La Legge delle Aspettative

ENTRA IN KOMBATNET

Iscriviti ora a Kombatnet – Social Network

SOLO ARTI MARZIALI E COMBAT SPORTS

Ciò che ti aspetti, sicuro di te, diventa la tua stessa profezia autoavverante. Agisci sempre come una sorta di veggente, quando pensi e parli delle situazioni che stanno per svolgersi.

Se ti aspetti con una certa sicurezza che accadano cose positive, di solito andrà proprio così. Se ti aspetti eventi negativi, di solito non verrai deluso.
Le tue aspettative esercitano un enorme effetto sulle persone che ti circondano.

Ciò che ti aspetti dagli altri e dalle situazioni, determina il tuo atteggiamento nei loro confronti più di qualsiasi altro fattore; allo stesso modo, gli altri riflettono su di te, come uno specchio, il tuo stesso atteggiamento, positivo o negativo che sia.


Il dr. Robert Rosenthal di Harvard, ha condotto dozzine di esperimenti nel corso della sua carriera, per testare il potere delle aspettative degli insegnanti sui risultati degli studenti.

Nel suo libro, Pygmalion in the Classroom, racconta dei numerosi casi in cui agli insegnanti veniva detto che uno studente, o talvolta un’intera classe, fosse particolarmente dotato e che prevedibilmente avrebbe fatto un lavoro eccellente nel corso dell’anno scolastico.

Sebbene gli studenti coinvolti negli esperimenti fossero stati selezionati a campione, fintanto che gli insegnanti erano convinti della loro eccezionalità, e fintanto che si aspettavano buoni risultati, essi ottenevano effettivamente risultati largamente migliori dei loro compagni di classe o appartenenti a scuole simili, e largamente migliori di quanto ci si sarebbe potuto aspettare dai loro voti o comportamenti precedenti.


Anche nella tua vita le aspettative che hai sui collaboratori, sul capo, sui clienti e persino sul futuro, tendono ad avverarsi.
Le tue aspettative esercitano una potente influenza su persone ed eventi, sia nel bene che nel male; quindi fai attenzione!

Come mettere subito in pratica questa legge.

1. Aspettati il meglio! Pensa che i tuoi dipendenti e i tuoi colleghi facciano del loro meglio; pensa fin dall’inizio che vogliano fare un buon lavoro, prendere buone decisioni e ottenere buoni risultati.
Se le cose vanno male, come succede continuamente, invece di reagire in modo eccessivo, siediti a un tavolo con l’altra persona in un’atmosfera amichevole e poni le domande giuste per capire esattamente cosa è successo. Di solito c’è una spiegazione per tutto.


2. Comincia da casa tua. Ricorda regolarmente al tuo compagno e ai tuoi figli che credi in loro, che pensi siano meravigliosi, che li ami e che ne sei orgoglioso.
David McClelland di Harvard, ha scoperto che le famiglie migliori e più felici, le famiglie dalle quali provenivano ragazzi che ottenevano risultati superiori, erano considerate famiglie “dalle aspettative positive”.
I genitori alimentavano costantemente i loro figli con un flusso di messaggi positivi, riaffermando quanto li amassero e credessero in loro.
A prescindere da ciò che accadeva nel breve termine, i ragazzi sapevano che i loro genitori li sostenevano al cento per cento. E non li deludevano.

3. Metti in pratica questo stesso comportamento con i tuoi dipendenti e colleghi. I manager, gli imprenditori e i venditori migliori sono persone con “aspettative positive” verso tutti e tutto quel che fanno.

4. Aspettati il meglio da te stesso. Immagina di avere un potenziale illimitato e di poter realizzare tutto quello che ti viene in mente.
Immagina che il tuo futuro sia limitato soltanto dalla tua stessa immaginazione e che ciò che hai realizzato finora non è che una piccola parte di quello di cui sei capace. Immagina che i momenti migliori debbano ancora venire, e che tutto quello che ti è successo finora non è altro che una preparazione per le grandi cose che devono ancora accadere.
Brian Tracy


______________________
Come applichi questa legge nella gestione quotidiana del tuo dojo?
Immagina che ad esempio un ragazzo timido ed insicuro si iscriva in palestra da te.

Cosa succederebbe se tu hai un’aspettativa alta nei sui confronti, e lo incoraggi in continuazione?
Potresti realmente renderlo più sicuro di sé stesso, migliorandogli la vita! Questo è uno degli aspetti più belli del lavoro che hai scelto di fare!

Le aspettative che hai nei confronti delle altre persone possono cambiarle completamente la vita!



Hai tra le mani un potere immenso, puoi rendere chi ti gravita attorno una persona sicura di sé, di successo, o un fallito depresso, semplicemente cambiando l’aspettativa che hai nei loro confronti.

Questa pagina può contenere link in affiliazione con Amazon: Kombatnet riceve una commissione su ogni acquisto idoneo generato.

