Kombatnet - Intervista a Francesco La Fauci di Storm Fighters TV

Intervista a Francesco La Fauci di Storm Fighters TV

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Intervista a Francesco La Fauci di Storm Fighters TV

➡️ Segui Storm Fighters TV on Kombatnet!

Ciao Francesco, grazie per la tua disponibilità!


Ciao ragazzi. Grazie a voi per l’opportunità.

Partiamo dall’inizio: come nasce Storm Fighters TV?

Era un progetto messo in cantina da anni ovvero realizzare un canale dedicato a tutti coloro che, come me, desideravano conoscere meglio gli sport da combattimento e le arti marziali, ottenere informazioni, curiosità, conoscere atleti professionisti o qualche arte marziale nuovo o poco conosciuta.


Così ho messo assieme quelle che sono le mie competenze acquisite negli anni, partendo dalla mia conoscenza negli SDC (Sono maestro di Kickboxing), la passione per lo “speakeraggio” (da giovane facevo il dj) ed il mio attuale lavoro ovvero allestimento eventi, fornendo servizi di streaming con camere e telecronache negli eventi live.


Ti avvali della collaborazione di Marco Filippini (Boxe) e Ruben Stabile (Bjj): in che cosa ti aiutano nello sviluppo dei tuoi progetti?

Beh, direi che la collaborazione con Marco ha dato senza ombra di dubbio un grosso sprint al canale per ciò che concerne il pugilato. È un giovane motivato, vero appassionato della disciplina. Non ha mai combattuto ma gli piace tutto quello che ruota intorno alla Boxe. Con Ruben è una collaborazione recente ma ancora non del tutto partita poiché lui al momento è particolarmente impegnato. Stiamo valutando la possibilità di avere qualche altro collaboratore da inserire nel team.


Storm Fighters TV - Guido Vianello, un gladiatore in America
Guido Vianello – Un gladiatore in America’

Hai avuto modo di incontrare numerosi fighter di rilevanza mondiale nella tua esperienza in studio e a bordo ring/tatami. Qualcuno che ti abbia colpito particolarmente?

Si, devo dire che pian piano ne sto incontrando tanti. Più che le persone, spesso mi colpiscono le frasi. Per esempio quando scambiai 4 chiacchiere con Giacomo Spartaco Bertoletti (Fondatore rivista Samurai) mi rimase impresso quando disse “Un maestro di arti marziali è come un maestro di grammatica: ti insegna la lingua. Poi sarai tu a decidere cosa fare di questi insegnamenti, se fare l’avvocato, l’imprenditore o il manovale.”

Inventano la macchina del tempo e vieni scelto per essere inviato nel passato ad intervistare uno dei grandi fighter della storia. Chi scegli di intervistare?


Di getto ti direi Andy Hug!  Ho visto e rivisto i suoi match. Ho sempre amato il suo stile, il suo modo di essere. Per me rappresentava il vero artista marziale. Tecnica, resistenza, tenacia, affrontare le proprie paure e le proprie “bestie nere” (Pete Smith piuttosto che Mike Bernardo) e riuscire a sconfiggerli non è cosa da tutti.


Bene! Nel presente invece ci sono importanti news: è finalmente online il nuovo sito www.stormfighterstv.com ! Ci parli un po’ del progetto e dei contenuti che vengono pubblicati sulle sue pagine?

Anche questo è un progetto davvero “antico”. Figurati che il primo sito che feci risale al… Credo 1998! Chiaramente non avevo le competenze necessarie e per realizzare una sola pagina mi ci volevano settimane. All’epoca abbandonai ma rimase sempre dentro di me la volontà del “un giorno” avrei realizzato qualcosa di carino che parlasse appunto di Sport da Combattimento ed Arti Marziali. Al momento il sito tratta 5 discipline: MMA, Kickboxing, Pugilato, Muay Thai e BJJ. In futuro mi piacerebbe integrare con altre discipline. Principalmente inseriamo le varie news della settimana ma vi sono anche approfondimenti su determinate tematiche, interviste scritte etc. tutte chiaramente catalogate per disciplina, atleti etc.


www.stormfighterstv.com

Oggi la presenza online è fondamentale e tu proponi i tuoi contenuti, come è ovvio che sia, su numerose piattaforme: Facebook, Youtube, Instagram ed ovviamente Kombatnet. Come differenzi la tua presenza online?

