Gervonta Davis arrestato per violenza domestica su Vanessa Posso e rilasciato su cauzione - Kombatnet News

Gervonta Davis arrestato per violenza domestica e rilasciato su cauzione

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Gervonta Davis arrestato per violenza domestica e rilasciato su cauzione

Il campione del mondo di boxe Gervonta “Tank” Davis è stato arrestato per violenza domestica in Florida martedì 27 dicembre 2022, secondo quanto risulta dai registri della prigione.

Il celebre pugile di 28 anni è stato rinchiuso nella prigione del contea di Broward con l’accusa di lesioni personali per poi essere rilasciato dietro una cauzione di 1000 dollari.

Il suo arresto è avvenuto dopo che Vanessa Posso, madre del figlio di Gervonta, ha detto alla polizia durante una chiamata al 911 di avere bisogno di aiuto e che Davis l’aveva aggredita mentre si trovava in un’auto con sua figlia.


L’audio della chiamata al 911 riporta la donna che urla all’operatore:

Ho bisogno di aiuto, per favore! Sto cercando di andare a casa. Ho mia figlia nella macchina e mi ha colpito di fronte a lei. Ora sta distruggendo le gomme dell’auto!

Aiutatemi per favore! Mi vuole uccidere!“, ha detto la donna prima che la chiamata si interrompesse. Dopo 50 secondi, la donna ha richiamato la polizia dicendo: “Devo andare a casa, sono in pericolo in questo istante!“. In un’ulteriore chiamata, presumibilmente della stessa Posso, una donna affermava che Davis le avesse sputato addosso.


Il rapporto della polizia indica che la donna aveva una piccola lacerazione all’interno del labbro, conseguentemente ad un colpo dato “a mano chiusa” dal pugile. Il tutto è avvenuto circa alle 1:25 di pomeriggio di giovedì: alle 2:50 dello stesso giorno Gervonta Davis è stato arrestato.

Vanessa Posso, compagna di Gervonta Davis dalla quale ha avuto una figlia - Kombatnet News
Vanessa Posso, compagna di Gervonta Davis dalla quale ha avuto una figlia

Vanessa Posso ha poi ritrattato queste affermazioni in un post su Instagram (secondo Bad Left Hook). Nel suo post sui social media, la donna avrebbe scritto quanto segue:

Questi ultimi giorni sono stati veramente dolorosi ed estremamente strenui per tutte le parti coinvolte. Mi vanto di essere una persona estremamente riservata; questa situazione è stata l’ultima cosa che volevo che diventasse pubblica. Lo stato della nostra relazione è finito in uno spazio fragile e sia io che Gervonta abbiamo avuto la nostra parte di colpa nella discussione. Mentre eravamo in uno stato emotivamente alterato ho fatto una chiamata non necessaria alle forze dell’ordine in un momento difficile, mentre ero disperata. Gervonta non ha fatto del male né a me né a nostra figlia. Oggi abbiamo cercato l’aiuto necessario per andare avanti con le nostre vite. Sono convinta che riusciremo a superare questa dinamica di co-genitorialità con l’aiuto che ci è stato fornito“.


Il post scritto da Vanessa Posso su Instagram per ritrattare le accuse di violenza contro Gervonta Davis - Kombatnet
Il post scritto da Vanessa Posso su Instagram per ritrattare le accuse di violenza contro Gervonta Davis

Di contro Davis ha negato ogni accusa ed ha scritto su Instagram:

“Non ho mai messo le mani addosso alla madre di mia figlia né a mia figlia, siete pazzi! Non sono un mostro!” ed ha alluso in un lungo post ad un tentativo della sua accusatrice di estorcergli del denaro.

Davis ha tuttavia precedenti per violenza domestica.


