De Carolis batte Scardina e conquista il titolo intercontinentale dei supermedi WBO Allianz Cloud Milano - Kombatnet News

De Carolis batte Scardina e conquista il titolo intercontinentale dei supermedi WBO

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

De Carolis batte Scardina e conquista il titolo intercontinentale dei supermedi WBO

Ieri 13 maggio 2022, in quello che è stato un big upset della storia del pugilato italiano, Giovanni De Carolis ha trovato la forza di interrompere la lunga serie di vittorie dell’imbattuto Daniele “King Toretto” Scardina, di 8 anni più giovane di lui, strappandogli così il titolo intercontinentale dei supermedi WBO in una notte storica per la “nobile arte“.


In un evento organizzato da OPI Since 82 e DAZN all’Allianz Cloud di Milano, De Carolis ha battuto per KOT Scardina a 0:50 del quinto round, ribaltando ogni pronostico e mandando i 5000 spettatori del palazzetto in visibilio.

Giovanni De Carolis vince contro Daniele Toretto Scardina per KOT - Kombatnet News
Il presentatore David Diamante alza la mano del vittorioso Giovanni De Carolis

Il trentenne Scardina proveniva da una lunga serie di vittorie (ben 20 match di fila tutti vinti, dei quali 16 KO) ed è arrivato al match con la sicurezza di chi ha una carriera pugilistica in crescendo: proveniente da Rozzano (MI) ma di origini siciliane, Scardina si allena a Miami, ha al suo attivo sparring di livello con pugili del livello di Gennady Golovkin ed ha tutte le qualità per segnare la storia del pugilato italiano e mondiale. L’ingresso sul ring è trionfale, sulle note di Lifestyle accompagnato dal suo amico Gue Pequeno.



Tuttavia stavolta si è trovato di fronte un vecchio leone, Giovanni De Carolis, 37 anni, che non aveva nessuna voglia di appendere i guantoni al chiodo e ci teneva a dimostrarlo. Ingresso più sobrio per lui, accompagnato da Giacomo Ferrara (lo “Spadino” di Suburra e Vinicio Marchionni, il “Freddo” di Romanzo Criminale, con i quali ha anche recitato come attore nel film “Ghiaccio”). Grazie ad una prestazione emozionante (forse la migliore da molto tempo a questa parte) De Carolis si impone sin da subito su uno Scardina sottotono vincendo nettamente il primo round.

“Non ti fidare mai di un vecchietto che non ha nulla da perdere”, ha detto Stefano Zoff, già campione europeo e mondiale di pugilato.


De Carolis rallenta poi un po’ nel secondo round ma sulla fine del terzo sfodera una combinazione di potentissimi ganci alternati che mandano al tappeto Scardina. Il gong lo salva (grazie anche ad un conteggio particolarmente lento) ma per poco: all’inizio del quinto round un’altra terribile combinazione di ganci costringe l’arbitro a decretare la fine del match per KO tecnico, con fronte a tutta la platea dell’arena in piedi ad applaudire.


L’angolo di De Carolis esploderà di gioia a vedere la cintura addosso al campione, sotto lo sguardo felice e commosso del maestro Italo Mattioli e del coach Luigi Ascani: una rinascita per il romano che è sembrato ringiovanire di quasi 10 anni e che ora ha collezionato 31 vittorie, delle quali 15 per KO, 10 sconfitte e 1 pareggio. Solo un inciampo per Scardina, che ha dimostrato di essere umano e di poter perdere. Un match sottotono che non rovina una carriera.


Scardina, noto per la sua liaison con Diletta Leotta, ora tornerà alla 5th Gym di Miami per lavorare sui suoi errori, forte anche della sua spiritualità (appartiene alla Chiesa Evangelica Pentecostale di Dio). Sicuramente la scelta di affrontare un pugile potente come De Carolis alla corta distanza non si è rivelata strategicamente felice.

Un rematch ora rientra nella logica delle possibilità: di sicuro la carriera di De Carolis, che si allena nella palestra Team Boxe Roma XI (dove sono nati tanti talenti del pugilato), ha ripreso vigore con questa vittoria e si aprono per lui numerose strade, come ad esempio quella che potrebbe portarlo a riprendersi il titolo europeo perso per un infortunio.