Sinceramente è un lavoraccio! Bene o male su FB e IG inseriamo le news del giorno, oltre a condividere articoli del sito. Su Youtube creiamo gli approfondimenti della settimana + facciamo delle live tra il format “Raccontiamocela” (Dove scambio 4 chiacchiere con atleti, allenatori, adetti ai lavori degli SDC) e “Fighting Week News” (Dove facciamo un riassunto delle principali news della settimana). Su Kombatnet condividiamo i contenuti migliori che realizziamo, la creme in pratica.

Facciamo una breve parentesi tecnica per gli appassionati: quale strumentazione utilizzi per le tue riprese e quale software utilizzi per montaggio, color grading, editing?


Allora, negli ultimi tempi utilizzo una compatta, una Sony DSC HX90 che però alterno con una Canon D700. Poi impiego due luci per le riprese + un green screen poiché, visto che le riprese le faccio in casa ed al momento non ho uno studio a disposizione, non posso esporre uno “sfondo” carino. Invece con un green screen posso avere lo sfondo che preferisco! Come programma di editing uso Premiere Pro. Come color grading nulla di particolare. 


Il periodo del lockdown causa Covid-19 è stato drammatico per molte attività ed in particolare per le discipline da combattimento a contatto. Quale futuro vedi in questa complicata situazione?

Caratterialmente sono un ottimista. E chiaro che dovremo un poco modificare le nostre abitudini, ma credo che dovremmo prendere quest’anno come un “anno sabatico”, un pò come quando si faceva il famoso anno di leva obbligatoria. Sono convinto che dal 2021 si ripartirà a pieno regime. Le iniziative della UFC fanno ben sperare ed hanno dimostrato che con una buona organizzazione, si possono arginare i pericoli di contagio. 


Sempre a causa del lockdown in tanti hanno scoperto l’importanza di essere online con corsi, video didattici, studio dei match, interattività grazie alle dirette e via dicendo. Qual è la tua opinione sui nuovi mercati della comunicazione digitale per i fighter?

Penso che ogni ragazzo che voglia intraprendere la carriera professionistica, ed oggi ci sono tutti i mezzi, debba tenere ben presente di avere una buona gestione dei propri profili social, perché questo potrà far la differenza tra essere una Superstar o essere semplicemente un buon atleta. Oggi vi sono davvero tanti strumenti a disposizione di chiuque ed a costi contenuti. Mi sento di consigliare per coloro che già sono PRO, di affidarsi ad un buon Social Manager. 


Parlaci del tuo background marziale: da dove viene Francesco La Fauci?


Uff lunga! Iniziai all’età di 8 anni con il Judo per un breve periodo. Poi, abitando in provincia di Palermo, nella palestra della scuola vicina vi era un corso di Karate Shotokan e lo praticai per qualche anno ma, vuoi forse per la disciplina in se che non prevede alcun contatto, vuoi per il modo di insegnare dei maestri, più concentrati nei kata che nel kumitè, avevo sempre paura di combattere o meglio: volevo combattere ma avevo paura del mio avversario, qualunque esso fosse ed io ODIAVO AVERE PAURA! Poi un mio amico mi parlò della Kickboxing e che vi era un corso in paese ma quando andai per iscrivermi al corso, quest’ultimo chiuse. 

Quando iniziai ad andare alle superiori a Palermo però decisi di trovare una palestra dove si praticasse questa Kickboxing e così, girando tra una palestra e l’altra, andai alla Body Studio Colli dove vidi un tizio di spalle con la cintura nera e la scritta grande ITALIA sul Kimono nero e dissi tra me “WOW! Sta divisa è fighissima! Voglio averla anch’io!” E li conobbi il mio Maestro: Antonio Gentile. Ricordo ancora che al primo allenamento, poichè non volevo fermarmi ma stare a passo con gli altri, sono quasi svenuto! Poi da quel momento si sono susseguite gare su gare, sia di Kickboxing (Semicontact e Light) che di Karate con molte, molte soddisfazioni. Poi iniziai anche come Istruttore e li iniziai ad avere tante soddisfazioni come insegnante. Tra una periodo e l’altro ho anche praticato Pugilato, Muay Thai e Jiu Jitsu. In quest’ultima disciplina ho disputato anche una bella gara internazionale in Germania concquistando anche un bronzo.


E siamo arrivati all’ultima domanda: progetti per il futuro, a breve e a lungo termine?


