Chi vincerà tra Tyson Fury e Usyk Tutti i pronostici - Kombatnet

Chi vincerà tra Tyson Fury ed Oleksandr Usyk? Analisi e pronostici dell’atteso match di pugilato

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Chi vincerà tra Tyson Fury ed Oleksandr Usyk? Analisi e pronostici dell’atteso match di pugilato

L’attesissimo match tra Tyson Fury e Oleksandr Usyk per l’unificazione del titolo di campione del mondo dei pesi massimi di pugilato si svolgerà il 18 maggio 2024 alla Kingdom Arena di Riyadh, in Arabia Saudita: i due campioni combatteranno non solo per la vittoria ma per aggiudicarsi un posto nella storia. Si tratta infatti della prima unificazione nella categoria dei pesi massimi dall’inizio dell’epoca delle quattro cinture (WBA, WBO, IBF, WBC) e la prima dall’epoca di Lennox Lewis, nel 1999.

Entrambi i campioni hanno dimostrato di essere tra i migliori pugili della loro generazione, ma chi avrà la meglio quando finalmente si affronteranno sul ring? In questo articolo analizzeremo le abilità e caratteristiche fisiche di ciascun pugile, le loro strategie e le possibilità di vittoria per cercare di capire chi potrebbe uscirne vincitore.

Trovate tutte le informazioni su dove vedere il match e sugli orari in fondo all’articolo.


Tyson Fury vs Oleksandr Usyk poster - Kombatnet
Tyson Fury vs Oleksandr Usyk poster – Kombatnet

Profilo dei Pugili

Tyson Fury
Tyson Fury, britannico, noto anche come “The Gypsy King“, è attualmente il campione del mondo dei pesi massimi WBC. Con un’altezza di 2,06 metri e un peso di circa 120 kg, Fury è un pugile imponente con un’ottima tecnica e agilità inusuale per un uomo della sua stazza. Ha un record impressionante di 34 vittorie, 1 pareggio e nessuna sconfitta, nel quale è inclusa la memorabile vittoria contro Deontay Wilder del 2021, che chiudeva definitivamente la trilogia. È stato il terzo peso massimo dopo Floyd Patterson e Muhammad Ali a detenere due volte il titolo The Ring ed al momento è considerato il terzo peso massimo attivo da BoxRec.

Oleksandr Usyk
Oleksandr Usyk, ucraino, è il campione del mondo dei pesi massimi WBA, IBF, WBO e IBO. Ex campione indiscusso dei pesi cruiser, il trentasettenne Usyk è noto per la sua abilità tecnica, la velocità e la capacità di adattarsi a vari stili di combattimento. Nonostante le sue dimensioni “ridotte” da peso cruiser (è alto 1,91 metri e pesa circa un quintale) si è imposto con una palmarés da dilettante di tutto rispetto e 2 medaglie d’oro ai Campionati del Mondo di Baku 2011 ed ai Giochi Olimpici di Londra 2012 per poi entrare nel mondo del professionismo a gamba tesa. Dopo aver battuto nomi come Gassiev e Chisora ha sconfitto Anthony Joshua per ben due volte consolidando la sua posizione tra i migliori della categoria dimostrando di non aver paura di pugili più grossi di lui. È attualmente imbattuto e siede su un invidiabile record di 21 vittorie e 0 sconfitte: in molti lo considerano l’erede diretto di Evander Holyfield e David Haye. Al momento è considerato il primo peso massimo attivo da BoxRec.

Abilità e Strategie

Tyson Fury


  • Stile di Combattimento: Fury è noto per il suo stile non ortodosso, che combina movimenti rapidi con un eccellente footwork. La sua capacità di schivare i colpi e contrattaccare con precisione lo rende un avversario temibile. Ha dimostrato di avere una mandibola di ferro ed è stato capace di rialzarsi dal tappeto dopo aver subito colpi che avrebbero messo KO chiunque altro.
  • Punti di Forza: La stazza e la potenza di Fury sono tra i suoi principali punti di forza. La sua resistenza e capacità di recuperare dopo essere stato colpito duramente sono altrettanto impressionanti.