Autore: Massimo Frasson
Raccontaci qualcosa di te.
Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!
Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento

Kombatnet Wiki

Enciclopedia del combattimento

Mike Tyson e Cus D'Amato - Kombatnet

Cus D'Amato

Constantine "Cus" D'Amato (17 gennaio 19084 novembre 1985) è stato un manager e allenatore di boxe americano che ha guidato e plasmato le carriere di pugili come  Floyd Patterson, José Torres e Mike Tyson, tutti inseriti nell'International Hall of Fame della boxe. Diversi allenatori di boxe di successo, tra cui Teddy Atlas e Kevin Rooney, sono stati istruiti da D'Amato. D'Amato era un sostenitore dello stile di boxe "peek-a-boo", in cui il pugile tiene i guanti al viso con guardia molto chiusa e schiva lateralmente per entrare nella guardia avversaria e connettere alla corta distanza, stile che fu criticato da alcuni perché si credeva che un attacco efficiente non potesse essere lanciato da quella posizione. Leggi tutto l'articolo...
Guido Vianello - Kombatnet

Guido Vianello

Guido Vianello è un pugile italiano che combatte nei pesi supermassimi. Conosciuto anche come The Gladiator, è nato a Roma il 9 maggio 1994. Nel 2016 si è qualificato per le Olimpiadi di Rio de Janeiro prendendo il posto di Roberto Cammarelle che si è ritirato dal pugilato nell'aprile 2016. Vianello è diventato professionista nel 2018, unendosi alla Top Rank Boxing. Leggi tutto l'articolo...
Gus Lesnevich - Kombatnet

Gus Lesnevich

Gus Lesnevich Gustav George Lesnevich (22 febbraio 1915-28 febbraio 1964) è stato un pugile americano, detentore del titolo di campione del mondo dei pesi massimi leggeri (era alto 1,75 m). Durante gli anni quaranta del Novecento regnò assieme a grandi campioni in un'epoca d'oro per la nobile arte, condividendo la scena con nomi come Joe Louis, Rocky Graziano e Sugar Ray Robinson. Leggi tutto l'articolo...
Martine Michieletto - Kombatnet

Martine Michieletto

Martine Michieletto è una kickboxer e thaiboxer italiana, campionessa ISKA di K-1 nei pesi piuma e già campionessa WKU di Muay Thai, vincitrice ad ONE Fight Night 11 contro Amber Kitchen. Ad ottobre 2022 è classificata come la sesta migliore donna kickboxer pound-for-pound da Beyond Kick. Nata il 21 settembre 1991 ad AostaMichieletto ha praticato atletica a livello  agonistico per molti anni. Ha iniziato a praticare sport da combattimento nel 2010 sotto la guida del M° Manuel Bethaz nell'ASD Fighting Club Valle d'Aosta, passando professionista solo due anni dopo e combattendo agevolmente sotto ogni regolamento (K-1Fight CodeMuay Thai Full Rules). Leggi tutto l'articolo...
Chatri Sityodtong - Kombatnet

Chatri Sityodtong

Chatri Trisiripisal, noto durante il suo periodo da fighter anche come Chatri Sityodtong e Yodchatri Sityodtong, è un imprenditore thailandese e istruttore di arti marziali che vive a Singapore, fondatore e CEO di ONE Championship. Leggi tutto l'articolo...
Giacobbe Fragomeni - Kombatnet

Giacobbe Fragomeni

Giacobbe Fragomeni, nato il 13 agosto 1969 a Milano, è un ex pugile italiano, campione del mondo 2008 WBC nei pesi massimi leggeri. Leggi tutto l'articolo...
Krav Maga - Kombatnet

Che cos'è il Krav Maga?

Il Krav Maga, che in ebraico significa "combattimento a contatto" (קרב מגע, pronunciato /ˌkrɑːv məˈɡɑː/ KRAHV mə-GAH), è un sistema di combattimento sviluppato per le Forze di Difesa Israeliane (IDF). È noto per il suo focus su situazioni reali e la sua estrema efficienza, derivando da una combinazione di tecniche utilizzate in aikido, judo, karate, pugilato e lotta. Leggi tutto l'articolo...
Sandro Lopopolo - Kombatnet

Sandro Lopopolo

Sandro Lopopolo, all'anagrafe Alessandro Lopopolo, è stato un pugile italiano, medaglia d'argento alle Olimpiadi di Roma del 1960 e Campione del Mondo dei pesi superleggeri. Leggi tutto l'articolo...
Nicolino Locche - Kombatnet

Nicolino Locche

Nicolino Locche (2 settembre 1939 - 7 settembre 2005) è stato un pugile argentino di Tunuyán, Mendoza, che ha detenuto il titolo mondiale dei pesi welter junior dal 1968 al 1972. Locche è spesso citato come uno dei migliori pugili difensivi di tutti i tempi ed è stato inserito nella International Boxing Hall of Fame nel 2003. Leggi tutto l'articolo...
Suntukan Panantukan Pangamot Pakamot Sumbagay Mano Mano - Kombatnet

Suntukan

Il Suntukan è la componente di striking delle arti marziali filippine. Nella regione insulare centrale delle Filippine di Visayas è conosciuto come Pangamot, Pakamot, Sumbagay o come Mano-mano e spesso indicato nei circoli di arti marziali occidentali della scuola di Dan Inosanto come Panantukan. Sebbene sia chiamata anche boxe filippina, questo articolo riguarda l'arte marziale filippina e non deve essere confuso con lo sport occidentale della boxe praticato nelle Filippine. Leggi tutto l'articolo...