Crescere come canale e diventare un punto di riferimento per tutti gli appassionati di Sport da Combattimento ed Arti Marziali in Italia.

Grazie Francesco per il tuo tempo e la tua disponibilità!

Grazie a voi per questa piacevole chiacchierata! Oss 


Seguite Storm Fighters TV su

Kombatnet – https://www.kombatnet.com/profile/Stormfighterstv/
Instagram – https://www.instagram.com/stormfighterstv/
Facebook – https://www.facebook.com/stormfighterstv/
Youtube – https://www.youtube.com/channel/UCGNjYLhkPNs4VPIEZrtkMDg?view_as=subscriber


Share this page

Partecipa!

Welcome to Kombatnet!
Join the world's largest community of combat disciplines!

Commenti

No comments yet

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Sherlock Holmes Bartitsu arte marziale autodifesa Barton-Wright - Kombatnet Wiki

Bartitsu

Il Bartitsu è un metodo di autodifesa ed arte marziale sviluppato in Inghilterra tra il 1898 ed il 1902 che combina elementi di pugilato, Jujutsu, combattimento con il bastone e Savate (boxe francese). Nel 1903 è stata resa nota come "Baritsu" da Sir Arthur Conan Doyle, autore dei racconti su Sherlock Holmes. Sostanzialmente scomparsa lungo tutto il ventesimo secolo, il Bartitsu sta conoscendo un revival dal 2001 circa. Nel 1898, Edward William Barton-Wright, un ingegnere inglese che aveva trascorso i tre anni precedenti in Giappone, tornò in Inghilterra e annunciò la creazione di una "Nuova Arte dell'Autodifesa". Questa arte, sosteneva, combinava i migliori elementi di una gamma di stili di combattimento in un insieme unificato, da lui chiamato Bartitsu. Leggi tutto l'articolo...
Young Corbett III Ralph Giordano Raffale Giordano - Kombatnet Wiki

Young Corbett III

Ralph Giordano (nato Raffaele Giordano, 27 maggio 1905 - 15 luglio 1993), meglio conosciuto come Young Corbett III, fu un pugile italo-americano che conquistò la cintura di campione del mondo dei pesi welter nel 1933 e divenne campione del mondo dei pesi medi NYSAC nel 1938. Mancino, non aveva "il colpo del KO" ma era noto per la sua grande velocità e determinazione sul ring. Corbett è considerato uno dei più grandi mancini di tutta la storia del pugilato ed uno dei più grandi "counterpunchers". Verrà inserito nella Fresno County Athletic Hall of Fame nel 1959, nella Italian American Sports Hall of Fame nel 1982 e nella International Boxing Hall of Fame nel 2004. Leggi tutto l'articolo...
Irma Testa pugilato femminile italiano Italia boxe campionessa Olimpiadi europei - Kombatnet Wiki

Irma Testa

Irma Testa è una campionessa di pugilato italiana di Torre Annunziata, Napoli, che combatte nei pesi leggeri. Soprannominata "Butterfly" per la sua agilità ed eleganza in combattimento, è stata la prima atleta italiana a partecipare ad un'Olimpiade nel pugilato ai Giochi di Rio de Janeiro 2016, e la prima a guadagnare una medaglia nel pugilato femminile aggiudicandosi il bronzo ai Giochi di Tokyo 2020. È stata campionessa europea 2019 nei pesi piuma. Irma Testa è considerata tra le pugili under 20 più forti del mondo. Leggi tutto l'articolo...
Dambe - Kombatnet Wiki

Dambe

Il Dambe è un'arte marziale praticata dall'etnia Hausa, principalmente stanziata in Nigeria. La parola "Dambe" significa "pugilato" in lingua Hausa. I combattenti puntano al KO, solitamente in tre round: la componente di wrestling chiamata Kokawa sta scomparendo in favore di match essenzialmente pugilistici con una certa percentuale di clinch. Spesso i combattimenti sono molto violenti e portano a diverse ferite e contusioni. I fighter che praticano il Dambe sono spesso chiamati con la parola Hausa "daæmaænga". In altre lingue, come il Bole, viene chiamata Dembe. Leggi tutto l'articolo...
gouging rough and tuble virginia combattimento cavare occhi - kombatnet wiki

Gouging (Rough-and-Tumble)