Oleksandr Usyk

  • Stile di Combattimento: Usyk è un maestro della tecnica pugilistica. Utilizza il movimento laterale del tronco e i rapidi cambi di direzione per confondere gli avversari e creare angoli di attacco favorevoli.
  • Punti di Forza: La velocità e l’agilità di Usyk, unite alla sua capacità di adattarsi al cambiamento delle situazioni sul ring, lo rendono un pugile estremamente difficile da affrontare. È stato recentemente definito dal noto esperto di pugilato Marco Nicolini “il Lomachenko dei pesi massimi“.

Analisi del match

Il confronto tra Fury e Usyk sarà una battaglia tra due stili molto diversi. Fury cercherà probabilmente di usare la sua superiorità fisica per imporre il proprio ritmo e dominare Usyk con colpi rapidi e potenti. D’altro canto, Usyk punterà sulla sua tecnica, agilità di tronco, footwork e velocità per evitare gli attacchi di Fury e colpirlo con precisione.

Fattori Decisivi


  • Condizione fisica: la preparazione fisica sarà cruciale. Fury dovrà mantenere la resistenza per evitare di essere sopraffatto dalla velocità di Usyk, mentre Usyk dovrà essere in grado di sopportare la potenza dei colpi di Fury. Entrambi i fighter sembrano al top della loro forma fisica (Fury ha fatto dimenticare la condizione pietosa nella quale si è fatto trovare contro Ngannou, rischiando quasi di perdere) ed Usyk sembra più grosso che mai. Ovviamente troppi muscoli non aiuterebbero Usyk nel movimento, sua caratteristica chiave, mentre perdere peso non aiuterebbe Fury nell’efficacia dei suoi colpi.
  • Strategia: L’abilità di adattamento sarà fondamentale. Entrambi i pugili dovranno essere pronti a cambiare tattica a seconda di come si svilupperà il combattimento.

Le previsioni dei campioni e degli esperti

Prevedere con certezza il risultato di questo scontro è difficile, data l’eccezionalità di entrambi i pugili. Se Fury riuscirà a sfruttare la sua stazza e potenza mantenendo un buon ritmo, potrebbe avere la meglio. Potrebbe anche decidere di legare e far sentire il peso all’avversario per stancarlo, ma appare improbabile che voglia rischiare di subire un colpo alla corta distanza. Più probabilmente tenterà di tenere l’avversario lontano con il jab sfruttando il superiore allungo e tenterà di lavorare di rimessa mentre Usyk tenterà di segnare punti. Se invece Usyk riuscirà a imporre la sua velocità e tecnica, potrebbe sconfiggere Fury con la sua superiorità strategica anche se una sua vittoria ai punti appare molto più probabile di una vittoria per KO.

Mike Tyson sostiene che Fury possa vincere: “Non vedo l’ora di vedere il match” ha detto l’ex re dei pesi massimi. “Sarà un combattimento interessante. Direi che vincerà Fury perché sarà in grado di imporsi con la forza su di Usyk. Penso sia il miglior fighter del mondo nella divisione dei pesi massimi“.

L’ex istrione del ring Prince Naseem Hamed pensa che Fury batterà Usyk ai punti. “Spero che Fury vinca questo match ai punti” ha detto l’ex campione britannico dei pesi piuma. “Penso che se resterà in piedi fino al dodicesimo round avrà la sua mano alzata, a prescindere da quello che succederà” ha chiosato, lasciando spazio a interpretazioni sulle sue parole.


Dewey Cooper, allenatore tra gli altri anche di Francis Ngannou, ipotizza una vittoria di Fury ai punti: “Usyk è un mancino, è intelligente, ha quel ritmo che altri pesi massimi non possono tenere. Ma Fury è molto più grosso e userà il clinch a suo favore. L’arbitro consentirà che lo faccia a lungo? Forse sì, perché il match tra Tyson Fury ed Anthony Joshua è quello che tutti vogliono vedere“.

Canelo Alvarez è della stessa opinione: “Sarà un gran match, Usyk è bravissimo, ma Fury vincerà perché ha tutto: capacità pugilistiche e peso“.

Lennox Lewis, l’ultimo campione indiscusso, pensa che Fury batterà Usyk, ma con riserva: “Penso che Fury abbia tutto dalla sua: è alto, sa combattere in entrambe le guardie, può attaccare. Secondo me è più difficile combattere un fighter più grosso quindi penso che possa vincere, probabilmente ai punti. Non escluderei però totalmente una vittoria di Usyk“.


Della stessa opinione Deontay Wilder, ex campione WBC: “Il peso di Fury è quello che lo farà vincere. Mi ricordo come ha usato il peso contro Steve Cunningham, farà la stessa cosa contro Usyk. Penso che Usyk sia più tecnico ma qando si tratta di dimensioni e peso non penso che possa avere chance. Ma chissà, è solo la mia opinione“.

Eddie Hearn, dopo aver inizialmente sostenuto Fury, ha cambiato idea: “Ho visto un video di Fury l’altro giorno, è in forma smagliante. Vorrei che Fury vincesse il match e poi combattesse contro Anthony Joshua ma al momento è un 50/50, uno dei migliori match che si possa tenere nella boxe“.

Anche Anthony Joshua sostiene Usyk: “Guardate, ho combattuto contro Usyk e posso dirvi la mia esperienza. È un fighter eccezionale e dico che farà un gran bel lavoro. Non ho mai combattuto contro Tyson Fury quindi non posso davvero dire come sia affrontarlo, ma per quel che ho visto direi che Usyk ne uscirà vittorioso“.


Dove e quando vedere il match

Il match tra Tyson Fury and Oleksandr Usyk, main event della card “Ring of Fire“, si terrà sabato 18 maggio in tarda serata, attorno a mezzanotte. La diretta dell’evento inizierà alle 15.30 con l’undercard, telecronaca di Niccolò Pavesi e commento tecnico di Alessandro Duran, in diretta live su DAZN.

La undercard prevede nove match:

  • Jai Opetaia vs. Mairis Briedis – Mondiale IBF massimi leggeri
  • Joe Cordina vs. Anthony Cacace – Mondiale IBF superpiuma
  • Frank Sanchez vs. Agit Kabayel – massimi
  • Moses Itauma vs. Ilija Mezencev – massimi
  • Mark Chamberlain vs. Joshua Wahab – leggeri
  • Sergey Kovalev vs. Robin Sirawn Safar – mediomassimi
  • Daniel Lapin vs. Octavio Pudivtr – mediomassimi
  • David Nyika vs. Michael Seitz – massimi leggeri
  • Isaac Lowe vs. Hasibullah Ahmadi – piuma
Kombatnet DAZN Logo
Kombatnet è Affiliate Partner di DAZN: clicca qui per iscriverti ora!

Al netto di pareri ed opinioni, il match tra Tyson Fury e Oleksandr Usyk promette di essere uno degli incontri più emozionanti degli ultimi anni. Con due pugili di tale fattura, dalla tecnica ai massimi livelli e nella categoria dove il KO è più probabile, l’esito è tutt’altro che prevedibile.


E tu come pensi possa concludersi il match? Scrivi nei commenti il tuo pronostico!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Ti invieremo una mail di conferma: controlla la tua casella e clicca sul link al suo interno!

Leggi anche:

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.

Share this page

Partecipa!

Welcome to Kombatnet!
Join the world's largest community of combat disciplines!

Commenti

No comments yet

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Gianfranco Rosi - Kombatnet

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi (nato il 5 agosto 1957 ad Assisi) è un ex pugile italiano, due volte campione del mondo  WBC (1987-1988) e IBF (1989-1994) nei pesi superwelter. Leggi tutto l'articolo...
Mike Tyson e Cus D'Amato - Kombatnet

Cus D'Amato

Constantine "Cus" D'Amato (17 gennaio 19084 novembre 1985) è stato un manager e allenatore di boxe americano che ha guidato e plasmato le carriere di pugili come  Floyd Patterson, José Torres e Mike Tyson, tutti inseriti nell'International Hall of Fame della boxe. Diversi allenatori di boxe di successo, tra cui Teddy Atlas e Kevin Rooney, sono stati istruiti da D'Amato. D'Amato era un sostenitore dello stile di boxe "peek-a-boo", in cui il pugile tiene i guanti al viso con guardia molto chiusa e schiva lateralmente per entrare nella guardia avversaria e connettere alla corta distanza, stile che fu criticato da alcuni perché si credeva che un attacco efficiente non potesse essere lanciato da quella posizione. Leggi tutto l'articolo...
Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...