Fabio Corelli per Kombatnet

Intervista a Fabio Corelli

Intervista a Fabio Corelli

➡️ Segui Fabio Corelli su Kombatnet!

Ciao Fabio, grazie per la tua disponibilità! 

È sempre un piacere per gli amici di Kombatnet!

Partiamo subito da questa edizione del King of The Ring al Palasport Flaminio di Rimini, la nona, che si preannuncia ricca di incontri di altissimo livello, fino al Titolo Mondiale di Giuseppe De Domenico: cosa puoi raccontarci al riguardo?


Come sempre cercheremo di fare il massimo per dare un bello spettacolo, spaziando dalla Kickboxing, al K1 fino arrivare alle MMA: gli abbinamenti che negli anni abbiamo proposto non hanno mai deluso le attese.


Di recente sei stato invitato a raccontare la tua esperienza da fighter e insegnante nelle scuole: che effetto fa tornare nelle aule scolastiche in mezzo ai ragazzi?

È stata veramente una bella esperienza, condividere una parte della propria vita dando qualche consiglio alle nuove generazioni mi ha fatto davvero un bell’effetto.

Nella tua vita sei stato sempre a contatto con tantissimi fighter di livello mondiale, tra i quali di recente Ivan Naccari, che prepari ed accompagni in ogni suo incontro in giro per il globo: quali tra loro ti è rimasto più impresso come allievo?


Senza dubbio tra tutti gli allievi che ho avuto modo di allenare e di portare in giro per il mondo cito Annalisa Bucci. Come sempre dico a tutte le nuove leve prendete esempio da lei e andate vedere le sue foto: durante i face to face sempre sorridente con una voglia di combattere fuori dal normale e soprattutto mai vile.

Ivan di recente ha combattuto a livello top in Cina al “Glory of Heroes” contro il fortissimo Qiu Jianliang e di recente addirittura nelle MMA in Francia: che cosa significa essere dietro la preparazione e all’angolo di un atleta di questo livello per te?

Ivan è un atleta già formato con un altissimo potenziale deve solo crescere a livello gestionale, su questo stiamo lavorando. Per il resto non gli manca nulla per fare con chiunque e già l’ha dimostrato.


Hai al tuo attivo una quantità enorme di incontri in diverse discipline, probabilmente nessuno in Italia può vantare un palmarés ed un curriculum come il tuo: sei ancora pronto per salire sul ring?  

Ovviamente la voglia ci sarebbe ancora ma quando inizi ad avere una quindiciina di atleti tra professionisti e dilettanti allenarli tutti ti porta già via tutte le energie; se poi ci metti i vari dolori acquisiti negli anni direi che possa bastare così.

Quali sono gli incontri più importanti ed emozionanti della tua carriera? Ce n’è uno in particolare che reputi “il migliore”?


Per non essere ripetitivo da una recente intervista dirò il torneo S1 di Muay Thai in Slovenia dove ho vinto tre match in una sera.

Un parere dal tuo esperto punto di vista come promoter oltre che come insegnante ed atleta: dove sta andando la kickboxing/K1 in Italia, oggi?

Io direi che sta andando verso grandi orizzonti: ci sono atleti veramente forti e competitivi a livello mondiale in tutte le Federazioni, perlomeno quelle più importanti.


Stiamo per lanciare nuovi servizi su Kombatnet, tra i quali un database con i profili aggiornati degli atleti consultabile online con numero di incontri divisi per vittorie/pareggi/sconfitte, foto degli atleti da scaricare per la stampa, peso e categoria, disciplina praticata e via dicendo. Che ne pensi? Hai suggerimenti da darci?

Sicuramente una bella occasione per avere un ranking il problema che sussiste da sempre è riuscire a tenerlo aggiornato e avere informazioni veritiere dai vari maestri.

Cosa consigli ad un atleta che desideri iniziare la sua carriera come agonista o professionista nelle discipline da combattimento?


Informarsi e non fossilizzarsi, a volte si può avere la fortuna di trovare un buon maestro altre volte si può incappare in un maestro fai da te e per il ragazzino che nulla sa è facile farsi incantare.

Prossimi impegni estivi dopo il King?

Come oramai è tradizione a fine maggio avremo il “Bad Boys” al Rimini Wellness, quest’anno ancora più interessante grazie all’entrata in FIKBMS. Ci saranno grosse novità ma di questo ne parleremo magari dopo il gala di febbraio.


Grazie Fabio per averci dedicato il tuo tempo!

Grazie a voi, un saluto a tutti gli amici di Kombatnet!

Partecipa!

Benvenuto in Kombatnet!

Unisciti alla più grande community mondiale di discipline da combattimento!

Commenti

Ancora nessun commento