Buakaw vs Manny Pacquiao - il match improbabile delle leggende di un tempo - Kombatnet

Buakaw vs Manny Pacquiao: il match improbabile delle leggende di un tempo

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Buakaw vs Manny Pacquiao: il match improbabile delle leggende di un tempo

La leggenda del pugilato Manny Pacquiao si prepara ad affrontare il celebre campione di Muay Thai e K-1 Buakaw Banchamek in un match esibizione di boxe, denominato “The Match of Legends“, il 20 aprile 2024 presso l’Impact Arena di Bangkok, Thailandia. L’evento, che vede due delle più grandi stelle asiatiche del combattimento, si terrà sui sei round da tre minuti ciascuno, con pause di due minuti tra un round e l’altro (invece del solito minuto) e sarà sanzionato dal World Boxing Council (WBC).

Secondo quanto riportato dal promoter Vinij Lertratanachai, organizzatore del Fresh Air Festival, Manny Pacquiao, 45 anni, sfiderà Buakaw, 41 anni, in un incontro fissato a un peso massimo di 70 kg (154 libbre). Inizialmente programmato per febbraio, l’evento da 25 milioni di dollari è stato posticipato ad aprile. I due si sono incontrati sul palco per la prima volta all’Icon Siam Park, nella downtown di Bangkok, per promuovere l’evento, il 21 luglio 2023.

Abbiamo il privilegio di avere Manny ‘Pacman’ Pacquiao e Buakaw Banchamek per questo evento epocale“, ha detto Lertratanachai alla conferenza stampa. “È l’occasione di una vita che non vorrai perdere.


Il mancino Pacquiao, detto “Pac-Man“, con un record professionale di 62 vittorie (39 KO), 8 sconfitte e 2 pareggi, porta nel ring la sua esperienza di pluricampione in numerose categorie di peso.

Buakaw, leggenda della kickboxing (in particolare della K-1 negli anni ’90) e noto per la sua potenza nei calci, sarà limitato dall’utilizzo delle sole braccia, non potendo sfruttare tutte le tecniche della Muay Thai, chiamata “l’arte delle otto armi“. Niente calci, quindi, ma neanche gomiti, ginocchiate o clinch.

In un post su Instagram, Pacquiao ha detto: “Ringrazio tutti, soprattutto Vinij Lertratanachai del Fresh Air Festival. Grazie anche a Buakaw Banchamek e al suo team. Un ringraziamento speciale a LOL International. Grazie a tutti i fan e a tutti i media per l’interesse e per aver mostrato il vostro sostegno. Sarà un combattimento fantastico“.


Sono contento di essere tornato qui in Thailandia. Il mio ultimo match qui è stato nel 1998” ha continuato il pugile filippino. “Ho bisogno di prepararmi, sapendo che devo affrontare Buakaw” ha aggiunto.

Mi piace la Muay Thai. Ma penso sia difficile usare tutti quei colpi… gomiti, calci, ginocchiate… probabilmente la Muay Thai è più difficile del pugilato” ha ironizzato. Durante la conferenza all’aperto di presentazione del match era presente il presidente della MP Promotions, Sean Gibbons (di Las Vegas) e la moglie di Pacquiao, Jinky.

Si tratta di un match non esente da critiche e che divide gli appassionati del mondo degli sport da combattimento: da una parte si comprende l’interesse economico (anche se le cifre in ballo non sono certo quelle di grandi eventi come quello di Riyadh o delle grandi borse pugilistiche alle quali ha potuto avere accesso Pacquiao all’apice della sua carriera), dall’altra non si capisce come mai due campioni, leggende viventi delle rispettive discipline, debbano affrontarsi in contesti improbabili, in match che sono più recitazione che reale combattimento (vedi l’ultimo match tra Buakaw e Saenchai di bare-knuckle).


I grandi eventi sono sempre più popolati da match impensabili fino a pochi anni fa: volendo essere onesti, bisogna riconoscere che addirittura gli “youtuber“, termine spesso usato in modo dispregiativo, si danno da fare e sgomitano per combattere sul serio, mentre i grandi fighter a fine carriera si trastullano in match farsa facendo finta di combattere (e la gente ci crede).

Si tratta non solo di un “insulto” alle rispettive discipline; è un pessimo esempio anche per i giovani (o per i newbie), che credono a quello che vedono e modellano le loro aspettative su farse recitate invece che su “guerre” vere come quelle di Gatti-Ward, AliFrazier o Dekkers-Coban.

Cosa rimarrà di questi match ibridi a fine carriera di vecchie glorie (che nel caso di Buakaw e Pacquiao hanno veramente fatto la storia) non è dato sapere, ma di certo non se ne parlerà per troppo tempo, nonostante la pubblicità e le chiacchiere sui social.


ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Ti invieremo una mail di conferma: controlla la tua casella e clicca sul link al suo interno!

Leggi anche:

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.

Share this page

Partecipa!

Welcome to Kombatnet!
Join the world's largest community of combat disciplines!

Commenti

No comments yet

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Mike Tyson e Cus D'Amato - Kombatnet

Cus D'Amato

Constantine "Cus" D'Amato (17 gennaio 19084 novembre 1985) è stato un manager e allenatore di boxe americano che ha guidato e plasmato le carriere di pugili come  Floyd Patterson, José Torres e Mike Tyson, tutti inseriti nell'International Hall of Fame della boxe. Diversi allenatori di boxe di successo, tra cui Teddy Atlas e Kevin Rooney, sono stati istruiti da D'Amato. D'Amato era un sostenitore dello stile di boxe "peek-a-boo", in cui il pugile tiene i guanti al viso con guardia molto chiusa e schiva lateralmente per entrare nella guardia avversaria e connettere alla corta distanza, stile che fu criticato da alcuni perché si credeva che un attacco efficiente non potesse essere lanciato da quella posizione. Leggi tutto l'articolo...
Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...
Suntukan Panantukan Pangamot Pakamot Sumbagay Mano Mano - Kombatnet

Suntukan

Il Suntukan è la componente di striking delle arti marziali filippine. Nella regione insulare centrale delle Filippine di Visayas è conosciuto come Pangamot, Pakamot, Sumbagay o come Mano-mano e spesso indicato nei circoli di arti marziali occidentali della scuola di Dan Inosanto come Panantukan. Sebbene sia chiamata anche boxe filippina, questo articolo riguarda l'arte marziale filippina e non deve essere confuso con lo sport occidentale della boxe praticato nelle Filippine. Leggi tutto l'articolo...