Nel 2020 è stato ripreso in video mentre afferrava con forza la sua ex fidanzata – e madre del suo figlio – per il collo durante una partita di beneficenza di basket all’Università di Miami. Davis si è consegnato alla polizia pochi giorni dopo che il video era circolato su Twitter e è stato accusato di violenza domestica e lesioni personali. La vittima ha riportato lesioni alle labbra e alla mandibola, secondo il rapporto della polizia di allora. Il caso è stato archiviato proprio ad inizio dicembre 2022.

Locandina dell'evento Gervonta Tank Davis vs Hector Luis Garcia - Kombatnet News
Locandina dell’evento Gervonta Tank Davis vs Hector Luis Garcia

È previsto che Davis combatta contro Hector Luis Garcia a Washington DC il 7 gennaio per difendere la cintura di campione del mondo dei pesi leggeri WBA ma non è ancora chiaro se il suo arresto avrà qualche effetto sul match già organizzato, anche se la precisazione della donna potrebbe sistemare la situazione in vista dell’evento. Né PBCShowtime, che trasmetteranno l’evento in PPV, si sono espresse al riguardo, in quanto la perdita dell’headliner rovinerebbe la main card in modo irreparabile, portando all’ipotesi di una cancellazione o posticipazione.

Davis è il favorito in questo match, che dovrebbe (cause legali permettendo) risolversi in una facile vittoria in preparazione di un super match (e probabilmente il suo più grosso incasso al momento) con Ryan Garcia più avanti nel corso dell’anno.


Nonostante il post di chiarimento sui social media, Davis rimane comunque accusato di lesioni personali: tuttavia se la sua accusatrice rimarrà della posizione scritta pubblicamente è molto improbabile che il pugile subisca una pena per questo incidente.

Violenza privata a parte, è prevista la sua apparizione in tribunale a Baltimora a febbraio per ben 14 accuse relative a un sospetto incidente di fuga con coinvolgimento di un pedone risalente allo scorso anno. In quel caso il SUV di Davis ha colpito un’auto con quattro passeggeri (tra i quali una donna incinta). In questo caso si tratterà di una causa civile.

Il pugile originario di Baltimora, al netto della sua turbolenta vita personale, è una stella del ring che ha detenuto numerosi titoli mondiali in tre categorie di peso – compreso il titolo di campione del mondo dei pesi leggeri WBA dal 2019 ed è imbattuto da oltre nove anni con 27 vittorie, delle quali 25 per KO e zero sconfitte.


Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.

Share this page

Partecipa!

Welcome to Kombatnet!
Join the world's largest community of combat disciplines!

Commenti

No comments yet

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...
Suntukan Panantukan Pangamot Pakamot Sumbagay Mano Mano - Kombatnet

Suntukan

Il Suntukan è la componente di striking delle arti marziali filippine. Nella regione insulare centrale delle Filippine di Visayas è conosciuto come Pangamot, Pakamot, Sumbagay o come Mano-mano e spesso indicato nei circoli di arti marziali occidentali della scuola di Dan Inosanto come Panantukan. Sebbene sia chiamata anche boxe filippina, questo articolo riguarda l'arte marziale filippina e non deve essere confuso con lo sport occidentale della boxe praticato nelle Filippine. Leggi tutto l'articolo...
Chi è Sean O Malley campione UFC - Kombatnet

Sean O'Malley

Sean O'Malley è un fighter americano di MMA, attuale campione dei pesi gallo UFC. Nato il 24 ottobre 1994 ad Helen, Montana, O'Malley è stato cresciuto da suo padre Dan O'Malley, un ufficiale della narcotici in pensione. Non si hanno molte notizie riguardo sua madre. È noto che sua nonna sia di origini irlandesi e di etnia mista. O'Malley si allena a Glendale, in Arizona, presso il MMA Lab di John Crouch ed è allenato dal suo amico di lunga data, Tim Welch. Ad O'Malley è stato dato il soprannome di "Sugar" da uno dei suoi allenatori di MMA nel Montana all'inizio della sua carriera. Leggi tutto l'articolo...