tutto l'articolo...
Adimurai - Kombatnet Wiki

Adimurai

L'Adimurai è una antica arte marziale indiana che ha origine a Kanyakumari, conosciuta anche come Capo Comorin, regione nel sud dell'India. È stata praticata in origine nel distretto Kanyakumari dell'antico Tamilakam (l'attuale stato indiano del Tamil Nadu) così come nella Provincia Settentrionale dello Sri Lanka in altre aree vicine nel sudest del Kerala ed è considerata una delle discipline marziali più significative dell'India. Leggi tutto l'articolo...
Che cosa è lo Judo - Arti marziali - Sport da combattimento - Kombatnet Wiki

Judo

Lo Judo (柔道) è un'arte marziale e sport da combattimento giapponese, disciplina olimpica dal 1964, creato nel 1882 da Kanō Jigorō per distinguersi dai suoi predecessori (principalmente il Tenjin Shinyo-ryu jujutsu ed il Kitō-ryū jujutsu) con una enfasi sul "randori" (ossia il combattimento libero) al posto del "kata" (le forme) eliminando poi le tecniche di percussione (striking) e l'utilizzo delle armi. Lo Judo è salito alla ribalta per la sua superiorità in combattimento sopra le precedenti scuole di jujutsu nei tornei tenuti dal Tokyo Metropolitan Police Department (警視庁武術大会, Keishicho Bujutsu Taikai) diventando così l'arte marziale primaria adottata dal dipartimento. Un praticante di Judo si chiama Judoka (柔道家) e veste una uniforme tipica chiamata Judogi (柔道着). L'obiettivo dello Judo da competizione è proiettare un avversario, immobilizzarlo con una presa o sottometterlo con una leva o uno strangolamento. Mentre i colpi e l'utilizzo delle armi erano inclusi in alcune forme (kata) non sono comunemente utilizzate e sono considerate illegali nella pratica competitiva dello Judo. L'organismo che regola lo Judo a livello internazionale è la International Judo Federation ed i praticanti competono nel circuito internazionale professionale IJF. Leggi tutto l'articolo...
Engolo NGolo arte marziale africana - Kombatnet Wiki

Engolo

L'Engolo, o N'Golo, è una disciplina da combattimento rituale diffusa in vari gruppi etnici attorno al fiume Cunene nel sud dell'Angola, principalmente legata alla popolazione Mucupe. La parola Kikongo "Engolo" significa "forza", "potenza". Lo stile di combattimento dell'Engolo include calci, schivate, spazzate, con enfasi su posizioni acrobatiche con una o entrambe le mani a sorreggere il corpo mentre sferra un calcio. Leggi tutto l'articolo...
Chi è il pugile Saul Canelo Alvarez - Kombatnet Wiki

Saul "Canelo" Álvarez

Santos Saúl Álvarez Barragán, noto come Canelo Álvarez o Saúl Álvarez, è un pugile professionista messicano considerato uno dei più grandi pugili viventi. Nato il 18 luglio 1990, Canelo ha vinto più volte il titolo di campione del mondo in più classi, dai pesi medi ai massimi leggeri, oltre ad aver unificato i titoli in tre classi di peso ed essere stato campione lineare in due di esse. Álvarez è il primo e l'unico pugile della storia a diventare campione indiscusso nei pesi supermedi, avendo detenuto le cinture WBA (Super), WBC e The Ring magazine dal 2002 e quelle IBF e WBO dal 2021. Leggi tutto l'articolo...