intervista-mario-zanotti-kombatnet

Intervista a Mario Zanotti

Intervista a Mario Zanotti

Salve Mario e benvenuto su Kombatnet! Che cosa pensi di questo nostro nuovo social network dedicato ai fighters?

Ciao a tutti!

Ormai si legge solo sui social che son sempre aggiornati in tempo reale,quindi ben venga Kombatnet che seppur molto giovane ha le carte in regola per diventare la mia rivista elettronica preferita di sdc!

È appena passato l’evento “Yokkao Fight Night” di sabato 30 a San Lazzaro di Savena (BO) dove sono stati presenti atleti di rilievo mondiale ed è stato un successo senza precedenti. Non immaginiamo neanche l’energia necessaria per organizzare un evento del genere! Puoi raccontarci del lavoro di preparazione ed organizzazione di una macchina imponente come questa?

Pensavo di scrivere un libro a riguardo😂!


Passare da un evento privato dove puoi nel tuo piccolo decidere quasi tutto, il passaggio ad una grande promotion come Yokkao implica seguire giustamente schemi molto rigidi.

Il passaggio non è facile ma il risultato è stato sotto gli occhi di tutti sabato scorso!


Oggi i social network sono un valido aiuto per la promozione di un evento del genere. Tu quanto sei “social”?

Io cerco di esserlo il più possibile.


Il social ti consente di esser aggiornato sui fatti nello stesso momento che accadono, che sia con una diretta o un post… cosa può esserci di meglio?

La giornata dell’evento è stata densissima di incontri di un livello altissimo, incontri e contatti di livello mondiale ed immaginiamo problematiche tecniche ed organizzative di pari intensità. Raccontaci di come hai vissuto questa giostra di eventi e di come sei riuscito a portare a compimento con successo quelle 24 ore!

È stato il lavoro di mesi che come dicevo sopra è stato complicato in maniera direttamente proporzionale all’importanza dello stesso.


Tutto difficile fino a quando non è suonato il primo gong, poi tutto il resto è andato in automatico e senza troppi intoppi!

Sul ring della Yokkao sono stati presenti anche tuoi atleti. Puoi parlarci del lavoro di preparazione tecnica dei ragazzi che salgono a sfidare campioni di livello mondiale?

Il nostro team conta su uno staff di tutto rispetto fatto di tecnici e preparatori che seguono quotidianamente i ragazzi,ma anche di professionisti esterni come nutrizionisti e mental coach.

Per creare un professionista ci deve esser un team professionale alle spalle… io ho la fortuna di averlo!


Abbiamo notato una forte partecipazione degli stessi atleti nell’organizzazione dell’evento. Sono ragazzi che hai visto crescere, che hai portato a combattere e che ora sono parte integrante della tua attività sportiva. Possiamo parlare di una sorta di “seconda famiglia”?

Considerato che li vedo tutti i giorni e spesso anche nel week end per portarli a combattere direi proprio di si!
Una seconda famiglia?
Tra coach e atleta si instaura un rapporto fortissimo che necessiterebbe di un aggettivo dedicato! Padre/figlio? Migliore amico? Semplicemente cerchiamo di esser la stessa persona condividendo ogni emozione e per salire su quel ring assieme!

Tra le novità che stiamo lanciando ci sarà la possibilità per promoter ed organizzatori di contattare atleti direttamente da dentro Kombatnet e saranno disponibili schede di atleti sullo stile di quelle di Sherdog, con peso, categorie, palmarés e via dicendo. Che cosa ne pensi?

Finalmente!
Una banca dati unica indipendente da ogni federazione? Un sogno che rincorro da sempre!

La tua palestra “Sempre Avanti” è una delle più importanti a livello nazionale e gli eventi che organizzi sono di livello internazionale: come riesci a conciliare le due cose in contemporanea?

Inseriamo anche in primis la mia famiglia e il mio lavoro che non è la palestra.
Come riesco? Non ti so rispondere 😂

Oggi i ragazzi hanno possibilità e strumenti che quando avevi tu quando combattevi non erano neanche pensabili, sia sul piano della preparazione atletica, che della consapevolezza tecnica, che riguardo le conoscenze sull’alimentazione. Inoltre ci sono numerose possibilità di promozione e di partecipazione a promotion di alto livello. Come vedi questo cambiamento?

Questo sport fa passi da gigante e penso che sia cresciuto tanto perché noi della old school abbiamo studiato,ci siamo evoluti cercando di non far commettere i nostri errori alle nuove leve.


Una volta ti improvvisavi un giorno pugile, un kickboxer e un altro praticante di arti marziali per poter combattere con regolarità,oggi invece puoi fare una programmazione mirata per i tuoi ragazzi! Non è poco.

In quanto allenatore che ha a che fare con tanti ragazzi oggi sei anche un educatore e in un video hai sottolineato l’importanza educativa dell’allenamento in palestra: ci puoi raccontare le tue esperienze al riguardo?

Il mio obbiettivo è cercare di dare a chi entra in palestra una buona e sana alternativa a tutte quelle situazioni sbagliate dove oggi è molto facile cascare.
I ragazzi dopo scuola/fabbrica  corrono in palestra per far fatica e per vedere i loro compagni di squadra che sono i loro amici. Arrivano col sorriso perché in questa ora e mezza staccano da tutto il resto.

Arrivano con dei piccoli sogni,sta a noi cercare di realizzarglieli!

Ultima domanda: dove sta andando il mondo delle discipline da combattimento a contatto pieno, tra promotion internazionali, social network, atleti-influencer, formazioni di coach online e “nuove” discipline che si insediano nel panorama come le MMA?

Mmm… tante domande in una e rispondo punto per punto:

Amo questo sport e sono di natura un entusiasta e vedo le grandi promotions internazionali come obiettivo primario per promoters e atleti!

I social ci aiutano a promuoverci e cosi come l’esser social da parte degli atleti che di riflesso, se positivi diventano influencer!


Per poter alzare il livello bisogna aggiornarsi con i migliori maestri,il nostro sport è in continua ed inarrestabile evoluzione!

Corsi on line??? Please non per il nostro sport!

Ultima domanda: nuovi progetti e nuove iniziative? Cosa ha in serbo per noi il Maestro Mario Zanotti per il 2020? 🙂

Datemi una settimana per chiudere le ultime cose dell’evento passato e mi rimetto a testa bassa per il prossimo.
Non fatemi dire niente e vi prometto che sarete i primi a far uscire le news!

Grazie mille Mario, buon lavoro ed in bocca al lupo per i prossimi eventi!

Grazie a voi e grazie per quello che fate per il nostro sport!

Condividi questa pagina

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!

Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento