Perdere sul ring, vincere sui social

Perdere sul ring, vincere sui social

➡️ Segui Yuri Refolo su Kombatnet!

Leggo i resoconti dei vari match la mattina che si dividono equamente (per statistica) in sconfitte e vittorie e mi domando quanto i social network abbiano cambiato la gestione psicologica della sconfitta.

A mio avviso moltissimo.

Per iniziare, una volta c’era meno diffusione degli sport da combattimento e chi arrivava a comparire nelle pagine dei giornali era già un campione. Nessuno (o poco) spazio per i dilettanti ed i professionisti di primo pelo.

I più visibili quindi erano solo i professionisti famosi: chi vinceva era il dio assoluto e chi perdeva doveva fare i conti con solo sé stesso e la eco dei titoli che lo davano per “sconfitto“, “finito“, “da buttare”. Una pressione psicologica non da poco.

Oggi, volente o nolente, non è più così: esistono i social dove tutti, sia chi ha un curriculum sportivo enciclopedico sia chi ha tirato il primo calcio ieri l’altro, hanno la loro bella vetrina sul mondo ed il numero di follower che li segue fa di loro dei “campioni” (virgolette d’obbligo).

Leggi tutto l’articolo…

Palestra Sociale La Disperata

Ciao a tutti!

Il nostro progetto si chiama: Palestra Sociale “La Disperata Udine”. Ma abbiamo dei gruppi di allenamento anche a Gorizia e Pordenone, in fase di costituzione/radicamento e successiva trasformazione in altrettante ASD.

Perché Palestra “sociale”? La nostra è una realtà che non si ferma al solo aspetto sportivo dello studio di una disciplina da combattimento. Il nostro progetto nasce tra aderenti al movimento della Tartaruga frecciata. Abbiamo una meta ambiziosa: riformare le persone e la società attraverso il sudore e il sacrificio. Da noi non si imparano solo tecniche e non si bruciano solo calorie. Si costruiscono caratteri e si forgiano fisici che possano affrontare le sfide del domani col sorriso sicuro sulle labbra.

Il lato agonistico della pratica è previsto, promosso, ma non preponderante rispetto alle nostre finalità.

Sociale perché vogliamo offrire un’alternativa valida e formativa alla passività quotidiana di molti giovani che per varie ragioni, che non spetta a noi indagare “si lasciano vivere”.

Infine, sociale perché, attraverso l’abbattimento della retta, ridotta ad un prezzo politico ed i cui proventi vengono totalmente reinvestiti nella palestra, vogliamo dare a tutti la possibilità di attingere ai benefici dati dalla pratica di uno sport completo.

Anche chi ha comprovate ridotte possibilità economiche, ma dimostra impegno e di aderire alle nostre finalità sociali, viene agevolato nella frequenza ai corsi, attraverso la rimodulazione della retta mesile al ribasso.

Il nostro motto è: “SEGUI LA VIA DEL FASTIDIO”. Si capisce questo assunto solo calcando il nostro tatami.

La principale disciplina che si insegna alla “Disperata” è il Taekwon-Combat® (una variante di Kickboxing ibridata col Taekwondo), unita alle MMA.

Per qualunque info o curiosità siamo a disposizione. Grazie e buon lavoro a tutti!

#kickboxing #mma

Nascono oggi i blog di Kombatnet!

Da oggi nascono i post del blog di Kombatnet!

Qualsiasi utente può scrivere un post nel canale blog ufficiale di Kombatnet dal suo profilo utente, allegare una immagine ed utilizzando un editor stile Word!

I post verranno poi pubblicati in bacheca, indicizzati lato web e compariranno nel profilo personale dell’utente.

Si tratta di una nuova importante funzione che consente ad ogni utente (palestre, atleti, enti, aziende, professionisti) di creare un argomento di discussione e far conoscere le proprie attività senza i limiti di un messaggio tradizionale.

Fatene buon uso!

Kombatnet Staff