Il ritiro è lontano.


Share this page

Partecipa!

Welcome to Kombatnet!
Join the world's largest community of combat disciplines!

Commenti

No comments yet

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Sherlock Holmes Bartitsu arte marziale autodifesa Barton-Wright - Kombatnet Wiki

Bartitsu

Il Bartitsu è un metodo di autodifesa ed arte marziale sviluppato in Inghilterra tra il 1898 ed il 1902 che combina elementi di pugilato, Jujutsu, combattimento con il bastone e Savate (boxe francese). Nel 1903 è stata resa nota come "Baritsu" da Sir Arthur Conan Doyle, autore dei racconti su Sherlock Holmes. Sostanzialmente scomparsa lungo tutto il ventesimo secolo, il Bartitsu sta conoscendo un revival dal 2001 circa. Nel 1898, Edward William Barton-Wright, un ingegnere inglese che aveva trascorso i tre anni precedenti in Giappone, tornò in Inghilterra e annunciò la creazione di una "Nuova Arte dell'Autodifesa". Questa arte, sosteneva, combinava i migliori elementi di una gamma di stili di combattimento in un insieme unificato, da lui chiamato Bartitsu. Leggi tutto l'articolo...
Young Corbett III Ralph Giordano Raffale Giordano - Kombatnet Wiki

Young Corbett III

Ralph Giordano (nato Raffaele Giordano, 27 maggio 1905 - 15 luglio 1993), meglio conosciuto come Young Corbett III, fu un pugile italo-americano che conquistò la cintura di campione del mondo dei pesi welter nel 1933 e divenne campione del mondo dei pesi medi NYSAC nel 1938. Mancino, non aveva "il colpo del KO" ma era noto per la sua grande velocità e determinazione sul ring. Corbett è considerato uno dei più grandi mancini di tutta la storia del pugilato ed uno dei più grandi "counterpunchers". Verrà inserito nella Fresno County Athletic Hall of Fame nel 1959, nella Italian American Sports Hall of Fame nel 1982 e nella International Boxing Hall of Fame nel 2004. Leggi tutto l'articolo...
Irma Testa pugilato femminile italiano Italia boxe campionessa Olimpiadi europei - Kombatnet Wiki

Irma Testa

Irma Testa è una campionessa di pugilato italiana di Torre Annunziata, Napoli, che combatte nei pesi leggeri. Soprannominata "Butterfly" per la sua agilità ed eleganza in combattimento, è stata la prima atleta italiana a partecipare ad un'Olimpiade nel pugilato ai Giochi di Rio de Janeiro 2016, e la prima a guadagnare una medaglia nel pugilato femminile aggiudicandosi il bronzo ai Giochi di Tokyo 2020. È stata campionessa europea 2019 nei pesi piuma. Irma Testa è considerata tra le pugili under 20 più forti del mondo. Leggi tutto l'articolo...
Dambe - Kombatnet Wiki

Dambe

Il Dambe è un'arte marziale praticata dall'etnia Hausa, principalmente stanziata in Nigeria. La parola "Dambe" significa "pugilato" in lingua Hausa. I combattenti puntano al KO, solitamente in tre round: la componente di wrestling chiamata Kokawa sta scomparendo in favore di match essenzialmente pugilistici con una certa percentuale di clinch. Spesso i combattimenti sono molto violenti e portano a diverse ferite e contusioni. I fighter che praticano il Dambe sono spesso chiamati con la parola Hausa "daæmaænga". In altre lingue, come il Bole, viene chiamata Dembe. Leggi tutto l'articolo...
gouging rough and tuble virginia combattimento cavare occhi - kombatnet wiki

Gouging (Rough-and-Tumble)

Il Gouging (letteralmente "scriccatura"), chiamato anche Rough-and-tumble è stata una forma di combattimento diffusa nelle zone rurali degli Stati Uniti d'America principalmente nel diciottesimo e diciannovesimo secolo. La sua caratteristica principale era l'obiettivo di cavare l'occhio dell'avversario ma includeva anche altre tecniche brutali e deturpanti come i morsi. Veniva utilizzata tipicamente per sedare dispute. Leggi tutto l'articolo...
Primo Carnera campione del mondo pesi massimi 1900 - Kombatnet Wiki