Il Gouging (letteralmente "scriccatura"), chiamato anche Rough-and-tumble è stata una forma di combattimento diffusa nelle zone rurali degli Stati Uniti d'America principalmente nel diciottesimo e diciannovesimo secolo. La sua caratteristica principale era l'obiettivo di cavare l'occhio dell'avversario ma includeva anche altre tecniche brutali e deturpanti come i morsi. Veniva utilizzata tipicamente per sedare dispute. Leggi tutto l'articolo...
Primo Carnera campione del mondo pesi massimi 1900 - Kombatnet Wiki

Primo Carnera

Primo Carnera, soprannominato "La montagna che cammina", fu un pugile e wrestler italiano che regnò come campione del mondo dei pesi massimi dal 29 giugno 1933 al 14 giugno 1934. Vinse più combattimenti per KO di ogni altro campione dei pesi massimi nella storia del pugilato. Leggi tutto l'articolo...
Vitali Klitschko e Wladimir Klitschko fratelli boxe boxing pugilato campioni pesi massimi - Kombatnet Wiki

Vitali e Wladimir Klitschko

Vitali Klitschko (nato il 19 luglio 1971) e Wladimir Klitschko (nato il 25 marzo 1976), conosciuti come Klitschko Brothers ("i fratelli Klitschko"), sono ex pugili professionisti ucraini. Hanno dominato durante la loro carriera pugilistica la categoria dei pesi massimi nel periodo che va dal 2004 al 2015 e sono considerati tra i campioni che hanno avuto più successo in tutta la storia del pugilato. Nel 2011 sono entrati nel Guinnes dei Primati come la coppia di fratelli con il maggior numero di titoli vinti (nella categoria dei pesi massimi): all'epoca erano 30 titoli, sono diventati 40 nel 2020. Negli anni che hanno seguito il ritiro del campione "undisputed" Lennox Lewis nel 2004, i fratelli Klitschko hanno ottenuto tutti e quattro i titoli principali dei pesi massimi. Noti per la loro enorme stazza, hanno sviluppato entrambi uno stile particolare che utilizzava la loro prestanza atletica e le lunghe leve per abbattere ogni opponente. Leggi tutto l'articolo...
Pygmachia - Il pugilato nella Grecia Antica - Kombatnet Wiki

Pygmachia - Il pugilato dell'Antica Grecia

Articolo riveduto e corretto grazie a Sirio Altomare, Referente Commissione Storica dell'APS Simmachia Ellenon - www.simmachia.eu Il pugilato dell'Antica Grecia, chiamato Pygmachia (in greco πυγμαχία, "combattimento con i pugni") risale almeno all'ottavo secolo prima di Cristo, stando quanto scritto nell'Iliade di Omero, ed era praticato in numerosi contesti sociali in varie città stato della Grecia. Molti reperti esistenti al riguardo sono frammentari o frutto di leggende, rendendone difficile così la ricostruzione delle regole, dei costumi e della storia nel dettaglio. Tuttavia è certo che degli incontri sportivi e delle esibizioni dove due combattenti si affrontavano a mani bendate erano parte della cultura atletica dell'Antica Grecia per tutto il periodo classico. Leggi tutto l'articolo...
ring da combattimento boxe boxing kickboxing savate muay thai thai boxe - Kombatnet Wiki

Ring da combattimento

Il ring da combattimento, chiamato normalmente ring da pugilato, ring da boxe o semplicemente "quadrato" è lo spazio dove avviene un match sportivo di discipline da combattimento a contatto pieno o leggero come pugilato, kickboxing, muay thai, savate. Il termine "ring" viene dala passato quando i match si tenevano su un'area grezzamente delimitata da un cerchio disegnato a terra. La parola "ring" continuò ad essere usata con le London Prize Ring Rules nel 1743, questa volta utilizzandola per indicare un piccolo cerchio all'interno dello spazio da combattimento dove i pugili si incontravano all'inizio di ogni round. Leggi tutto l'articolo...
Rocky Marciano boxe boxing champion legend - Kombatnet Wiki

Rocky Marciano

Rocco Francis Marchegiano, meglio conosciuto come Rocky Marciano è stato un pugile americano professionista che ha combattuto dal 1947 al 1955, detentore del titolo dei pesi massimi dal 1952 al 1956 e considerato unanimemente uno dei più grandi pugili della storia e da qualcuno addirittura il più grande pugile mai esistito. Leggi tutto l'articolo...