Primo Carnera

Primo Carnera, soprannominato "La montagna che cammina", fu un pugile e wrestler italiano che regnò come campione del mondo dei pesi massimi dal 29 giugno 1933 al 14 giugno 1934. Vinse più combattimenti per KO di ogni altro campione dei pesi massimi nella storia del pugilato. Leggi tutto l'articolo...
Vitali Klitschko e Wladimir Klitschko fratelli boxe boxing pugilato campioni pesi massimi - Kombatnet Wiki

Vitali e Wladimir Klitschko

Vitali Klitschko (nato il 19 luglio 1971) e Wladimir Klitschko (nato il 25 marzo 1976), conosciuti come Klitschko Brothers ("i fratelli Klitschko"), sono ex pugili professionisti ucraini. Hanno dominato durante la loro carriera pugilistica la categoria dei pesi massimi nel periodo che va dal 2004 al 2015 e sono considerati tra i campioni che hanno avuto più successo in tutta la storia del pugilato. Nel 2011 sono entrati nel Guinnes dei Primati come la coppia di fratelli con il maggior numero di titoli vinti (nella categoria dei pesi massimi): all'epoca erano 30 titoli, sono diventati 40 nel 2020. Negli anni che hanno seguito il ritiro del campione "undisputed" Lennox Lewis nel 2004, i fratelli Klitschko hanno ottenuto tutti e quattro i titoli principali dei pesi massimi. Noti per la loro enorme stazza, hanno sviluppato entrambi uno stile particolare che utilizzava la loro prestanza atletica e le lunghe leve per abbattere ogni opponente. Leggi tutto l'articolo...
Pygmachia - Il pugilato nella Grecia Antica - Kombatnet Wiki

Pygmachia - Il pugilato dell'Antica Grecia

Articolo riveduto e corretto grazie a Sirio Altomare, Referente Commissione Storica dell'APS Simmachia Ellenon - www.simmachia.eu Il pugilato dell'Antica Grecia, chiamato Pygmachia (in greco πυγμαχία, "combattimento con i pugni") risale almeno all'ottavo secolo prima di Cristo, stando quanto scritto nell'Iliade di Omero, ed era praticato in numerosi contesti sociali in varie città stato della Grecia. Molti reperti esistenti al riguardo sono frammentari o frutto di leggende, rendendone difficile così la ricostruzione delle regole, dei costumi e della storia nel dettaglio. Tuttavia è certo che degli incontri sportivi e delle esibizioni dove due combattenti si affrontavano a mani bendate erano parte della cultura atletica dell'Antica Grecia per tutto il periodo classico. Leggi tutto l'articolo...
ring da combattimento boxe boxing kickboxing savate muay thai thai boxe - Kombatnet Wiki

Ring da combattimento

Il ring da combattimento, chiamato normalmente ring da pugilato, ring da boxe o semplicemente "quadrato" è lo spazio dove avviene un match sportivo di discipline da combattimento a contatto pieno o leggero come pugilato, kickboxing, muay thai, savate. Il termine "ring" viene dala passato quando i match si tenevano su un'area grezzamente delimitata da un cerchio disegnato a terra. La parola "ring" continuò ad essere usata con le London Prize Ring Rules nel 1743, questa volta utilizzandola per indicare un piccolo cerchio all'interno dello spazio da combattimento dove i pugili si incontravano all'inizio di ogni round. Leggi tutto l'articolo...
Rocky Marciano boxe boxing champion legend - Kombatnet Wiki

Rocky Marciano

Rocco Francis Marchegiano, meglio conosciuto come Rocky Marciano è stato un pugile americano professionista che ha combattuto dal 1947 al 1955, detentore del titolo dei pesi massimi dal 1952 al 1956 e considerato unanimemente uno dei più grandi pugili della storia e da qualcuno addirittura il più grande pugile mai esistito. Leggi tutto l'articolo...